Roma chiude con una vittoria il ritiro di Pinzolo, 3-2 ai russi del Terek Grozny

Roma chiude con una vittoria il ritiro di Pinzolo, 3-2 ai russi del Terek Grozny

(foto di © Gian Domenico SALE – www.photosportiva.it)

di Lorenzo Petrucci

Si chiude con una vittoria il ritiro di Pinzolo per la Roma, che vince per tre a due sul Terek Grozny. Prestazione positiva per gli uomini di Mister Spalletti che, dopo l’impegno di pochi giorni prima contro il Pinzolo, deve vedersela ora contro una squadra di livello superiore, come quella russa, in avanti di preparazione e tra le migliori del suo paese.
Prima in maglia giallorossa per Juan Jesus che fa prove di intesa al centro della difesa con Manolas, tra i pali si vede Lobont, con Strootman, ancora con la fascia da capitano a centrocampo e ai suoi lati Emerson Palmieri e D’Urso, quest’ultimo confermato nell’undici titolare per la seconda volta consecutiva.
Il Terez Grozny si dimostra subito una squadra ostica e ben organizzata, attenta in fase di copertura e veloce a ripartire. E’ infatti la formazione russa a sfiorare il gol dopo pochi minuti dal fischio iniziale con Grozav, che salta Torosidis e calcia in diagonale in porta con Lobont che di pugni respinge.
La Roma cresce col passare dei minuti, mettendo in mostra una condizione atletica già buona non risentendo dei pesanti allenamenti dei giorni scorsi.
Al quarto d’ora si vede Perotti con un calcio piazzato da posizione defilata, il tiro è a giro sul secondo palo con Gorondov, il portiere avversario, che non si fida e ripiega in angolo.
La partita prosegue su un buon ritmo, con due squadre che si danno battaglia, sportivamente parlando, in varie zone del campo.
Prima dell’intervallo la Roma si porta in vantaggio: Salah scatta sulla sinistra e mette al centro un bel cross per Dzeko, il bosniaco viene anticipato, sul pallone vagante si avventa Perotti che calcia di prima intenzione e non sbaglia la mira.
Nel secondo tempo le squadre cambiano per alcuni effettivi, con l’ingresso nella Roma di Totti schierato alle spalle di Dzeko.
Il Terek però non resta a guardare e in avvio di frazione pareggia il risultato, Emerson Palmieri perde palla al limite, Ivanov ne approfitta che serve Grozav, con quest’ultimo che batte Lobont.
Passa però un giro di orologio e la Roma si porta nuovamente in avanti con Totti che serve in profondità un passaggio delizioso per Dzeko, con la punta che insacca la palla in rete.
Le emozioni di gara non finiscono qui, infatti la formazione russa non ci sta a collezionare la sconfitta e al 35’st pareggia sempre con Grozav su un bel calcio di punizione a giro dal limite.
A regalare il successo alla Roma è però Marchizza, il giovane difensore fresco campione d’Italia con la Primavera si fa trovare nel posto giusto nel momento giusto dopo un palo colpito di testa da Ponce e sigla il definitivo 3-2 con un tapin da pochi passi.

                                   TABELLINO

 

ROMA – TEREK GROZNY 3 – 2

MARCATORI 42’pt Perotti (R), 9’st, 35’st Grozav (T), 9’st Dzeko (R), 40’st Marchizza (R)

ROMA Lobont, Torosidis (39’st Di Livio), Manolas (1’st Gyomber), Juan Jesus (30’st Marchizza), Mario Rui (1’st Seck), D’Urso (1’st Ricci), Strootman (25’st De Santis), Palmieri, Salah (1’st Iturbe), Dzeko (25’st Ponce), Perotti (1’st Totti) PANCHINA Crisanto, Romagnoli, Zukanovic, Paredes, Soleri ALLENATORE Spalletti
TEREK GROZNY Gorodov, Utsiev, Rodolfo, Semenov, Pliev, Piriz, Kuziaev (27’st Pedro Ken), Mitrishev (1’st Lebedenko), Ivanov, Grozav, Balaj (21’st Mbengue) PANCHINA Godzyur, Gudiev, Bryzgalov, Shakhtiev, Wilkshire, Mohammadi, Musluev, Adilson, Kadyrov, Bacuev, Mirzov, Dzhabrailov, Magomadov, Verkaj, Sadaev, Akhyadov, Chema ALLENATORE  Rakhimov
ARBITRO Donda di Cormons
ASSISTENTI Lamannis – Lazzaroni
NOTE Angoli 6 – 8 Rec. 0’pt – 2’st.

Lorenzo Petrucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.