UNDER 19 REGIONALE | ARANOVA CALCIO – CASAL PALOCCO 0-1, LE PAGELLE

di Michelangelo Ottaviano

UNDER 19 REGIONALE: Aranova Calcio – Casal Palocco 0-1, le pagelle

ARANOVA CALCIO:

Accoroni 6,5: Nel momento peggiore dei suoi tiene ancora vivo il risultato con degli ottimi interventi.

Macri 6: Si limita a fare la giocata più semplice, senza mai osare. Non commette comunque errori. (17’st Ribilotta 6: Entra concentrato e voglioso di fare bene. Pur non riuscendo ad incidere, da un apporto importante alla manovra offensiva dei suoi.)

Troncacci 4,5: Schierato fuori ruolo e sul lato del piede debole, sbaglia praticamente ogni pallone. Partita da dimenticare. (1’st Mattioli 5: Entra per dare maggiore consistenza all’attacco dei suoi, ma forse combina solo guai. Si divora due gol fatti, perde troppi palloni e serve male i compagni. Anche per lui partita no.)

Bartomioli 6: Uscito circa a metà primo tempo per la necessità di Mosca di ridisegnare la squadra, non ha il tempo di mettersi in mostra. (34’pt Vazquez 6: Sostituisce Bartomioli, ma va a prendere il posto di un Troncacci in blackout totale. Disputa una gara sufficiente.)

Panzironi 5,5: Troppe imprecisioni in entrambe le fasi, molte delle quali nate dalla voglia di osare, senza mai arrendersi.

Simoni 6,5: Per un tempo regge la difesa della squadra praticamente da solo, annullando gli attaccanti avversari e dominando su ogni palla di testa. Cala di vigore nel secondo tempo. (28’st Leuzzi 6: Bravo a non commettere errori e a gestire bene i palloni che gli arrivano, in un momento non facile della gara.)

Zanella 7: Il migliore per qualità nelle giocate e voglia di fare. Dopo un primo tempo di alti e bassi, con qualche errore di troppo, nel secondo entra in campo con grande determinazione. Quasi tutte le azioni pericolose della squadra nascono dai suoi spunti. Lui, nonostante i compagni si divorino un gol dietro l’altro, non smette mai di crederci e di sfornare giocate importanti.

Storti 6: Buon lavoro in fase di non possesso. Sempre bravo a scegliere la giocata giusta. (34’st Colagrossi 6,5: Entra con determinazione, dando inserimenti e maggiore qualità alla manovra della squadra. Sfiora anche il gol in un’occasione.)

Pergolizzi 5: Dopo un primo tempo un po’ in ombra, sembra entrare con un piglio diverso dagli spogliatoi, ma in realtà finisce per farsi buttare fuori in maniera insensata.

Gritta 5,5: Troppo scolastico nelle giocate. La squadra ha bisogno di qualcosa che vada fuori da dall’ordinario per riacciuffare la gara, ma lui non riesce a tirarla fuori dal cilindro.

Nicosiana 5,5: Nelle sue corde ha le qualità per poter fare la differenza, ma oggi non è proprio in giornata. Troppo discontinuo e impreciso in alcune giocate. Da lui ci si aspetta molto di più.

Mosca 5,5: Non bravo ma anche sfortunato. Getta al vento e alla pioggia tre punti che avrebbero significato tanto. La sua squadra ha qualità, ma gli è mancata quella lucidità e quella cattiveria che hanno fatto la differenza. Adesso sta a lui far fare tesoro ai suoi ragazzi degli errori commessi.

CASAL PALOCCO:

Oprica 6,5: Anche lui, forse più di Accoroni, decisivo nei momenti di maggiore difficoltà della squadra.

Saracini 6: Deciso e sicuro, tiene bene su Zanella nel primo tempo. Cala, come tutta la squadra, nella seconda frazione, ma senza rendersi protagonista di svarioni.

Ceccacci 5,5: Non bravo come Saracini ad arginare un Zanella, spostato sul suo lato nel secondo tempo. (30’st Mordanini 6: Entra per far rifiatare un Ceccacci in difficoltà. La sua freschezza gli permette di sedare con più facilità lo scatenato numero sette dell’Aranova.)

Astuti 5: Partita senza luci e con molte più ombre. Si fa espellere in maniera ingenua, mettendo in difficoltà i suoi.

Comito 6: Praticamente mai in difficoltà nel primo tempo, si fa trovare sempre pronto quando arriva il miglior momento dell’Aranova.

Orazi 6: Anche lui molto bravo e attento, quando la situazione si complica per la sua squadra.

Ciraulo 6,5: Inspiegabilmente sostituito a inizio ripresa, disputa un’ottima gara, anche se aiutato dai molti palloni persi da Troncacci.

Refi 6,5: Tanta sostanza in mezzo al campo. Fondamentale il suo lavoro di schermo.

Pazzaglia 7: Partita di sacrificio e di tanto lavoro sporco. Nei momenti di difficoltà la squadra sa che può affidarsi a lui. Cala fisicamente e perde di lucidità nel secondo tempo, ma c’è sempre quando serve fare quel sacrificio in più per il compagno. Decide la gara con un gran gol. I tre punti di oggi portano  senza dubbio il suo nome e cognome.

Capurro 6: Lavora tanto in fase di non possesso, specialmente nel secondo tempo, quando l’Aranova spinge di più. (32’st Schiavone 6: Anche lui entra per dare più corsa e forze fresche alla squadra.)

Scalfaro 6: Pochi spunti ma buoni. Nel primo tempo colpisce un palo dopo una conclusione che avrebbe forse meritato un esito migliore. Cala anche lui come tutta la sua squadra.

Nardo 6: Mette in cascina tre punti importantissimi. Meriti della sua squadra o demeriti dell’Aranova? Forse entrambe le cose, ma a risultato acquisito poco importa. Il calcio non è un sport giusto e lui lo sa. Accetta, senza fare troppi complimenti, il verdetto del campo e infila la seconda vittoria consecutiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *