Fabrizio Maffei: “I tre punti della Lazio ad Empoli più importanti del bel gioco”

Fabrizio Maffei è intervenuto sugli 88.100 di ElleRadio nella trasmissione Laziali On Air, condotta da Danilo Galdino e Fabio Belli, per commentare la vittoria della Lazio sul campo dell’Empoli:




E’ stato un bel weekend con parecchie sorprese. Abbiamo visto anche i giocatori più attesi vedere dare segni di presenza nel nostro campionato. Ronaldo ha realizzato due gol ma ne ha sbagliati almeno tre, Higuain si è sbloccato e molto importante è stato anche il successo della Lazio, i tre punti per una volta sopravanzano nettamente l’eventuale valutazione più o meno buona della prestazione.




Acerbi sull’errore di Wallace ha reagito da leader, credo sia diventato già imprescindibile per la Lazio: in biancazzurro avrei voluto vederlo accanto a De Vrij, la Lazio avrebbe avuto una difesa straordinaria. Qualcuno forse lo ricordava ai tempi del Milan e dunque l’ha accolto con un pizzico di differenza, ma è un giocatore di personalità straordinaria, anche considerando cosa ha passato umanamente.

Correa è entrato in maniera molto timida, dopo qualche errore ha cambiato registro ed ha iniziato a fare delle cose egregie. Ha avuto un bel po’ di sfortuna sul palo così come l’aveva avuta Wallace sul palo colpito allo scadere nel primo tempo: sono sicuro che l’investimento economico compiuto su Correa dimostra come la società creda molto nell’argentino.




Marusic è sicuramente un giocatore più propositivo che difensivo. Troppo spesso è arretrato rispetto alla posizione che dovrebbe avere un quinto d’attacco, ma questo dipende soprattutto da un altro fattore, cioè l’insicurezza che la Lazio ha nel centro-destra in difesa. Si vede chiaramente che la “catena” di sinistra formata da Radu e Lulic funziona molto meglio rispetto a quella opposta.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *