Eccellenza, poker d’assi per l’Aprilia. Confermato Sossai, torna Zeccolella, ecco Casimirri e Castro

Eccellenza, poker d’assi per l’Aprilia. Confermato Sossai, torna Zeccolella, ecco Casimirri e Castro

La società F.C. Aprilia rende noto di aver concluso l’accordo con il difensore Fabio Sossai per la permanenza del giocatore anche nella stagione sportiva 2016-2017. Inoltre, la società comunica che, dopo il termine dell’esperienza formativa del progetto Erasmus in Germania, è tornato ad essere un effettivo della F.C. Aprilia l’attaccante Gianlorenzo Zeccolella. Inoltre arrivano Andrea Casimirri (classe ’90) ed Andrea Castro (classe ’96), entrambi attaccanti,

Due conferme importanti per le rondinelle, che avranno la possibilità di contare ancora sulla solidità, l’esperienza (pur essendo un ’94) e la qualità di un difensore come Sossai. Nelle ultime due stagioni in Serie D, Fabio ha dimostrato di essere uno dei difensori di maggior affidamento della rosa, che con la sua conferma mette un altro importante tassello per la stagione che verrà. Queste le sue impressioni dopo l’ufficializzazione dell’accordo: «Ho sempre tenuto l’Aprilia come prima opzione per questa stagione, senza guardare la categoria. Nei due anni precedenti qui mi sono trovato molto bene e, soprattutto, voglio fare di tutto per riuscire a mettere alle spalle lo scorso torneo. Quest’anno abbiamo la possibilità di lavorare con mister Venturi dall’inizio, cosa che ci aiuterà molto. Abbiamo inoltre migliorato la rosa, quindi siamo pronti per metterci a testa bassa e pedalare in questo difficile campionato che ci aspetta. Prima di approdare all’Aprilia – conclude Sossai – ho fatto 3 anni in Eccellenza, dovremo stare attenti alle insidie che questa categoria presenta. Ci saranno ambienti difficili e non sarà come in Serie D. Ma la soluzione per far bene è sempre la stessa: lavorare».

Altro ritorno importante, stavolta per le soluzioni offensive che permetterà di adottare, è quello di Gianlorenzo Zeccolella. L’attaccante scuola Roma e Latina ha concluso il periodo formativo in Germania ed è tornato ieri ad allenarsi con la squadra, trovando molti cambiamenti. Ma il primo impatto è stato positivo: «L’esperienza in Germania è stata bellissima, sia dal punto di vista formativo che da quello umano. È difficile giudicare cosa ci sia di diverso dopo un solo allenamento, ma sono convinto di aver visto il giusto clima per poter fare qualcosa di importante. La squadra è stata rinforzata, con mister Venturi già prima della mia partenza si era creato un bel feeling, quindi credo di poter ricominciare da dove ho lasciato. Ci vorrà un po’ per recuperare la forma – ammette il classe ’96 -, ma già da ora sono a disposizione del mister. In qualsiasi posizione vorrà farmi giocare io mi farò trovare pronto. Non so che campionato ci aspetta, però so che ci vorranno grinta, qualità e voglia per fare una bella stagione. E da quello che ho visto – conclude Zeccolella – di queste caratteristiche ne abbiamo in abbondanza».

Per Casimirri la scelta di Aprilia è dovuta «alla storia di questo club: negli ultimi anni è stata in Lega Pro e Serie D, ed anche prima aveva sfiorato più volte la promozione tra i professionisti. Inoltre alcuni compagni li ho conosciuti in esperienze precedenti, tutti mi hanno parlato bene di questo ambiente rendendo più semplice la mia scelta. Sono un giocatore d’attacco, spero di segnare tanto ma anche di servire molti assist ai compagni, anche se la cosa più importante resta il bene della squadra. A me non piace perdere – confessa Casimirri – , così come non piace a nessuno sportivo. Cosa possiamo fare quest’anno lo potrà dire solo il campo, ma noi scenderemo in campo ogni domenica per arrivare ad un obiettivo importante».

Andrea Castro si è fatto notare nelle amichevoli pre-stagionali, andando a segno per due volte dal suo arrivo alla corte di mister Venturi. Con lui continua la tradizione di un’Aprilia giovane e di qualità: «Sono convinto che questa sia la società giusta per crescere. La voglia di rifarsi dopo l’anno scorso è tanta, credo che sarà molto bello partecipare a questo campionato con la maglia dell’Aprilia. Sono partito bene, nelle amichevoli che ho giocato sono andato anche in gol. Ma la mia crescita è tutt’altro che finita – assicura il giovane attaccante -: devo ancora imparare bene ciò che chiede il mister ed affinare l’intesa con i compagni. Il duello con Bussi è stimolante, perché lui ha più esperienza e credo di poter imparare molto da lui. Ma il mio obiettivo è quello di dimostrare che l’età non basta per essere titolari. A livello personale – conclude Castro – spero di poter tornare ai livelli che ho già raggiunto negli anni precedenti, anzi mi propongo di superarli. Così come spero di far tornare l’Aprilia nelle categorie che merita».

(fonte: Massimo Pacetti – Addetto Stampa F.C. Aprilia)

Redazione

Il sito del settimanale 'Nuovo Corriere Laziale' testata che segue lo sport giovanile e dilettantistico della regione Lazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.