Nuova Virtus, Sciamanna: «La mia doppietta è per Roberto Ielasi»

Nuova Virtus, Sciamanna: «La mia doppietta è per Roberto Ielasi»

La Nuova Virtus si è riscattata. La rumorosa e inattesa sconfitta interna con la Nuova Castelli Romani è stata immediatamente cancellata grazie ad un perentorio 4-1 sul campo dell’Airone Ardea firmato dalla doppietta di Simone Sciamanna e dalle reti di Massullo e Marrocco su rigore. «Una partita non semplice come potrebbe dire il risultato – dice proprio il maggiore dei fratelli Sciamanna – perché pur conducendo sempre noi le danze, i padroni di casa avevano trovato il pareggio a inizio ripresa. Ma la squadra ha avuto la forza di riportarsi avanti e di chiudere il match con l’uno-due che ci ha portato sul 3-1 e che poi è stato arrotondato nel finale». L’attaccante classe 1991 è stato schierato ancora da “falso nueve”. «Sono una seconda punta, ma in passato ho già giocato in quel ruolo e sicuramente non mi dispiace farlo – spiega Sciamanna -. Con questa doppietta sono tre i miei gol con la maglia della Nuova Virtus da quando sono arrivato poco più di un mese fa e gli ultimi due vorrei dedicarli a Roberto Ielasi: lo scorso 10 gennaio è stata commemorata la sua tragica scomparsa, avvenuta sei anni fa. Avrei voluto dedicarglieli prima, ma la domenica precedente sono rimasto a secco». Una vittoria che ci voleva perché rasserena un po’ l’ambiente. «La sconfitta interna con la Nuova Castelli Romani ci ha bruciato parecchio e mercoledì scorso ci siamo parlati per un chiarimento di spogliatoio: la squadra ha giocato con una testa diversa domenica scorsa e sono convinto che, con questo spirito, una compagine forte come la nostra può dire ancora la sua per le posizioni di vertice della classifica anche se ora bisogna solo pensare a pedalare». Lui e il fratello minore Alessio hanno fatto una scelta importante a metà stagione lasciando la Promozione e il Sant’Angelo Romano. «Dopo qualche anno di tanti chilometri percorsi per giocare a pallone, abbiamo voluto privilegiare una soluzione vicino a Ciampino, dove abitiamo. Tra l’altro qui ho ritrovato Paolo Buzi che è un fratello maggiore per me e che ci ha chiesto di unirci a questo gruppo: non potevo dirgli di no». Nel prossimo turno la Nuova Virtus sarà ancora impegnata in trasferta. «Giocheremo con la Virtus Poli: non conosco l’avversario, ma anche se la loro classifica è un po’ bassa, non possiamo permetterci di sottovalutarli. La lezione della Nuova Castelli Romani ci deve aver insegnato qualcosa» conclude Sciamanna.

Ufficio Stampa

Redazione

Il sito del settimanale 'Nuovo Corriere Laziale' testata che segue lo sport giovanile e dilettantistico della regione Lazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.