Sergio Pirozzi, il sindaco-allenatore di Amatrice: “Lascio la panchina, devo stare vicino al mio popolo”

Sergio Pirozzi, il sindaco-allenatore di Amatrice: “Lascio la panchina, devo stare vicino al mio popolo”

di Lorenzo Petrucci

Sergio Pirozzi, ex allenatore in Serie D del Trastevere, è sindaco di Amatrice, città che, assieme ad altri comuni del centro Italia, è stata colpita dal violentissimo terremoto nelle ultime ore.
L’allenatore e sindaco non ci ha pensato due volte a lasciare l’incarico sulla panchina della società romana per dedicarsi e impegnarsi completamente alla calamità che ha colpito il suo Comune, il suo popolo.
“Siamo gente di montagna, ci rialzeremo”, “Non posso più fare l’allenatore. Devo stare vicino alla mia comunità e allenare la mia gente”. Queste due frasi dette dallo stesso Pirozzi, nell’immediato post, non fanno che dimostrare il grande impegno che il primo cittadino vuole fornire alla sua comunità per risollevarsi quanto prima.
L’evento tragico che ha colpito Amatrice, la città di cui è sindaco, ha portato all’immediato e completo impegno di Pirozzi che, appena è venuto a conoscenza della notizie nella prima mattinata del 24 agosto, è accorso sul posto per prestare lui stesso soccorso.
Pirozzi, 51 anni, nato a San Benedetto del Tronto, stava per iniziare la sua terza stagione alla guida del Trastevere ma non ci ha pensato due volte a lasciare la panchina e dedicarsi anima e corpo a un impegno ben più importante.
Una carriera di livello dell’allenatore che nel Lazio, tra i più conosciuti e preparati della Regione: ex Ostiamare e Primavera dell’Ascoli, tuttavia proprio con la squadra capitolina (Trastevere) due anni fa ha raggiunto la storica promozione dall’Eccellenza alla Serie D.
L’ultima presenza col Trastevere, con la sua ormai ex squadra che si trovava in ritiro pre campionato proprio ad Amatrice, non meno di quattro giorni fa, vincendo per due a uno nel preliminare di coppa Italia di Serie D contro l’Anzio.
Chi invece era presente nei pressi di Amatrice, a Norcia, era la formazione della Juniores Nazionale trasteverina: dopo attimi di paura, è immediatamente rientrata nella capitale.
Un momento delicato per una città come Amatrice che rappresenta un gioiello del centro Italia e per la quale il suo Sindaco, Sergio Pirozzi, si sta impegnando in prima persona verso i suoi cittadini e per un ritorno alla normalità il più presto possibile.

Lorenzo Petrucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.