Post gara Vigor Perconti – Forlì, Miccio (all. Vigor): “bravi i miei ragazzi, hanno mostrato l’orgoglio”

Post gara Vigor Perconti – Forlì, Miccio (all. Vigor): “bravi i miei ragazzi, hanno mostrato l’orgoglio”

foto di ©Roberto Proietto

di Lorenzo Petrucci

 

“Dagli addetti ai lavori il Forlì era data come l’avversaria con più qualità, una società allestita per il professionismo dal punto di vista dello sviluppo del settore giovanile. Io oggi mi sono trovato ad affrontare un maestro di calcio come Andrea Cristi e a casa ho alcuni dvd delle sue partite nelle quali studiavo i principi di tattica individuale e per me oggi stringergli la mano e riuscire a batterlo, credo sportivamente con merito, per me è uno dei punti più alti se non il più alto della mia carriera da allenatore. Detto questo però ora non è il momento di parlare di me e nemmeno della società Vigor Perconti, questi ragazzi dopo ieri hanno dimostrato di avere una maturità, un orgoglio, una dignità. Oggi prima della partita ho preso il dizionario delle Trecani via internet e gli ho letto il significato letterale di dignità, gli avevo chiesto che noi potevamo e potremo andare a casa ma dovremo farlo nel rispetto di noi stessi e nel lavoro che abbiamo fatto per dieci mesi, io ho finito gli aggettivi per questi ragazzi, posso solo dire che mi suscitano tanto amore, io sono innamorato della mia squadra e dei miei ragazzi.
Credo che quello che abbiamo ottenuto in questo triangolare sia giusto e adesso ci mettiamo nelle condizioni di aspettare perché ci siamo anche noi per questa finale.
L’ingresso di Piermarini è stato sicuramente determinante, avevamo studiato il Forlì e pensavamo appunto che Piermarini con le sue caratteristiche poteva incidere in una parte di gara in cui gli avversari potevano essere stanchi e credo che questa sia stata una lettura corretta.
Noi sogniamo questa finale, sarò ripetitivo ma noi dovevamo fare in modo di rispettare gli sforzi fatti in dieci mesi, se andiamo in finale ci esaltiamo e siamo felici, se andiamo a casa ce ne andiamo con la coscienza di aver dimostrato di essere veramente tra le migliori squadre d’Italia.”

Lorenzo Petrucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.