Intervista Esclusiva a 360° ad Andrea Mattei, centrale della Biosì Indexa Sora: la pallavolo e la musica le sue passioni

di Matteo Ricci
Foto © Matteo Ricci

Andrea Mattei, classe novantatre, centrale da Superlega militante nella Biosì Indexa Sora, anche conosciuto come Math, ragazzo con la passione per il rap alla sua prima pubblicazione ufficiale. Questo l’identikit di un ragazzo nato e cresciuto a Roma, nei quartieri della periferia che lui racconta nella sua canzone “Limiti inutili”. Andrea quei limiti li ha superati ormai da tempo arrivando a militare nella massima serie della pallavolo italiana. Ci tiene a sottolineare che è uno di quelli self-made; lo hanno forgiato la sua tenacia con la quale ha superato ostacoli apparentemente insormontabili e il sudore buttato nelle palestre di tutta Italia. Andrea ha raccontato se stesso e i suoi progetti pallavolisti e musicali in un intervista:

Che cos’è per te questo primo singolo?

Per me questa canzone è uno sfogo in parte e una soddisfazione in un’altra, ho sempre voluto intraprendere questa strada ma non ho mai avuto l’occasione fino a qualche settimana fa.

Nella traccia parli di quelle che sono le tue origini e della Roma dei quartieri Trullo e Magliana, cosa può fare un ragazzo per andare avanti contro le difficoltà di questi quartieri?

Questi quartieri li ho frequentati dai 15 ai 18 anni ci vivevano amici che venivano a scuola con me, di storie ce ne sono molte…Sicuramente un ragazzo che vive in quelle zone cresce molto più in fretta di altri, è quasi obbligato, e poi ognuno intraprende la propria strada.

Dici che ”sarebbe strano vederti con la fascia da capitano”; parlando di pallavolo come ti immagini la prossima stagione che hai da poco rinnovato con il Sora e quali sono i progetti per il futuro?

La prossima stagione spero sia personalmente uno slancio ulteriore in questa superlega, purtroppo il destino lo scorso anno è stato molto beffardo con me a causa dell’infortunio nel mio momento migliore. La squadra che si sta all’esterno è buona e competitiva, non vedo l’ora di iniziare.

Nella singolo ci parli dei tuoi drammi e chiaramente, come anche possiamo capire dal titolo, dei ”Limiti inutili” che possiamo incontrare nella vita; come hai affrontato i tuoi drammi e come hai superato i tuoi ”Limiti inutili’’?

Sono stato un ragazzo che è dovuto crescere in fretta per tanti motivi. A 15 anni mi sono spaccato il crociato anteriore e a quell’età sappiamo tutti è importantissima per definirsi sempre di più un professionista, allenarsi e farsi vedere, beh non ho avuto quella fortuna ma penso di essere cresciuto su molti aspetti quel periodo li. Mi sono ritrovato senza pallavolo da solo a 15 anni nella città più grande d’Italia, non mi sono buttato giù e con tanti problemi che sono sorti sono riuscito lo stesso a arrivare in superlega, chi mi conosce lo sá…

Viste le migliaia di visualizzazioni avute sui social qualcuno starà già aspettando il prossimo singolo; progetti musicali in cantiere?

C’è qualche altro progetto, raccontare la mia storia è il tema principale ma anche raccontare cosa c’è dietro su molte faccende che chi non è dentro non sa… (Quello che scrivo adesso vedi te se metterlo… Lascio una rima per far capire? Io in serie A grazie alla mia volontà, te in serie A grazie al cognome di papà. Queste sono quelle cose che in pochi sanno) Siamo quasi a 5000 mila visualizzazioni di LIMITI INUTILI e per me anche solo 100 sarebbero state importanti.

Dai un consiglio ad un giovane pallavolista e ad un ragazzo che si affaccia al mondo del rap come artista.

Il consiglio per un pallavolista è di allenarsi sempre a testa bassa fare molti sacrifici ma saranno ripagati se veramente si vuole arrivare, per chi vuole cominciare a cantare e a farsi sentire di prendere qualsiasi treno che passa e non accontentarsi mai di nulla, ho appena iniziato questa strada ma sarà il mio codice.

 

Forse vi starete chiedendo dove potete trovare il singolo di Andrea, in arte Math:

https://www.youtube.com/watch?v=ESYmfJtohso

Eccovi serviti, e fate attenzione che su YouTube di fianco alle sue rime potreste anche trovare qualche video delle sue prodezze in campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *