(Prima Categoria) Dal Praeneste all’Atletico Zagarolo: poker d’innesti per gli amaranto

Ufficio stampa Atletico Zagarolo

QUATTRO VOLTI NUOVI PER L’ATLETICO: A ZAGAROLO APPRODANO BYLYSHI, MACALUSO, CILIA E MARINI

Con il campionato ancora fermo, l’Atletico Zagarolo ha colto l’occasione per presentare i suoi nuovi innesti: Ardi Bylyshi, Andrea Macaluso, Filippo Cilia e Matteo Marini, un poker di talento di provenienza prenestina che andrà a rinfoltire con qualità l’ottimo mazzo a disposizione di mister Facchi. Ecco, riportate sotto, le prime impressioni di Bylyshi e Macaluso.

Benvenuti a Zagarolo, ragazzi. Perché siete qui?

B Eravamo insieme a Palestrina, nel Praeneste. I rapporti si sono un po’ incrinati negli ultimi tempi e così ho deciso di guardarmi intorno, trovando a Zagarolo un panorama amico per rimettere in carreggiata questa stagione.

M Sono d’accordo con il mio amico Ardi. A Praeneste sono venute meno, in corso d’opera, alcune certezze fissate a settembre, e una permanenza in arancioverde sarebbe stata un’inutile forzatura alla mia spontanea volontà di cercare benessere altrove. Negli ultimi tempi non ero più sereno, mi allenavo sempre con enorme dedizione e tenacia ma senza tranquillità; quando viene meno la complicità con l’ambiente nel quale ti dovresti divertire, allora è meglio migrare verso altri lidi.

Cosa vi aspettate da questa stagione?

B Ho scelto l’Atletico Zagarolo per le ambizioni societarie, conosco inoltre alcuni elementi della rosa amaranto e sono sicuro che l’obiettivo promozione sia raggiungibile e che dipenda tutto da come ci giochiamo le nostre carte. Ho fiducia nel mio nuovo gruppo, vogliamo vincere.

M Per me è un dolce ritorno, dopo un brutto infortunio ricominciai a calcare i campi ripartendo proprio dal prato verde di Zagarolo; poi c’è l’ambiente, straordinario, ho avvertito grande stima da parte di tutti, dal direttore sportivo Di Pinto ai miei nuovi compagni di squadra: mi hanno voluto fortemente e questo, oltre alle grandi ambizioni della squadra, ha determinato l’indossare la maglia amaranto di fronte al corteggiamento delle altre pretendenti. Sono emotivamente carico, questo gruppo può togliersi grandi soddisfazioni e io cercherò di replicare i venti gol dello scorso anno per contribuire al meglio all’intento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *