Davide Salvatori, il guardiano della difesa rassicura il Monterosi: “Sto ritornando”

Ufficio stampa Monterosi Fc

Aveva saltato tutta l’ultima parte della scorsa stagione per un fastidioso infortunio che lo aveva costretto a guardare i suoi compagni dalla tribuna nella fase decisiva di campionato e play off. Davide Salvatori sta tornando pian piano alla sua condizione. L’arcigno difensore del Monterosi è mancato all’appello nella Tim Cup per ovvie ragioni di condizione ma dalle ultime uscite (amichevoli contro Monterotondo, Valle del Tevere ed Orvietana) l’ex Samb è pronto a riprendersi il comando della retroguardia biancorossa: “E’ stata una ripresa un po’ più lenta rispetto agli altri perché venivo da quattro mesi di stop. Insieme allo staff tecnico abbiamo deciso di andarci cauti per evitare problematiche. Tutto procede per il meglio, ancora non sto al massimo ma miglioriamo giorno dopo giorno”.
E’ trascorso quasi un mese dalla partenza della squadra di mister Ferazzoli, Davide Salvatori ha intravisto un Monterosi nuovo, pieno di giocatori interessanti e di prospettiva: “Le impressioni sono buone, abbiamo cambiato tanto ma i ragazzi che sono arrivati sono molto in gamba. E’ normale che qualcosina manca ma la società sta provvedendo”.
Uscito girone e calendario, il difensore del Monterosi commenta le avversarie della stagione: “Girone più duro rispetto allo scorso anno con squadre molto più blasonate come Latina, Cassino ed Aprilia. Sarà tosto. L’importante è saperlo e prepararsi per il meglio”.
Il Monterosi Fc ha nel frattempo ricominciato la preparazione agli ordini di mister Ferazzoli. Sabato pomeriggio test contro la Compagnia Portuale. Sempre al Martoni mercoledì 23 arriverà il Ronciglione United.

CPC2005: acquisito in prestito Davide Delogu

Ufficio stampa Asd CPC 2005

La società Asd CPC2005 è lieta di annunciare l’acquisizione, col titolo di prestito annuale, del classe ’99  Davide Delogu. Il promettente giocatore arriva dal Civitavecchia1920 con cui ha accumulato, nonostante la giovane età, cinque presenze in prima squadra e l’assidua presenza nella categoria Juniores. Esterno sinistro alto con predisposizione naturale per la zona mediana del campo, nella passata stagione ha coronato le sue folate offensive con un buon bottino in sede realizzativa.  A lui da parte della società CPC2005 va il benvenuto, e un’annata ricca di soddisfazioni calcistiche con la maglia rosso portuale.

Intervista ad Alessandro Maffini dello Studio Ricca: “Basile e De Paola che colpi a Piacenza… il calcio laziale è una fucina di talenti”

di LORENZO PETRUCCI

A metà agosto, nel vivo del mercato estivo, abbiamo contattato per un’interessante intervista Alessandro Maffini dello Studio Legale Ricca di Brescia in merito alle recenti trattative dei loro assistiti diretti verso il professionismo, dei trasferimenti che potrebbero esserci in questa parte finale di mese e un’analisi molto specifica sul calcio laziale a paragone con le altre realtà nazionali.

Sono recenti di questi giorni i passaggi di due ex conoscenze del calcio laziale, De Paola e Basile, al Piacenza. Potresti parlarci di queste trattative?
“Le due trattative sono avvenute in lassi di tempo differenti: Basile ha avuto diverse richieste anche da alcune squadre Primavera già a partire da tre/quattro mesi fa, De Paola invece è stata una trattativa lampo dallo svincolo del Perugia. Quest’ultimo, fin dai tempi della Vigor Perconti si è sempre dimostrato uno dei giocatori più forti nel suo ruolo e per questo aveva diverse offerte, ma noi come Studio Ricca abbiamo preferito una Berretti come quella del Piacenza che lavora in maniera perfetta grazie all’organizzazione e alla professionalità del Responsabile del settore giovanile Francesco Guareschi. In questa situazione di Piacenza, come di altre piazze, giocatori come De Paola e Basile hanno molte più chance di arrivare un giorno in Prima squadra.
Sono dell’idea che far giocare un ragazzo a 16/17/18 anni nel settore giovanile è buono quando il progetto è serio, altrimenti farlo salire con la Prima squadra può essere interessante. In questo discorso, oltre a Basile e De Paola, posso citare anche Alessandro Dioguardi, giocatore del 2000 che già nella passata stagione ha avuto l’occasione di poter debuttare in Serie D e nonostante abbia avuto tantissime richieste da tutta Italia, ma per il settore giovanile, abbiamo preferito confermarlo all’Ostiamare dove c’è un serio progetto per la Prima squadra e come per lui anche per tantissimi altri nostri giocatori.”

 

Dopo alcuni anni, ora il Piacenza è una realtà di nuovo in crescita che sembra aver ritrovato i vecchi fasti di un tempo. Pensi che qui i vostri assistiti possano trovare un clima favorevole per crescere?
“Assolutamente si, Piacenza è una di quelle piazze in cui se un ragazzo è valutato in maniera positiva ha la sua chance di farsi vedere in Prima squadra, questo perché si lavora in maniera professionale spendendo i soldi in maniera oculata e con intelligenza credendo sul giovane calciatore di qualità. Il Piacenza scandaglia i settori giovanili pescando anche dalla Serie D, con strutture all’avanguardia e lavorando a braccetto con le organizzazioni del territorio come possano essere convitti, scuole e altro. Il Piacenza rappresenta una realtà con un progetto serio e a tal proposito posso anticipare che in biancorosso potrebbe trasferirsi un altro nostro ragazzo che quest’anno giocava a Perugia con De Paola.”

 

Oltre i due vostri ragazzi già nominati in precedenza, ce ne sono molti altri che in queste ultime settimane hanno cambiato maglia. Questa prima parte di mercato com’è stato vissuto da voi?
“Io, come altri che viviamo nel Nord Italia, mi occupo dell’area settentrionale, e come Giuseppe Basile Responsabile di Marche, Lazio e Toscana, ci troviamo in un momento abbastanza frenetico del calcio mercato. Nonostante ciò, a quasi un mese dalla chiusura del mercato, ormai sono pochi i nostri ragazzi che non hanno una sistemazione, più che altro per il discorso delle deroghe o del convitto a spese della società che ormai sta sparendo. Oltre a questo c’è il discorso di alcune realtà calcistiche che sono fallite con ragazzi che si sono trovati senza squadra. Sommando questi fattori ne viene fuori un mercato un po’ affollato.”

 

Dall’esterno ma da diretto interessato e addetto ai lavori, cosa ne pensi del calcio laziale?
“Fuori da Roma il calcio laziale spesso viene mal interpretato perché si pensa che ci siano solo un paio di squadre d’elite ma mi rendo conto che chi ci lavora conosce bene la realtà regionale del Lazio. Ho notato che in alcune società si lavora come nel professionismo e il numero di giocatori che il Lazio produce è molto elevato,  la vittoria del Torneo delle Regioni con gli allievi e la finale raggiunta con i giovanissimi ne è una dimostrazione. Alcune società laziali hanno la cura e l’attenzione di determinate strutture che nei nazionali se le sognano, per questo, come Studio Ricca, abbiamo iniziato a pensare anche a un percorso inverso di portare giocatori di fuori Regione nel Lazio. La realtà laziale si fa fatica a capirla se non si è vista dal vivo almeno una volta.”

3° Memorial Cristina Varani: numeri e curiosità della terza edizione

Ufficio Stampa 3° Memorial Cristina Varani

Sfondare quota 500 è il primo traguardo fissato dalla terza edizione del Memorial Cristina Varani, torneo internazionale di calcio giovanile riservato alla categoria Giovanissimi 2004 che scatterà il prossimo 28 agosto alla Pineta dei Liberti di Tor San Lorenzo (via della Pineta 140, Ardea). Tra il 2015 e il 2016, infatti, sono state ben 496 le reti realizzate, 260 delle quali un anno fa. Il successo dell’Empoli è stato accompagnato da un significativo incremento della media gol a partita (5,91) e del numero totale dei marcatori, salito da 105 a 116. In calo le esultanze straniere (63 contro le 80 del 2015), statistica fotografata alla perfezione da un podio dei cannonieri monopolizzato dagli italiani, con Belluomini (Empoli) e Serafini (Lazio) a raccogliere idealmente la scarpa d’oro indossata dodici mesi prima dal talentino del Barcellona Moreno Taboada.

 

GIÀ A SEGNO – Sebbene il dimezzamento del roster delle partecipanti complichi sensibilmente le possibilità di avvicinare lo cifre del passato, la competizione organizzata dal Racing Club – e che si inserisce nel solco tracciato da Memorial Agostino Di Bartolomei (andato in scena dal 2004 al 2007) e Memorial Laura Nardoni (disputato dal 2008 al 2014) – mantiene dalla sua l’elevato grado di competitività, garantito dalle compagini presenti ai nastri di partenza. In passato già tre di queste hanno lasciato l’impianto ardeatino con la Coppa in mano. Si tratta dell’Inter, trionfatrice nel 2015 e presente per la sesta volta, della Roma, vincitrice nel 2004, 2006 e 2007 e sul podio in altre due occasioni (2008 e 2014) e del Barcellona, a segno nel 2014 e determinato a riscattare l’inattesa eliminazione patita al primo turno un anno fa.

 

LA VOLTA BUONA? – Giunge col dente avvelenato anche chi ha estromesso dodici mesi or sono gli azulgrana, quella Juventus fermata a undici metri da un titolo che ancora manca alla sua bacheca e al quale darà l’assalto per la nona volta. In precedenza, nella fase a gironi, l’Empoli aveva interrotto la marcia della Lazio, anch’essa accredita di una sconfitta nell’atto conclusivo come miglior risultato e per la quale si tratterà della quinta partecipazione.

 

DILETTANTI, MA NON TROPPO – Se i padroni di casa dell’Asd Racing Club sono, insieme alla Roma, l’unica squadra a non aver mai saltato l’appuntamento e possono vantare anche un piazzamento tra le fab four (2011), sono accreditate di una discreta conoscenza della rassegna anche le altre due non professioniste del lotto. La Lodigiani prepara il suo sesto tentativo, mentre l’Urbetevere cala il tris dopo le esperienze datate 2014 e 2016.

 

AL DEBUTTO – Prima volta assoluta, infine, per due delle rappresentanti del girone B: Racing Club Fondi e Weston. Quella statunitense sarà inoltre la prima formazione proveniente dal Nuovo Mondo a  misurarsi sui campi della Pineta.

 

I (nuovi) signori del calcio: i procuratori

di Simone Ducci

Il calcio moderno oramai gira sempre più insistentemente attorno alla figura, un tempo ugualmente importante ma decisamente più marginale, del procuratore (sportivo). Quest’ultimo termine deriva dal latino procurator e significa letteralmente “chi procura qualcosa o chi ne è la causa o il responsabile” (Treccani).

La figura in esame è antichissima, dal momento che, nell’epoca imperiale romana, i procuratori erano preposti alla rappresentazione dell’imperatore per l’amministrazione del patrimonio e delle province imperiali.

Calato nell’ambito sportivo contemporaneo, questo soggetto svolge la funzione di attività di assistenza circa la stipula dei contratti relativi all’ambito sportivo quali, per esempio, il contratto lavorativo sottoscritto tra una società e un atleta.

La definizione appena fornita deve, però, necessariamente fare i conti con il relativo aspetto deontologico: come ci insegna, infatti, il recente “caso” del portiere del Milan Gianluigi Donnarumma, la forza e il blasone di un bravo procuratore spesso si vede dalla massimizzazione del guadagno del suo assistito e, di conseguenza, del proprio compenso. A tal proposito, infatti, la FIGC recentemente ha pubblicato gli esborsi dei club di Serie A per i procuratori sportivi relativi all’anno 2016, evidenziando il fatto che gli agenti abbiano ottenuto compensi per una cifra di poco inferiore ai 200 milioni di euro.

Nella fattispecie relativa al giovane rossonero, inoltre, si è evidenziata tutta la forza contrattuale che può possedere un rappresentante di un atleta, la quale può arrivare anche a mettere quasi alla berlina il club di appartenenza dell’assistito (basti pensare alla conferenza indetta dal club di Milano in cui il direttore generale rossonero Fassone annunciava la fumata nera circa il rinnovo dell’estremo difensore italiano: “Raiola mi ha comunicato la decisione di Donnarumma di non rinnovare. È una decisione definitiva”, salvo poi riuscire nell’impresa e far rinnovare al classe ’99 il suo contratto sino al 2021).

Quello che si evince da questi passaggi è che, a volte, non si tiene conto a sufficienza della soddisfazione morale dell’atleta, il quale il più delle volte viene compensato moralmente dalla ricchezza di un guadagno rispetto alla funzionalità di un progetto tecnico.

In un calcio divenuto oramai spurio di bandiere e resosi sempre industrializzato, l’ordinamento sportivo necessiterebbe quantomeno di un ripensamento e di un evoluzione morale nel rapporto tra le categorie in causa: società sportive, atleti e procuratori.

 

Serie D, focus sul girone G delle squadre laziali: obiettivo un posto nei pro

di Andrea Marchettini

Ecco svelati gli accoppiamenti delle squadre della serie D per la stagione 2017/2018.
I sorteggi nel girone G, quello delle squadre laziali, appaiono piuttosto equilibrati. Alla prima di campionato da annotare il Rieti che ospiterà il Latina, in una sfida che rievoca esaltanti ricordi. Alla seconda di campionato, subiti il big match tra Lupa Roma e Ostiamare. Lupa Roma che dovrà affrontare la trasferta di Anzio la giornata successiva, quella col Trastevere alla settimana e quella col Monterosi alla nona. Sarà proprio quest’ultima la prima sfida più insidiosa sulla carta per il Monterosi che subito dopo dovrà vedersela con il Trastevere.
Si prevede un finale di campionato a dir poco scoppiettante: al Rieti in particolare lo attende un tour de force nelle ultime quattro giornate contro Monterosi, Budoni, Ostiamare e Lupa Roma. Un finale di stagione, dunque, che potrà regalare tante emozioni e colpi di scena.
In ogni caso, come ricorda puntualmente ogni allenatore, tutte le squadre dovranno affrontare il proprio cammino senza fare troppi calcoli, ma quel che è certo è che manca davvero poco ad una nuova stagione di calcio, ed il girone G della serie D italiana è pronta dire la sua.

Ponte di Nona scatenato sul mercato, ben cinque volti nuovi per i gruppi Allievi

di Emanuele Russo

Il GDC Ponte di Nona è scatenato sul mercato, e continua la sua campagna acquisti estiva in vista della nuova stagione calcistica che dovrà affrontare.

Per quanto riguarda la categoria Allievi Regionali è stato acquistato Granata ex giocatore della Lodigiani, inoltre è stato acquistato anche Ferrari ex calciatore del Villalba, e Poloni anche lui come Granata ha giocato nella Lodigiani.

Per quanto riguarda la categoria Allievi Fascia B vengono tesserati  i calciatori Issa e Mita entrambi giocatori del San Cesareo.

SERIE D: I CALENDARI

Ufficio stampa Lega Nazionale Dilettanti

Calcio d’inizio del Campionato d’Italia fissato per il 3 settembre alle ore 15.00. Trentaquattro giornate tutte da vivere (38 per i gironi A e D) fino al termine della stagione regolare in programma il 6 maggio

Roma, 14 agosto 2017 – La stagione della Serie D 2017/2018 parte il 3 settembre alle ore 15.00 con la prima giornata e si annuncia sempre più avvincente. Un Campionato che abbraccia tutte le regioni d’Italia conservando allo stesso tempo il valore dei derby provinciali e cittadini: “Da nord a sud, da est a ovest, isole comprese, mi piace sottolineare che la Serie D è il vero campionato d’Italia – ha dichiarato il Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia.  “Rispecchia le qualità del nostro paese, le grandi città, i capoluoghi di regione e di provincia, che si portano dietro una grande tradizione calcistica e tifoserie appassionati. La D rappresenta anche l’Italia dei piccoli centri, squadre partite dal basso che hanno raggiunto il vertice e la soglia del calcio professionistico. Realtà che con sacrifico, idee e dignità cercano di tener testa alle grandi realtà. Questi confronti affascinanti rendono possibili le favole del calcio che fanno appassionare la gente. Anche per la stagione 2017/2018 la LND e il Dipartimento Interregionale hanno composto i gironi seguendo il criterio d’interregionalità con attenzione alla collocazione geografica dimostrando vicinanza alle società per contenere i costi. Sono certo che sarà una Serie D spettacolare ed avvincente. Buon campionato a tutti”. Dello stesso tenore il saluto del Coordinatore del Consiglio del Dipartimento Interregionale Luigi Barbiero: ““Auguro che sia un campionato avvincente, come successo negli anni scorsi, un campionato importante, che valorizzi non solo le squadre di grandi tradizioni ma anche le piccole. Una Serie D che deve garantire la sua collocazione, il quarto campionato d’Italia. Con grande orgoglio possiamo assumere questo impegno soprattutto le società che con grandi sacrifici partecipano alla competizione. Ringrazio il presidente della LND e tutti i componenti del dipartimento per il lavoro svolto. Adesso la parola passa al campo, auguri a tutti, in bocca al lupo e che sia una grande Serie D”.

L’organico arrivato a quota 166 squadre ha spinto il Dipartimento a formulare due gironi a 20 club, quindi con 38 giornate, mantenendo gli altri sette alla tradizionale quota di 18 società e 34 turni. Si è puntato a rendere quanto più lineare e omogeneo il calendario dei nove gironi che saranno interrotti solo da tre soste, il 24 e 31 dicembre per le festività Natalizie e l’11 marzo per l’impegno della Rappresentativa al Torneo di Viareggio. Si parte alle 16.00 fino al 20 agosto, dal 3 settembre le partite prenderanno il via alle 15.00. Dal 29 ottobre il calcio d’inizio è fissato alle 14.30, dal 25 marzo si torna alle 15.00. Dal 13 maggio fino al termine della stagione le gare scatteranno alle 16.00. Il giro di boa per i nove gironi avverrà il 17 dicembre con l’ultima giornata del girone d’andata mentre il 6 maggio calerà il sipario sulla stagione regolare. Il turno infrasettimanale che riguarderà tutti i gironi è previsto per il 1 novembre 2017.  L’unica variazione di tutta la D è quella tradizionale in concomitanza con la Pasqua, la 12^ giornata di ritorno (la 14^ per i gironi A e D) invece di disputarsi domenica 1 aprile sarà anticipata a giovedì 29 marzo. Quattro i turni infrasettimanali che coinvolgono solo gironi a 20 squadre (A e D): La 3^ giornata è in programma mercoledì 13 settembre, la 9^ il 18 ottobre, la 22^ il 17 gennaio e la 28^ il 21 febbraio. Un calendario lineare che ricalca la tradizionale solidità della Serie D.

Tra derby, sfide tra squadre blasonate e realtà agli antipodi ogni giornata di ciascun girone propone almeno una partita di spessore e dagli spunti interessanti. Sarebbe impossibile elencarle tutte ma scorrendo l’Italia della Serie D dal girone A fino a quello I si possono citare alcune sfide da cerchiare con la matita rossa. Nell’A dopo sette anni torna l’affascinante derby tra Varese e Como (10 settembre e 14 gennaio). Varese e Varesina di fronte il 17 dicembre e il 6 maggio. Da rimarcare i tre derby del pavese tra Pavia, Oltrepovoghera e Derthona. Tanto fascino per Pavia-Casale con il ritorno a Casale Monferrato in programma a tre giornate dal termine del campionato. Nel B le trentine Dro, Levico e Trento s’incontrano subito tra la 3^ e la 4^ di andata. Lumezzane e Lecco incrociano i tacchetti il 26 novembre e 15 aprile. Nel C sarà Davide contro Golia quando il Mantova il 10 settembre andrà a far visita al Cjarlins Muzane, il 22 ottobre a Calvi Noale, il 4 marzo a Motta di Livenza con la Liventina e tanti altri piccoli centri che accoglieranno la corazzata virgiliana. Nel D il 24 settembre alla 5^ subito il derby romagnolo Rimini-Forlì (ritorno il 28 gennaio). Quello del Valdarno tra Montevarchi e Sangiovannese il 1 ottobre e il 4 febbraio. Nel girone E fascino unico per Sanremo-Savona (5/11 e 25/3) e per Viareggio-Massese (19/11 e 8/4). Nell’E tutto da seguire il derby abruzzese tra Avezzano e l’Aquila (5/11 e 25/3) e quello marchigiano Jesina-Vis Pesaro (15/10 e 18/2). Campobasso-L’Aquila è in programma il 1 novembre e il 18 marzo. Partenza con il botto del G con Rieti-Latina già alla 1^ giornata. Alla 15^ e alla 32^ il derby dell’Ogliastra tra Tortolì e Lanusei. Nel girone H sfida campana doc tra Turris e Cavese (10 settembre e 14 gennaio). Taranto-Potenza si affrontano 10 dicembre e alla penultima giornata. Da sottolineare Manfredonia-Taranto (3/12 e 22/4), Nardò-Manfredonia (26/11 e 15/4) e Taranto-Nardò (29/10 e 4/3). La Puglia felix va in scena con Gravina-Cerignola il 10 dicembre e 29 aprile. Lo scontro tra le nobile decadute apre la stagione, l’andata di Taranto-Aversa Normanna si gioca il 3 settembre, il ritorno il 7 gennaio. Nell’I torna dopo venti anni il derby Messina-Igea Virtus tra la città capoluogo ed il centro più grande della provincia in programma il 5 novembre e 25 marzo. Altra sfida siciliana che mancava da tempo quella tra Messina e Acireale (8/10 e 11/2). Nocerina-Ebolitana si gioca il 1 ottobre e il 4 febbraio. Messina-Nocerina arriva presto, già il 10 settembre alla 2^ giornata.

 

Serie D, per l’Aprilia debutto il 3 settembre al “Quinto Ricci” contro la Lupa Roma

Ufficio stampa FC Aprilia calcio

La società F.C. Aprilia rende noto che in data odierna sono stati emanati dalla Lega Nazionale Dilettanti i calendari per la stagione di Serie D 2017/2018.

Le rondinelle debutteranno allo stadio “Quinto Ricci” domenica 3 settembre alle ore 15 contro la Lupa Roma, mentre il campionato si concluderà domenica 6 maggio 2018 con la sfida casalinga all’Albalonga.

Tanti gli incroci affascinanti che attendono la squadra di mister Mauro Venturi in questo campionato. A partire proprio dall’esordio con la Lupa Roma. La squadra romana, infatti, è stata ospite della F.C. Aprilia nelle stagioni 2014/2015 e 2015/2016, quando ha utilizzato lo stadio “Quinto Ricci” per le gare casalinghe del campionato di Lega Pro.

Senza poi dimenticare il ritorno del derby con il Latina. La società nerazzurra è rinata dopo il fallimento che le ha tolto la Lega Pro, campionato a cui aveva diritto ad iscriversi. La gara di andata si giocherà domenica 5 novembre a Latina, mentre la sfida di ritorno è prevista per domenica 25 marzo.

Altra sfida da segnare con il circoletto rosso è quella con i rivali storici del Cassino. Già lo scorso anno le due compagini sono tornate a duellare in campionato, conquistando i primi due posti del Girone B dell’Eccellenza. Ora la sfida si ripete anche in Serie D: appuntamento al “Quinto Ricci” domenica 12 novembre e a Cassino domenica 29 marzo.

Manca poco ormai all’inizio della stagione: le rondinelle sono pronte a riprendere il volo!

SERDIE D GIRONE G 2017-2018 – CALENDARIO GIRONE D’ANDATA        

1ª GIORNATA (03/09/2017) 2ª GIORNATA (10/09/2017) 3ª GIORNATA (17/09/2017) 4ª GIORNATA (24/09/2017) 5ª GIORNATA (01/10/2017)
ANZIO – ATLETICO S.F.F ALBALONGA – LANUSEI ANZIO – LUPA ROMA ALBALONGA – MONTEROSI BUDONI – SAN TEODORO
APRILIA – LUPA ROMA ATLETICO S.F.F – APRILIA BUDONI – FLAMINIA APRILIA – ANZIO CASSINO – LATTE DOLCE
BUDONI – TORTOLI’ CASSINO – RIETI CASSINO – LATINA ATLETICO S.F.F. – LANUSEI LANUSEI – LUPA ROMA
LANUSEI – SAN TEODORO FLAMINIA – TRASTEVERE LANUSEI – APRILIA FLAMINIA – NUORESE LATINA – TORTOLI’
MONTEROSI – FLAMINIA LATINA – BUDONI MONTEROSI – SAN TEODORO LATINA – OSTIAMARE MONTEROSI – APRILIA
NUORESE – LATTE DOLCE LUPA ROMA – OSTIAMARE NUORESE – ALBALONGA LUPA ROMA – CASSINO NUORESE – ATLETICO S.F.F.
OSTIAMARE – CASSINO SAN TEODORO – ANZIO OSTIAMARE – TORTOLI’ SAN TEODORO – TRASTEVERE OSTIAMARE – FLAMINIA
RIETI – LATINA LATTE DOLCE – MOTEROSI RIETI – LATTE DOLCE LATTE DOLCE – BUDONI RIETI – ALBALONGA
TRASTEVERE – ALBALONGA TORTOLI’ – NUORESE TRASTEVERE – ATLETICO S.F.F. TORTOLI’ – RIETI TRASTEVERE – ANZIO
6ª GIORNATA (08/10/2017) 7ª GIORNATA (15/10/2017) 8ª GIORNATA (22/10/2017) 9ª GIORNATA (29/10/2017) 10ª GIORNATA (01/11/2017)
ALBALONGA – BUDONI BUDONI – APRILIA ALBALONGA – OSTIAMARE BUDONI – LANUSEI ALBALONGA – LATINA
ANZIO – LANUSEI CASSINO – ALBALONGA ANZIO – MONTEROSI CASSINO – ATLETICO S.F.F. ANZIO – BUDONI
APRILIA – TRASTEVERE LATINA – FLAMINIA APRILIA – NUORESE LATINA – SAN TEODORO APRILIA – RIETI
ATLETICO S.F.F. – MONTEROSI MONTEROSI – LANUSEI ATLETICO S.F.F. – BUDONI MONTEROSI – LUPA ROMA ATLETICO S.F.F. – OSTIAMARE
FLAMINIA – RIETI NUORESE – ANZIO FLAMINIA – CASSINO NUORESE – TRASTEVERE FLAMINIA – TORTOLI’
LUPA ROMA – LATINA OSTIAMARE – SAN TEODORO LANUSEI – TRASTEVERE OSTIAMARE – APRILIA LANUSEI – NUORESE
SAN TEODORO – NUORESE RIETI – ATLETICO S.F.F. LUPA ROMA – TORTOLI’ RIETI – ANZIO LUPA ROMA – LATTE DOLCE
LATTE DOLCE – OSTIAMARE TORTOLI’ – LATTE DOLCE SAN TEODORO – RIETI LATTE DOLCE – FLAMINIA SAN TEODORO – CASSINO
TORTOLI’ – CASSINO TRASTEVERE – LUPA ROMA LATTE DOLCE – LATINA TORTOLI’ – ALBALONGA TRASTEVERE – MONTEROSI
11ª GIORNATA (05/11/2017) 12ª GIORNATA (12/11/2017) 13ª GIORNATA (19/11/2017) 14ª GIORNATA (26/11/2017) 15ª GIORNATA (03/12/2017)
BUDONI – MONTEROSI ALBALONGA – LATTE DOLCE ALBALONGA – SAN TEODORO ANZIO – LATINA ALBALONGA – ATLETICO S.F.F.
CASSINO – ANZIO ANZIO – OSTIAMARE BUDONI – LUPA ROMA APRILIA – TORTOLI’ CASSINO – MONTEROSI
FLAMINIA – ALBALONGA APRILIA – CASSINO CASSINO TRASTEVERE ATLETICO S.F.F – LATTE DOLCE FLAMINIA – APRILIA
LATINA – APRILIA ATLETICO S.F.F. – LATINA FLAMINIA – ATLETICO S.F.F. LANUSEI – CASSINO LATINA – TRASTEVERE
NUORESE – LUPA ROMA LANUSEI – RIETI LATINA – LANUSEI LUPA ROMA – ALBALONGA OSTIAMARE – NUORESE
OSTIAMARE – LANUSEI LUPA ROMA – FLAMINIA OSTIAMARE – MONTEROSI MONTEROSI – RIETI RIETI – BUDONI
RIETI – TRASTEVERE MONTEROSI – NUORESE RIETI – NUORESE NUORESE – BUDONI SAN TEODORO – LUPA ROMA
LATTE DOLCE – SAN TEODORO SAN TEODORO – TORTOLI’ LATTE DOLCE – APRILIA SAN TEODORO – FLAMINIA LATTE DOLCE – ANZIO
TORTOLI’ – ATLETICO S.F.F. TRASTEVERE – BUDONI TORTOLI’ – ANZIO TRASTEVERE – OSTIAMARE TORTOLI’ – LANUSEI
16ª GIORANATA (10/12/2017) 17ª GIORNATA (17/12/2017)
ANZIO – ALBALONGA ALBALONGA – APRILIA
APRILIA – SAN TEODORO CASSINO – NUORESE
ATLETICO S.F.F. – LUPA ROMA FLAMINIA – ANZIO
BUDONI – CASSINO LATINA – MONTEROSI
LANUSEI – FLAMINIA LUPA ROMA – RIETI
MONTEROSI – TORTOLI’ OSTIAMARE – BUDONI
NUORESE – LATINA SAN TEODORO – ATLETICO S.F.F.
RIETI – OSTIAMARE LATTE DOLCE – LANUSEI
TRASTEVERE – LATTE DOLCE TORTOLI’ – TRASTEVERE

SERDIE D GIRONE G 2017-2018 – CALENDARIO GIRONE DI RITORNO        

1ª GIORNATA (07/01/2018) 2ª GIORNATA (14/01/2018) 3ª GIORNATA (21/01/2018) 4ª GIORNATA (28/01/2018) 5ª GIORNATA (04/02/2018)
ALBALONGA – TRASTEVERE ANZIO – SAN TEODORO ALBALONGA – NUORESE ANZIO – APRILIA ALBALONGA – RIETI
ATLETICO S.F.F – ANZIO APRILIA – ATLETICO S.F.F. APRILIA – LANUSEI BUDONI – LATTE DOLCE ANZIO – TRASTEVERE
CASSINO – OSTIAMARE BUDONI – LATINA ATLETICO S.F.F. – TRASTEVERE CASSINO – LUPA ROMA APRILIA – MONTEROSI
FLAMINIA – MONTEROSI LANUSEI – ALBALONGA FLAMINIA – BUDONI LANUSEI – ATLETICO S.F.F. ATLETICO S.F.F. – NUORESE
LATINA – RIETI MONTEROSI – LATTE DOLCE LATINA – CASSINO MONTEROSI – ALBALONGA FLAMINIA – OSTIAMARE
LUPA ROMA – APRILIA NUORESE – TORTOLI’ LUPA ROMA – ANZIO NUORESE – FLAMINIA LUPA ROMA – LANUSEI
SAN TEODORO – LANUSEI OSTIAMARE – LUPA ROMA SAN TEODORO – MONTEROSI OSTIAMARE – LATINA SAN TEODORO – BUDONI
LATTE DOLCE – NUORESE RIETI – CASSINO LATTE DOLCE – RIETI RIETI – TORTOLI’ LATTE DOLCE – CASSINO
TORTOLI’ – BUDONI TRASTEVERE – FLAMINIA TORTOLI’ – OSTIAMARE TRASTEVERE – SAN TEODORO TORTOLI’ – LATINA
6ª GIORNATA (11/02/2018) 7ª GIORNATA (18/02/2018) 8ª GIORNATA (25/02/2018) 9ª GIORNATA (04/03/2018) 10ª GIORNATA (18/03/2018)
BUDONI – ALBALONGA ALBALONGA – CASSINO BUDONI – ATLETICO S.F.F. ALBALONGA – TORTOLI’ BUDONI – ANZIO
CASSINO – TORTOLI’ ANZIO – NUORESE CASSINO – FLAMINIA ANZIO – RIETI CASSINO – SAN TEODORO
LANUSEI – ANZIO APRILIA – BUDONI LATINA – LATTE DOLCE APRILIA – OSTIAMARE LATINA – ALBALONGA
LATINA – LUPA ROMA ATLETICO S.F.F. – RIETI MONTEROSI – ANZIO ATLETICO S.F.F. – CASSINO MONTEROSI – TRASTEVERE
MONTEROSI – ATLETICO S.F.F. FLAMINIA – LATINA NUORESE – APRILIA FLAMINIA – LATTE DOLCE NUORESE – LANUSEI
NUORESE – SAN TEODORO LANUSEI – MONTEROSI OSTIAMARE – ALBALONGA LANUSEI – BUDONI OSTIAMARE – ATLETICO S.F.F.
OSTIAMARE – LATTE DOLCE LUPA ROMA – TRASTEVERE RIETI – SAN TEODORO LUPA ROMA – MONTEROSI RIETI – APRILIA
RIETI – FLAMINIA SAN TEODORO – OSTIAMARE TORTOLI’ – LUPA ROMA SAN TEODORO – LATINA LATTE DOLCE – LUPA ROMA
TRASTEVERE – APRILIA LATTE DOLCE – TORTOLI’ TRASTEVERE – LANUSEI TRASTEVERE – NUORESE TORTOLI’ – FLAMINIA
11ª GIORNATA (25/03/2018) 12ª GIORNATA (29/03/2018) 13ª GIORNATA (08/04/2018) 14ª GIORNATA (15/04/2018) 15ª GIORNATA (22/04/2018)
ALBALONGA – FLAMINIA BUDONI – TRASTEVERE ANZIO – TORTOLI’ ALBALONGA – LUPA ROMA ANZIO – LATTE DOLCE
ANZIO – CASSINO CASSINO – APRILIA APRILIA – LATTE DOLCE BUDONI – NUORESE APRILIA – FLAMINIA
APRILIA – LATINA FLAMINIA – LUPA ROMA ATLETICO S.F.F. – FLAMINIA CASSINO – LANUSEI ATLETICO S.F.F. – ALBALONGA
ATLETICO S.F.F. – TORTOLI’ LATINA – ATLETICO S.F.F. LANUSEI – LATINA FLAMINIA – SAN TEODORO BUDONI – RIETI
LANUSEI – OSTIAMARE NUORESE – MONTEROSI LUPA ROMA – BUDONI LATINA – ANZIO LANUSEI – TORTOLI’
LUPA ROMA – NUORESE OSTIAMARE – ANZIO MONTEROSI – OSTIAMARE OSTIAMARE – TRASTEVERE LUPA ROMA – SAN TEODORO
MONTEROSI – BUDONI RIETI – LANUSEI NUORESE – RIETI RIETI – MONTEROSI MONTEROSI – CASSINO
SAN TEODORO – LATTE DOLCE LATTE DOLCE – ALBALONGA SAN TEODORO – ALBALONGA LATTE DOLCE – ATLETICO S.F.F. NUORESE – OSTIAMARE
TRASTEVERE – RIETI TORTOLI’ – SAN TEODORO TRASTEVERE – CASSINO TORTOLI’ – APRILIA TRASTEVERE – LATINA
16ª GIORANATA (29/04/2018) 17ª GIORNATA (06/05/2018)
ALBALONGA – ANZIO ANZIO – FLAMINIA
CASSINO – BUDONI APRILIA – ALBALONGA
FLAMINIA – LANUSEI ATLETICO S.F.F. – SAN TEODORO
LATINA – NUORESE BUDONI – OSTIAMARE
LUPA ROMA – ATLETICO S.F.F. LANUSEI – LATTE DOLCE
OSTIAMARE – RIETI MONTEROSI – LATINA
SAN TEODORO – APRILIA NUORESE – CASSINO
LATTE DOLCE – TRASTEVERE RIETI – LUPA ROMA
TORTOLI’ – MONTEROSI TRASTEVERE – TORTOLI’

 

 

Il sito della testata che segue lo sport giovanile e dilettantistico della regione Lazio.