INTERVISTA ad Alessandro Vitagliano tecnico dei 2002 del Cassino e DS dell’Academy: “l’amore e la passione mi fanno trovare nuovi stimoli”

di Lorenzo Petrucci

Alla ripresa del campionato Allievi fascia b Provinciali, con la fase importante della stagione che sta per entrare nel vivo, abbiamo contattato Alessandro Vitagliano, tecnico dei 2002 del Cassino e Direttore sportivo dell’Academy. Un doppio lavoro non facile che però conferma ancora di più la bravura del “direttore e mister” Vitagliano.

Dopo una lunga sosta sabato scorso è ripreso il campionato con una vittoria per 3-0 sulla Borghesiana, nel prossimo incontro affronterete l’Isola Liri. Che partita si aspetta? E che insidie può portare il derby che all’andata avete vinto per 1-2?
“Cassino – Isola Liri è una sorta di derby, all’andata è stata una partita molto dura per via degli atteggiamenti un po’ sopra le righe della tifoseria avversaria.
Di Certo noi non faremo lo stesso qui da noi perché non abbiamo tempo e forze da spendere in queste cose, puntiamo solo alla vittoria per far sì che alla sfida decisiva contro l’Audace saremo a meno 3 come ora, ci stiamo preparando nei minimi dettagli e sono certo che alla fine la spunteremo.”

In classifica siete secondi distanti sei punti dalla capolista, l’Audace, che andrete ad affrontare tra tre partite, in queste settimane puntate a fare bottino pieno di punti per arrivare a quella gara con l’opportunità di avvicinarvi e magari agganciare la testa del girone?
“Siamo a 6 punti ma con possibilità di andare a 3 domenica visto che noi abbiamo già riposato mentre Audace riposerà Domenica.
Ci apprestiamo a giocare partite importanti prima dell’ Audace e vogliamo arrivarci, se possibile, a 3 punti di distanza per poi giocarci il tutto per tutto nello scontro diretto. Come dicevo poco fa abbiamo prima l’insidia Borghesiana ed il sentitissimo derby contro Isola Liri, terza forza del campionato.”

A tre/quarti di campionato qualche analisi si può già fare, è contento della sua squadra, dei suoi ragazzi e ad inizio stagione pensava di essere a marzo a questo punto della classifica?
“Io parto sempre per vincere, non mi accontento di partecipare ed i miei ragazzi vengono allenati per questo. Detto ciò, è anche vero che con il secondo posto raggiungeremo i regionali ma la vedrei come una sconfitta visto che la nostra squadra è costruita per vincere.
Ricordo che al momento abbiamo perso solo una partita e se si controllano tutti i gironi saremo primi in tutti ad esclusione di questo, aggiungerei che siamo la miglior difesa di tutti e 5 i gironi con sole 6 reti subite. Ai miei ragazzi ricordo sempre che arrivare secondi vuol dire essere i primi dei perdenti.”

Oltre al ruolo di Allenatore degli Allievi Fascia b provinciali, mister Vitagliano ricopre anche il ruolo di direttore sportivo del settore giovanile dell’Academy del Cassino calcio, come riesce a conciliare questi due lavori? E le piace più essere chiamato Mister o Direttore?
“Se mi fa una domanda del genere sa benissimo che fare entrambi i ruoli non è molto facile, al 99% sarà il mio ultimo anno da allenatore, poi mi dedicherò solamente al Ruolo di responsabile che ora come ora penso sia il mio futuro.
Fare entrambi i ruoli mi toglie tantissime energie oltretutto facendo il direttore di squadre che sono tutte ai vertici delle loro rispettive classifiche può immaginare che sia davvero dura, solo l’amore e la passione che io chiamo “malattia” per questo sport può far sì che vengano trovati sempre nuovi stimoli.
Volevo poi ringraziare tutti i ragazzi che mi danno una mano, senza di loro sarei veramente in croce.”

Il campionato ancora ha diverse partite, all’ultimo impegno della stagione sarà felice se vedrà la sua squadra a che punto?
“Come detto prima sia noi che Audace meritiamo il primato quindi sia per noi che per loro, arrivare secondi sia la cosa che ognuno augura all’altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *