PRIMA CATEGORIA | Rocca Priora – Atletico Zagarolo 2-5, la cronaca

Ufficio stampa Atletico Zagarolo

PRIMA CATEGORIA GIRONE ‘G’

ROCCA PRIORA-ATLETICO ZAGAROLO  2-5

MARCATORI: 19’, 46’, 73’, 70’ D’Ambrosi (AZ), 39’ Salvati (AZ), 67’ e 88’ Perugini (RP)

 

ROCCA PRIORA Pietrantoni, Gandolfo, Szeker, De Paolis, Torrice, Pace, Turolli, Tartaglia, Coppitelli, Perugini, Rocchi PANCHINA Trivelloni, Vinci, Raparelli, Mecozzi, Rocchi, Graziani, Zaratti ALLENATORE Lunardini

ATLETICO ZAGAROLO D’Angeli, Colaci (60’ Ciofani), Diotallevi, D’Amico, Pestozzi, Picozzi, Gerosi (55’ st Facchi), Sabelli, Salvati (70’ Mammetti), D’Ambrosi (75’ Panzironi), Rossetti (50’ st Nati) PANCHINA Ferrero, Salvatori ALLENATORE Facchi

 

Le furie amaranto dell’Atletico Zagarolo ruggiscono, dal campo ‘Montefiore’ di Rocca Priora portano via l’intero bottino al termine di una gara sontuosa e divertente che gli permette di non perdere la scia delle prime classificate. Con pochissimi cambi di formazione rispetto alla gara persa al ‘Mastrangeli’ contro il Piglio Calcio, mister Facchi deve aver trasmesso ai suoi interpreti una voglia di rivalsa tale da rendere il match odierno praticamente a senso unico: gli amaranto impongono sin dalle prime battute il proprio  gioco, concedendo ai padroni di casa scarsissime iniziative perlopiù sorvegliate agevolmente da D’Angeli e dall’ottimo pacchetto arretrato. Il gol del vantaggio zagarolese arriva al ventesimo minuto del primo tempo con un bel diagonale di D’Ambrosi; il raddoppio è opera di Salvati che risolve a suo favore una mischia da calcio d’angolo. Nel secondo tempo è ancora uno scatenato D’Ambrosi a trovare la via della rete in diverse occasioni: in un primo momento si inventa un capolavoro che si spegne all’incrocio dei pali; poi, dopo il momentaneo 1 a 3 siglato da Perugini, ancora l’attaccante ospite trasforma in rete un’egregia discesa di Diotallevi; D’Ambrosi, gasato, non perde l’occasione di calare il poker: lo fa con un prezioso affondo solitario suggellato da una rasoiata precisa sul primo palo. Il risultato viene sancito definitivamente ancora da Perugini che trova la doppietta direttamente da calcio di punizione. Prestazione brillante dell’Atletico Zagarolo, capace di rialzarsi dopo la sfortunata sconfitta casalinga di sette giorni prima. Decisiva la mentalità e lo spirito di collaborazione mostrato da tutti gli effettivi lanciati sul terreno di gioco da un determinato Facchi: tutti, dai senatori ai giovani (oggi in campo per l’Atletico un ’99 e un ’00), hanno oggi lottato per un unico intento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *