Roma, sorteggio dolce amaro del Preliminare di Champions, preso il Porto

Roma, sorteggio dolce amaro del Preliminare di Champions, preso il Porto

(foto di © Gian Domenico SALE – www.photosportiva.it)

di Lorenzo Petrucci

 

Sorteggio dolce amaro per la Roma che nell’urna di Nyon del preliminare di Champions League pesca il Porto.
Si doveva evitare in tutti i modi il pericolo numero uno, il nuovo City di Guardiola, e la Roma ci è riuscita, e questo è già un fattore non da poco, ma a doversi giocare il posto per il girone finale i giallorossi dovranno vedersela contro il Porto in una sfida che si preannuncia altrettanto che facile.
I lusitani, dopo il Manchester City, erano la seconda squadra da dover evitare, essendo una formazione di tutto rispetto e storicamente abituata ai grandi palcoscenici della più importante manifestazione europea.
I “dragoni” giocano infatti ininterrottamente in Champions League dal 2003/04, anno della vittoria finale della competizione con Mourinho in panchina.
I sessantatré trofei nazionali arricchiscono una bacheca di certo importante per un club che nei propri confini è una vera e propria autorità, oltre alla conquista della più recente l’Europa League del 2010/11 firmata da Falcao e Hulk tra gli altri.
Nello scorso campionato il Porto con ventitré vittorie, quattro pareggi e sette sconfitte si è posizionata come terza in classifica dietro a Sporting Lisbona e ai campioni del Benfica distanti ben quindici punti.
L’allenatore è Nuno Espirito Santo alla guida degli azzurro bianchi dallo scorso giugno, con un passato nel Valencia e di giocatore proprio del Porto.
Il quarantaduenne allenatore portoghese gioca un calcio propositivo e all’attacco, utilizzando il classico 4-3-3 di stampo lusitano o all’occorrenza anche il 4-2-3-1, potendo contare su elementi di assoluto spessore come Varela, Aboubakar in avanti, ma anche dell’ex Pescara Quintero, dell’ormai esperto centrocampista Brahimi e dell’oggetto del desiderio di mezza Europa Herrera, più in porta l’ex madridista Casillas.
I precedenti tra il Porto e la Roma non sono molto recenti, nella Coppa delle Coppe del 1981-82 le due squadre si incontrarono agli ottavi di finale, con i giallorossi che vinsero per due a zero in Portogallo per poi pareggiare zero a zero all’Olimpico.
La Liga portoghese inizia prima di quello italiano, il 12 agosto, con il Porto che dovrà vedersela in trasferta contro il Rio Ave e in mezzo alle due sfide del Preliminare il match con l’Estoril.
Appuntamento per il 17 agosto in Portogallo, il 23 ritorno nella capitale, in mezzo la prima giornata di campionato contro la Sampdoria, per una settimana che per la Roma si preannuncia già decisiva per la stagione.

Lorenzo Petrucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.