Rappresentativa Serie D: buon test con l’under 18 Lega Pro

Rappresentativa Serie D: buon test con l’under 18 Lega Pro

Il terzo raduno stagionale della Rappresentativa Serie D, tenutosi a Coverciano dal 21 al 23 dicembre, si è chiuso oggi con l’amichevole che ha messo di fronte la meglio gioventù della D con la Rappresentativa Under 18 Lega Pro. L’ha spuntata di misura la squadra di Daniele Arrigoni che ha superato quella di Augusto Gentilini per 1-0 grazie al gol di Bragadin al 6’ del primo tempo. Un risultato che non fotografa l’andamento della gara, tante le occasioni create e sciupate dalla Juniores D a cui è mancato solo il gol. Gentilini ha utilizzato tutti i ragazzi a disposizione schierando due formazioni diverse in ciascun tempo della partita. La gara si è giocata con sostituzioni libere. “Al di là del risultato in senso stretto sono questi i confronti che aiutano a crescere. Come prima uscita ufficiale può andar bene, siamo ancora un cantiere aperto. Ai miei giocatori ripeto sempre che bisogna crederci, questi ragazzi devono capire fino in fondo le proprie potenzialità, devono rendersi conto che se la possono giocare con i pari età di altre categorie” – queste le parole dell’allenatore Augusto Gentilini dopo il fischio finale. “Abbiamo creato tanto, ci è mancato solo il colpo decisivo, un episodio ci è stato fatale ma il nostro atteggiamento è stato corretto, abbiamo osato, ci siamo spinti avanti con coraggio cercando sempre di proporre gioco. Mi è piaciuto anche il comportamento dei ragazzi, noi rappresentiamo la Lega Nazionale Dilettanti, dobbiamo essere d’esempio con lealtà e correttezza. E’ vero, c’è tanto da lavorare ma le potenzialità ci sono”. Sempre vicino alla squadra il Vice Presidente Vicario della Lega Nazionale Dilettanti Alberto Mambelli:” Ho assistito a una bella partita, un match intenso con ragazzi di valore su cui si può scommettere per un futuro roseo. Abbiamo fatto un primo passo nel cammino che ci porterà verso sfide avvincenti da vivere fino in fondo. La maglia della Rappresentativa conta tanto, ormai sono diversi i calciatori passati da questa squadra e poi approdati nel professionismo. E’ la dimostrazione dell’ottimo lavoro svolto in tutti questi anni con Magrini e Polverelli. Auguro a Gentilini di raccogliere gli stessi risultati. E’ un allenatore serio e preparato, son convinto che farà bene”. Soddisfatto il Coordinatore del Consiglio del Dipartimento Interregionale Luigi Barbiero:”Ho visto tanta qualità, vuol dire che siamo riusciti a far emergere il meglio della gioventù della D grazie allo scouting incrociato che sta portando tanti benefici. Si vede già la mano di mister Gentilini, il modo d’interpretare la gara dei ragazzi ha il marchio dell’allenatore. Un bel gruppo che ha tanta voglia di lavorare e mettersi in mostra, una squadra che rappresenta al meglio lo spirito dei 171 sodalizi della Serie D”. Presente a Coverciano anche il Segretario del Dipartimento Interregionale Mauro De Angelis e l’allenatore dell’Under 18 LND Francesco Statuto. Tanti gli osservatori di club professionistici che hanno raccolto informazioni soprattutto sugli juniores della D. Per sottolineare la portata della sfida che ogni anno la meglio gioventù della D deve affrontare basta ricordare che dal 2013 è stata abbassata di due anni l’età dei calciatori convocabili e ormai da diverse stagioni sono esclusi dalle selezioni i giocatori professionisti in prestito alle società della D. Aspetti questi che complicano il lavoro di una Rappresentativa formata in pochi stage ma funzionali alla mission dellaLega Nazionale Dilettanti. Apprezzamenti sono arrivati anche da parte del mister della Rappresentativa Under 18 Lega Pro Daniele Arrigoni che ha frequentato i campi della D sia da calciatore che da allenatore. La politica della Lega Nazionale Dilettanti quindi continua, come da tradizione e ‘mission’, a proiettarsi nel futuro del calcio guardando in una direzione ben precisa e definita, quella dei giovani. Una ‘way of life’ condivisa con le società della grande famiglia LND che stanno lavorando sui settori giovanili con coraggio e competenza. Grazie alle capacità organizzative di società dilettantistiche di assoluto livello è stato possibile lavorare su giovani calciatori predisposti al miglioramento mettendo quindi in vetrina la “cantera” di questo vasto e sconfinato serbatoio. Le tante sfide che hanno caratterizzato il cammino delle Rappresentative Nazionali della LNDnegli ultimi 16 anni, in particolare la D negli ultimi undici, hanno messo in luce la bontà del lavoro che si sta portando avanti. In un momento in cui la percentuale di calciatori italiani utilizzati in Serie A è drasticamente diminuita il ruolo svolto dalle varie Rappresentative Nazionali Dilettanti giovanili è diventato di cruciale importanza. E la squadra under 18 della D è la fotografia più nitida di questo panorama a tinte accese. Aumenta sempre più con il passare degli anni il numero di ragazzi scoperti nella vera  e propria quarta serie nazionale che poi hanno intrapreso un fulgido cammino fino ai “piani alti” del calcio italiano. Che si tratti di giovani cresciuti nei settori giovanili dei sodalizi dilettantistici o ragazzi scartati dalle squadre Primavera professionistiche poi riscoperti e valorizzati nei dilettanti, sono tanti i volti ormai noti al calcio italiano partiti dal “basso”.

LA GARA

RAPPRESENTATIVA SERIE D – RAPPRESENTATIVA U18 LEGA PRO 0-1

Rappresentativa D: Pini (97-Viterbese) 30’ pt Da Vino (97-Avezzano) 15’st Musto (96-Torres), Girolamini (97-Matelica) 1’st Colonna (97-Francavilla), Ferrari (97-Lentigione) 1’st Pellegrinelli (98-Pontisola), Boem (97-Liventina) 1’st Rossi (96-V.Vecomp Verona), Carlesi (97-Jolly Montemurlo) 1’st Calvanese (97-Aversa), Saporetti (96-Parma) 1’st Fanelli (97-Bisceglie), Manauzzi (97-Ghivizzano) 1’st Simonetti (96-Parma), Ramceski (97-Fondi) 1’st La Terra (97-Albalonga), Alonzi (96-Nuorese) 1’st Di Masi (97-Bra), Bortolussi (96-Gubbio) 1’st Rolfini (96-Virtus Castelfranco), Zanimacchia (98-Legnago) 1’st Cetrangolo (97-Monza). All: Gentilini

Rappresentativa Under 18 Lega Pro: Guadagnin (Bassano) 1’st Alborghetti (Albinoleffe), Gambardella (Mantova) 1’st Fusco (Benevento), Demetz (Sudtirol) 1’st Corrado (Prato), Bortot (Bassano) 1’st Chelini (Prato), Brignani (Cremonese) 1’st Fulvi (Santarcangelo), Acampora (Paganese) 1’st Conti (Savona), Greselin (Giana Erminio), Salsiccia (Ancona) 1’st Gaudio (Cosenza), Sciancalepore (Bassano), Baruzzini (Pordenone) 1’st Capristo (Lecce), Bragadin (Lucchese) 1’st Guerra (Melfi). All: Arrigoni

Arbitro: Cipriani di Empoli

Assistenti di linea: Li Volsi di Firenze e Berti di Prato

Reti: 6’pt Bragadin (L)

Note: giornata umida, terreno in ottime condizioni

Redazione

Il sito del settimanale 'Nuovo Corriere Laziale' testata che segue lo sport giovanile e dilettantistico della regione Lazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.