Serie A, Roma 2-1 sul Genoa, giallorossi a fatica sul grifone grazie a Under e a un’autorete

di Lorenzo Petrucci

(foto di © Gian Domenico SALE – www.photosportiva.it

Con un pò di fatica e qualche brivido finale la Roma riesce a piegare il Genoa per 2-1 grazie alla rete di Under e all’autorete di Zukanovic, col grifone a segno con Lapadula a riaccendere a una mezz’ora dal termine una gara che sembrava già decisa.

Sarà stato per i numerosi impegni ravvicinati che la Roma sta avendo (fortunatamente) in questo periodo grazie al passaggio del turno in Champions, le scorie di un derby di soli tre giorni prima che anche se conclusosi sullo 0-0 ha lasciato stanchezza, o per la sfida prestigiosa quanto importante contro il Liverpool che si sta avvicinando ma i giallorossi hanno mostrato un pò di fatica soprattutto in zona offensiva concedendo anche il gol al Genoa quando serviva mettere la partita in ghiaccio.

Proprio per questo, avendo probabilmente visto la squadra un pò affaticata in settimana, Di Francesco cambia diversi giocatori rispetto all’ultimo impegno, con il ritorno al 4-3-3 e un centrocampo nuovo di zecca lasciando in panchina i titolari De Rossi, Strootman e Nainggolan. Al loro posto dal 1′ minuti Gonalons, Pellegrini e Gerson.

Roma che, dopo una fase iniziale di stallo, si accende a partire al quarto d’ora quando al 17′ Under porta in vantaggio i giallorossi spedendo in rete da pochi passi un cross di Kolarov da calcio piazzato all’altezza della trequarti.

Il Genoa, nella prima frazione, si vede poco o nulla, se non per un paio di tentativi dell’ex Bertolacci che però non ottengono il risultato sperato.

Secondo tempo in cui la Roma trova il raddoppio al 7′ con un’autorete di Zukanovic su angolo di Kolarov (ancora decisivo).
Ma proprio nel momento in cui la partita sembra decisa e abbia ormai poco da dire si riapre improvvisamente con la rete di Lapadula che accorcia le distanze approfittando di un’errore in fase di appoggio prendendo in velocità la difesa giallorossa.

Così si assiste a una seconda frazione di tempo in cui la Roma cambia carattere e nonostante le occasioni di battere Perin si dimostra leziosa e poco concreta in zona gol, col Genoa che ne trova forza e coraggio tenendo impegnata la difesa romanista in più di un’occasione.

Roma che non riesce a chiudere la gara nemmeno nel recupero a pochi minuti dal triplice fischio quando Perin salva prima su Florenzi e poi sulla ribattuta di Dzeko per un risultato finale di 2-1 a favore della Roma che porta momentaneamente i giallorossi al terzo posto.

SERIE A

ROMA – GENOA 2-1 

MARCATORI 17’pt Under (R), 7’st aut. Zukanovic (G), 16’st Lapadula (G)

ROMA Alisson, Florenzi, Fazio, Juan Jesus, Kolarov, Gerson (25’st Manolas), Gonalons, Lo. Pellegrini, Under (32’st Schick), Dzeko, El Shaarawy (37’st Strootman) PANCHINASkorupski, Lobont, Bruno Peres, Capradossi, Silva, Lu. Pellegrini, De Rossi, Nainggolan, Antonucci ALLENATOREDi Francesco

GENOA Perin, El Yamiq, Rossettini, Zukanovic, Rosi, Hiljemark (9’st Medeiros), Bertolacci, Rigoni, Migliore (15’st Rossi), Pandev (18’st Cofie), Lapadula PANCHINALamanna, Zima, Pereira, Laxalt, Bessa, Lazovic, Veloso, Omeonga, Galabinov ALLENATOREBallardini

ARBITRO Pairetto di Nichelino

NOTE AmmonitiRossettini (G) Angoli7-3Rec.2’pt, 3’st

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *