Dopo i calendari, la Lupa Roma è pronta per affrontare la Lega Pro a Tivoli con 4 nuovi acquisti

Dopo i calendari, la Lupa Roma è pronta per affrontare la Lega Pro a Tivoli con 4 nuovi acquisti

di Arianna ESPOSITO

Grandi cambiamenti in casa Lupa Roma in seguito all’ufficializzazione della partecipazione per il terzo anno consecutivo in Lega Pro, sebbene la sicurezza fosse stata scaturita dal pagamento di una salatissima tassa di 250 mila euro da parte del presidente Alberto Cerrai. Lupa Roma da questo campionato giocherà le proprie partite a Tivoli, in seguito alla scadenza del contratto presso lo stadio Quinto Ricci di Aprilia. Inutili le richieste della società ai vari impianti sportivi presenti presso la città di Roma, dichiaratasi apertamente indifferente alle necessità ed al volere dell’intera società che aveva proposto addirittura di voler pagare a proprie spese l’adeguamento di uno degli impianti sportivi presenti sulla zona, come ad esempio il Flaminio, Stella Polare e Tre Fontane. In seguito alla ricerca anche nella periferia, presso l’interland romano, la risposta positiva giunge dal comune di Tivoli che fornirà per l’anno corrente l’impianto sportivo presso cui la Lupa Roma disputerà i propri match. La novità della società si baserà prettamente sul gioco e sull’impegno dei giovani giocatori, che si contenderanno maggiormente il proprio posto in squadra, poiché hanno come obiettivo l’entrata nel mondo del calcio professionista, in cui si può competere con i grandi dello sport.

Nel frattempo, come comunicato dall’ufficio stampa del club:

La Lupa Roma FC è lieta di comunicare di aver raggiunto un accordo, in vista della stagione 2016/2017 di Lega Pro, con i difensori Marco Sfano’ (classe 1988), Alessandro Celli (classe 1994), Ruben Palomeque (classe 1994) e Claudio Cafiero (classe 1989)”.

Conferme dunque nel reparto arretrato della Lupa Roma per il terzino sinistro Alessandro Celli (alla sua sesta stagione consecutiva con la maglia della Lupa dal 2011 ad oggi a partire dal campionato d’Eccellenza fino al professionismo) e per il centrale difensivo Marco Sfanò (secondo anno nella Lupa Roma per lui). Novità, invece, che si chiamano Ruben Palomeque (difensore spagnolo giunto in prestito dal Bologna dopo aver militato nelle stagioni precedenti con Lucchese, Paganese, Cremonese e Como in Serie C) e Claudio Cafiero (difensore napoletano reduce dall’esperienza in Serie D con la Torres in cui ha totalizzato 28 presenze e 2 reti oltre ad aver giocato in carriera con Aprilia, Latina, Cassino, San Marino e Crotone con più di 100 presenze nel professionismo dal 2008 ad oggi).

Redazione

Il sito del settimanale 'Nuovo Corriere Laziale' testata che segue lo sport giovanile e dilettantistico della regione Lazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.