Il Frosinone di Trimani: riassunto di una stagione vincente

Il Frosinone di Trimani: riassunto di una stagione vincente

di Helena ANTONELLI

Un campionato in cui i ragazzi di Trimani si sono divertiti, e questo a detta del Mister è quello che conta. Tutto è filato per il verso giusto. Un girone affascinante e impegnativo, che ha reso possibile la crescita dei ragazzi con tutta la rosa impegnata.

Li avevamo lasciati in una situazione piuttosto intricata, in cui il Frosinone si era ripromesso di provare a dare il massimo poiché cosciente di vivere una pagina molto bella della sua storia come Settore Giovanile, comunque vada a finire.

Il pareggio con la Lazio ha permesso ai ragazzi di Mister Trimani di qualificarsi per i quarti di finali contro il Savio, ma è lì che è arrivata la batosta. Una gara unica per i padroni di casa in virtù dell’1-1 maturato nei tempi regolamentari. Non sono bastati i supplementari ai Giovanissimi Regionali Elite del Frosinone per avere ragione sul Savio, eliminati con un risultato che premia la squadra romana meglio classificatasi nella fase a Gironi del campionato, senza bisogno dei calci di rigore non previsti dalla competizione. Oltre allo svantaggio di disputare la gara in trasferta, fatale dunque ai canarini la doppia combinazione pareggio, vittoria a favore del Savio, troppo per i giocatori frusinati che hanno dovuto nell’occasione rinunciare anche all’apporto prezioso di Selvini a centrocampo. I gialloazzurri dal canto loro hanno tentato il tutto per tutto, ugualmente, fino alla fine, non aiutati nei momenti salienti da quel pizzico di buona sorte necessaria nei confronti ad eliminazione diretta.

A risollevare l’umore e il morale dei ragazzi di Trimani ci pensa la grande vittoria del 2-0 contro la N. Tor Tre Teste nella finale del 15° Memorial Marcucci, che per il mister del Frosinone Maurilio Trimani, riconfermato solo poche settimane fa, ha significato molto. Un torneo buono che ha premiato il Frosinone che qualificandosi è riuscito a portare a casa il trofeo. Il Frosinone ha dimostrato di avere carattere in campo, dominando la finale con un risultato che forse poteva essere anche più largo. Dopo un ottimo campionato la squadra ha dimostrato di voler raggiungere questo importante traguardo. Molti di loro forse si dicono già pronti per fare il salto, del resto la società si è avvicinata solo di recente al panorama di questa categoria e sta cercando un confronto con quelle che sono le realtà romane. Trimani punta da sempre a quelli che sono i giocatori “di casa” e piano piano sta ottenendo degli importanti risultati.

Dopo aver centrato la qualificazione alle fasi finali dei Giovanissimi Fascia B Elite, il mister Maurilio Trimani, proseguirà il suo lavoro in categoria prendendo in consegna i 2003.

Redazione

Il sito del settimanale 'Nuovo Corriere Laziale' testata che segue lo sport giovanile e dilettantistico della regione Lazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.