Primavera, Roma – Juventus, rigori ancora decisivi, lo scudetto vai ai giallorossi

Primavera, Roma – Juventus, rigori ancora decisivi, lo scudetto vai ai giallorossi

(foto di © Gian Domenico SALE – www.photosportiva.it)

E’ la Roma ad aggiudicarsi per la terza volta nella sua storia lo scudetto Primavera, questa volta superando ai rigori la Juventus.
120′ minuti regolamentari che si sono chiusi sul risultato di parità di uno a uno, nel primo tempo a sbloccare la gara dagli undici metri è il bianconero Kastanos che regala il vantaggio alla sua squadra.
Nella ripresa poi, dopo appena due giri di orologio, la Roma agguanta il risultato con Ponce che spedisce in rete il pallone sugli sviluppi di un’azione di calcio d’angolo.
Si va così prima ai supplementari e poi ai calci di rigore, dove gli errori dei bianconeri Vadalà e Favilli e il tiro decisivo del giallorosso Grossi regala alla Roma il tricolore.

Lorenzo Petrucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.