Roma VIII calcio (I cat.), Frezza: «Contento anche se ho poco spazio, qui c’è un grande gruppo»

Ufficio stampa ASD Roma VIII calcio

La prima gara del 2018 non è stata molto diversa da quelle viste nella prima parte della stagione. La Roma VIII ha ripreso il suo cammino in vetta al girone G di Prima categoria con un tennistico 6-0 interno nei confronti del Bellegra, piegato dalle doppiette di Alessio Romozzi e Di Mena e dai gol di Ciferri e Patrizi. «Una gara ottima considerato che avevamo diverse assenze importanti come quelle di Antunes, Tiziano Romozzi, Dantimi e Chicca – commenta il centrocampista classe 1984 Alessandro Frezza – Abbiamo cominciato in maniera aggressiva, così come ci è capitato spesso ultimamente e come invece non avveniva nella prima parte di stagione. Dopo aver sbloccato la gara con Alessio Romozzi, tutto è stato in discesa». Se quest’ultimo è decisamente abituato a gonfiare la rete, molto particolare è stata la doppietta del difensore Di Mena. «Uno dei migliori interpreti del suo ruolo in questa categoria» dice senza usare troppi giri di parole Frezza che nell’ultimo turno è riuscito a giocare uno spezzone del secondo tempo. Pur non avendo grande spazio, il centrocampista (che tra l’altro è il fratello maggiore di Simone, anche lui nel corposo reparto mediano della Roma VIII) si è messo sempre a disposizione di mister Fiaschetti e del gruppo. «Questa squadra ha grande qualità e tanti giocatori importanti, non è semplice per l’allenatore fare delle scelte. Io le ho sempre accettate con grande serenità e senza problemi, sono contento di far parte di questa squadra». La Roma VIII ha guadagnato ulteriore vantaggio sul Giardinetti Garbatella (ora terzo a -8), mentre rimangono sei le lunghezze di distanza dal Piglio secondo. «Per noi cambia poco, dobbiamo solo guardare in casa nostra e dimostrare “fame” in ogni partita» spiega Frezza che conclude parlando dell’insidiosa trasferta di domenica a Paliano, sul campo della terzultima della classe. «La differenza di punti è notevole, segno che c’è un divario tecnico importante tra le due squadre. Ma sbaglieremmo di grosso pensando che si tratti di una gara semplice: gli avversari vorranno allontanarsi dai bassifondi e giocando in casa daranno tutto, noi dovremo scendere in campo con grande concentrazione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *