Serie A, Dionisi su rigore fa sperare il Frosinone, Bologna ko al “Matusa”

Serie A, Dionisi su rigore fa sperare il Frosinone, Bologna ko al “Matusa”

Di Alessandro IACOBELLI (foto © Antonio FRAIOLI)

Il Frosinone ritrova la vittoria superando il Bologna di misura grazie al penalty trasformato da Federico Dionisi. La truppa di mister Roberto Stellone ritrova così i tre punti al culmine di un digiuno durato otto turni. I canarini optano per il 4-3-3 in partenza. Leali tra i pali. Linea difensiva composta da Matteo Ciofani, Ajeti, Blanchard e Pavlovic. In mediana agiscono Gori, Chibsah e Sammarco. In attacco Daniel Ciofani funge da boa con ai fianchi Soddimo e Tonev. Donadoni dal canto suo decide invece di applicare un sostanzioso turnover in vista del difficile impegno con la Fiorentina. Sfruttano una giornata di riposo Mattia Destro ed Emanuele Giaccherini. Spazio quindi a Floccari in avanti, spalleggiato da Mounier e Rizzo sugli esterni. In avvio i padroni di casa imprimono la giusta vivacità creando qualche imbarazzo agli avversari. Ajeti intanto accusa un dolore ed è costretto ad uscire in luogo di Russo. Soddimo lancia Pavlovic sulla corsa. Il terzino giunge sul fondo e propone un buon suggerimento. Rossettini controlla e rinvia. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo con annesso schema Tonev conclude dal limite. Un difensore ospite si oppone con la schiena. Si vedono i felsinei al 7’pt. Brighi ci prova con l’esterno destro. Ampiamente al lato. Verso la mezz’ora di nuovo Tonev calibra la stoccata. Mirante si tuffa e smanaccia. Blanchard anticipa Diawara in piena area sventando la minaccia. Pian piano il Bologna comincia a prendere le misure sul piano tattico e la contesa si blocca sul sottile filo dell’equilibrio. Al 35’pt Floccari e Ferrari scambiano repentinamente. Il numero 99 impegna uno strepitoso Leali. Allo scadere del primo tempo Blanchard mette in difficoltà Mirante con una rasoiata mancina dalla media distanza. Si va al riposo sullo 0-0. Nella ripresa Stellone indovina la sostituzione che deciderà il match. All’11’st, infatti, entra Dionisi al posto di Chibsah. Si passa al 4-4-2. Interessante la sortita personale di Tonev che si chiude con il tiro. Mirante non si fa sorprendere. All’8’pt Daniel Ciofani, imbeccato da Soddimo, mira la porta. Di un nulla al lato. Al 16’st Floccari, su invito di Mounier, stacca in cielo. Leali blocca sicuro. Passa qualche istante e Oikonomou viene espulso per doppia ammonizione. Velenoso il destro scoccato da Matteo Ciofani al 22’st. Mirante si fa trovare pronto. I ragazzi di mister Donadoni dominano sul piano territoriale ma non pungono. Allo scoccare del 30’st il Frosinone passa in vantaggio. Rossettini stende Sammarco nel cuore dell’area ospite. Gervasoni decreta senza esitazioni il rigore. Batte Dionisi. Mirante intuisce e tocca inutilmente il pallone. I tifosi giallo-blu esultano. Sulle ali dell’entusiasmo la compagine ciociara sfiora il raddoppio con un diagonale di Tonev. La sfera fa la barba al palo. Morleo e soci invadono la trincea canarina. Latita la concretezza. Nel recupero il neo entrato Giaccherini furoreggia con uno slalom ubriacante. La retroguardia locale evita guai e l’azione sfuma. Al triplice fischio il ‘Matusa’ esplode di gioia per un successo che porta nuove speranze in chiave salvezza per il Frosinone. Ora testa alla Juventus.

IL TABELLINO

FROSINONE – BOLOGNA 1-0

MARCATORI Dionisi (F) 30’st rig.

FROSINONE Leali, Gori, Blanchard, Ciofani D. (C), Soddimo, Ciofani M., Tonev, Pavlovic (22’st Crivello), Sammarco, Chibsah (11’st Dionisi), Ajeti (10’pt Russo) PANCHINA Zappino, Bardi, Frara, Gucher, Longo, Paganini, Rosi, Carlini, Pryyma ALLENATORE Stellone

BOLOGNA Mirante, Oikonomou, Morleo (C), Taider (35’st Brienza), Rossettini, Diawara, Rizzo (13’st Giaccherini), Ferrari, Mounier (22’st Mbaye), Brighi, Floccari PANCHINA Da Costa, Stojanovic, Pulgar, Crisetig, Destro, Zuculini, Masina, Donsah ALLENATORE Donadoni

ARBITRO Gervasoni di Mantova

ASSISTENTI De Pinto di Bari e Stallone di Foggia

QUARTO UOMO Giallatini di Roma 2

ASSISTENTI ADDIZIONALI Abisso di Palermo e Sacchi di Macerata

NOTE Espulso Oikonomou (B) al 19’st per doppia ammonizione. Ammoniti Blanchard, Russo, Diawara, Taider, Oikonomou, Ferrari, Rossettini. Angoli: 7-4. Rec: 1’pt – 4’st

Redazione

Il sito del settimanale 'Nuovo Corriere Laziale' testata che segue lo sport giovanile e dilettantistico della regione Lazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.