Europa League, Roma-Astra Giurgiu, giallorossi straripanti, poker all’Olimpico

Europa League, Roma-Astra Giurgiu, giallorossi straripanti, poker all’Olimpico

(foto di © Gian Domenico SALE – www.photosportiva.it)

di Lorenzo Petrucci

 

La Roma, dopo gli ultimi risultati negativi, rialza la testa e lo fa con una vittoria, battendo in casa l’Astra Giurgiu per quattro a zero nella seconda giornata dell’Europa League.
Nonostante il punteggio finale positivo, la gara inizia con uno spavento per i giallorossi, il numero diciassette romeno Nicoara dopo appena 4’ minuti si inserisce tra i centrali difensivi della Roma e a tu per tu con Alisson calcia in porta, col portiere brasiliano che attento chiude lo specchio e ripiega in angolo.
Dopo il brivido precedente, la Roma prova a farsi vedere in avanti, ma il compito non è facile con l’Astra Giurgu che si difende con praticamente tutti gli effettivi ad eccezione di Alibec lasciato solo come punta centrale. Al quarto d’ora avviene l’occasione che sblocca l’incontro, calcio di punizione di Totti dalla destra, pallone sul secondo palo e tapin ravvicinato di Strootman che fa uno a zero.
Il proseguo di tempo non regala particolari emozioni, con la Roma che gestisce il possesso palla e la formazione romena che lascia il gioco nelle mani dei giallorossi.
Il ritmo non è particolarmente elevato, allora, intorno alla mezz’ora, provano ad accendere la luce prima Iturbe e poco dopo Salah, ma entrambi i tentativi dei due esterni vengono deviati in angolo in qualche modo dalla difesa avversaria.
Prima di andare a riposo, nell’unico minuto di recupero concesso, arriva il raddoppio per la Roma, azione in fotocopia a quella del primo gol, calcio piazzato sempre di Totti dalla sinistra, questa volta il capitano giallorosso calcia di potenza con Lung che respinge sulla traversa, il pallone rimane vagante in area dove si avventa Fazio che di testa appoggia in rete.
Secondo tempo che riprende col risultato che dopo 2’ minuti si mette ulteriormente in discesa per la Roma con l’autorete di Fabricio su un cross di Perotti dalla sinistra per il tre a zero.
Poker giallorosso che non tarda ad arrivare, al 10’st pallonetto millimetrico di Totti per l’inserimento di Salah che la tocca quanto basta affinché il pallone superi il numero uno avversario.
Col risultato ampiamente in cassaforte Spalletti opera i primi cambi, con l’inserimento di Florenzi e Nainggolan ed proprio su un asse tra questi due neoentrati che si sviluppa una ghiotta occasione, cross dalla destra del numero ventiquattro per il centrocampista belga che in area prova la girata di testa concludendo di poco a lato.
La Roma nei minuti finali gioca sul velluto, con un punteggio ampiamente a proprio favore non risparmiandosi anche con alcuni tentativi offensivi che però non ottengono il risultato sperato. Si conclude così la gara per quattro a zero per i giallorossi che tornano al successo e lo fanno nel migliore dei modi, vincendo e convincendo, ora testa al campionato a all’importante sfida di domenica sera contro l’Inter.

 

TABELLINO

ROMA – ASTRA GIURGIU 4 – 0

MARCATORI 15’pt Strootman (R), 45+1’pt Fazio (R), 2’st aut. Fabrizio (A), 10’st Salah (R)
ROMA Alisson, Juan Jesus, Fazio, Manolas, Bruno Peres (17’st Florenzi), Strootman (23’st Gerson), Paredes, Totti (C), Perotti, Iturbe, Salah (10’st Nainggolan) PANCHINA Szczesny, Seck, El Shaarawy, Dzeko ALLENATORE Spalletti
ASTRA GIURGIU Lung, Geraldo Alves, Fabricio, Lazic (15’st Niculae), Alibec, Seto, Junior Morais (C), Nicoara (15’st Budescu), Mansaly (1’st Lovin), Sapunaru, Filipe Teixeira PANCHINA Gavrilas, Costantin Florea, Oros, Stan ALLENATORE Sumudica
ARBITRO Aghayev (AZE)
ASSISTENTI Zeynalov (AZE) e Mammadov (AZE)
IV UFFICIALE
Hashimov (AZE)
ASSISTENTI ADDIZIONALI DI LINEA
Hasanov (AZE) e Mammadov (AZE)
NOTE Ammoniti Totti (R), Junior Morais (AG) Angoli 7 – 1 Rec. 1’pt – 3’st.

Lorenzo Petrucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.