Pagelle Vigor Perconti – Forlì, Piermarini mattatore, entra e spezza la gara

Pagelle Vigor Perconti – Forlì, Piermarini mattatore, entra e spezza la gara

foto di ©Roberto Proietto

di Lorenzo Petrucci

 

VIGOR PERCONTI

Alfieri 7.5: se quest’oggi la Vigor non prende gol il merito è in gran parte suo, nel finire di primo tempo dimostra tutte le sue qualità con un intervento provvidenziale che evita la rete al Forlì.
Milana 7: diligenza e ordine sulla fascia di competenza, dalle sue parti non si passa, bravo ad annullare il suo diretto avversario.
Delle Monache 7: ha il non facile compito di bloccare le azioni pericolose che si presentano dalle sue parti, ci riesce alla perfezione si fa vedere in avanti anche con una certa incidenza. (32’st Pietrobattista sv)
Rossi 7.5: quando la gara alza di ritmo, con gli avversari che alzano il pressing, lui tira fuori le unghie facendosi sentire in una zona nevralgica del campo. Un muro.
Fasolo 7.5: dopo l’ottima partita di 24 ore prima non era facile scendere in campo e fare uguale, non per lui, prova di assoluto spessore anche oggi, ormai in difesa è una garanzia.
Di Salvo 6.5: quest’oggi schierato dal 1’ minuto svolgendo una prova sicuramente ottima, concede poco o nulla agli avversari. (23’st Lauri 6: schierato nei minuti finali per aiutare in fase copertura, il suo ruolo nel risultato finale è determinante.)
Barba 6.5: dai suoi piedi partono spesso interessanti palloni per i compagni di squadra, vede il passaggio come pochi nel suo genere, dotato di grande intelligenza tattica. (6’st Piermarini 8: entra e spezza la partita, realizzndo il passaggio nel gol del vantaggio e la rete del raddoppio, chi era presente oggi in tribuna ha avuto il piacere di vedere un giocatore dotato di qualità eccelse e che non sfigurerebbe anche in campionati superiori.)
Shoti 7: solita prestazione da metronomo, si fa sentire su ogni zona del campo, mettendo in mostra una condiziona atletica invidiabile.
Di Bari 7.5: dopo una gara di astinenza da gol scende in campo di dimostra di essere il solito goleador che abbiamo imparato tutti a conoscere. Si fa trovar nel posto giusto nel momento giusto.
Bruno 6: dopo appena due minuti lancia un pallone al millimetro per Carmignai, corre su e giù per tutta la fascia non accontentandosi del ruolo di esterno offensivo ma presente anche in difesa. (23’st Altamura 6: scende in campo in un momento delicato della partita e copre la fascia in maniera diligente come al suo solito.)
Carmignani  6.5: gioca a centrocampo ma spesso si fa vedere anche in zona offensiva, qualità e quantità al servizio della squadra.

 

Allenatore Miccio 8: questa è la sua vittoria, è la vittoria di un allenatore, di un gruppo unico, di un allenatore che dopo la sconfitta di 24 ore prima ha saputo risollevare una squadra, ogni singolo giocatore per poi presentarsi alla gara con venti leoni pronti a una battaglia. Oltre ai tre punti oggi i Giovanissimi elite della Vigor Perconti si sono ripresi quello che era loro, l’orgoglio.

 
FORLÌ

Degori 6: è attento e ben posizionato su ogni intervento, ma sui due gol della Vigor non può fare nulla.
Marzio 6: prova a spingere sulla fascia ma il compito non è facile, costretto a rimanere per buona parte di partita in difesa.
Marzocchi 6: stesso discorso fatto per Marzio, parte ben propositivo ma nel lungo andare, durante la partita deve arretrare il suo raggio d’azione.
Licka 7: in assoluto il migliore della sua squadra, oltre a svolgere in difesa un ruolo importantissimo si vede in avanti in un paio di occasione nel finire di gara che sfiorano di un nulla il gol.
De Nicola 6: prova a fare quel che può contro il tridente della Vigor, l’inizio è buono ma poi deve soccombere agli attacchi blaugrana.
Tagliaferri 6: davanti alla difesa svolge una buona gara provando a chiudere i rifornimenti agli attaccanti della Vigor Perconti.
Bedeschi 6.5: a centrocampo prova a dare sostanza alla sua squadra, lottando ma prendendo anche spesso per mano la squadra, promesse rispettate.
Sare Aboul 6: assieme a Zebre è considerato uno dei più pericolosi ma quest’oggi ha avuto poco per incidere, la difesa della Vigor gli ha chiuso ogni tentativo. (22’st Zela 6 sv)
Parlanti 6: è il numero nove della squadra biancorossa provando a farsi vedere in avanti con una certa incidenza. (6’st Giacelo 6: gioca quasi per intero il secondo tempo provando a dare freschezza al reparto.)
Ardelean 6: bravo tecnicamente, partita sufficiente per un giocatore dotato di buone qualità individuali. (16’st Nisi 6: si schiera in una zona offensiva del campo subito dopo che il Forlì subisce il gol dello svantaggio.)
Zabre 6.5: è uno dei più temuti della sua squadra e si vede già dai primi minuti, dotato di buona corsa e gamba, ma chi della Vigor deve marcarlo annulla ogni suo tentativo.

Allenatore Cristi 6.5: è uno dei migliori tecnici non solo della regione ma dell’intero panorama nazionale, uno di quello che si studiano nei dvd, ma oggi ha trovato contro un collega che ha saputo annullare ogni suo punto di forza, complimenti per aver dato vita a una gara davvero emozionante.

Lorenzo Petrucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.