Roma Volley vince il primo set, poi Livorno cresce e passa

Roma rompe il ghiaccio e conquista a Livorno il primo set della sua storia in serie A2 Credem Banca, ma poi non riesce a dare continuità alla propria azione per il resto della partita e cade contro l’Acqua Fonteviva Apuana per 3-1.




Un peccato perchè gli uomini di Mauro Budani nella quinta di andata senza gli infortunati Bacci e Lasko, con la diagonale composta da Sperotto-Tozzi, avevano iniziano nella miglior maniera con grande abnegazione, voglia, tenacia e anche tenendo un buon ritmo.




Infatti nel primo set Roma è stata brava ad approfittare della situazione, sbagliando meno dell’avversario. Poi la squadra della Capitale nel secondo e terzo set si è smarrita, sbagliando molto in fase di attacco e nell’impostazione del gioco. Nel quarto set si è rivisto il gioco e la caparbietà della prima parte, Roma ha lottato punto su punto, ma dal 18-15 è arrivato lo strappo decisivo dei toscani. Una Roma che ha mostrato una crescita dal punto di vista del carattere contro una squadra che pochi giorni prima aveva sconfitto Spoleto di rimonta, c’è ancora da migliorare dal muro, alla battuta alla fase break. Un passo per volta. Il migliore Nunzio Tozzi che ha messo a terra 21 palloni.




Il pensiero di Mauro Budani: “Abbiamo tenuto bene il primo set perchè abbiamo eseguito quello che è stato studiato all’inizio, purtroppo in corsa non abbiamo replicato in attacco. La cosa positiva è che abbiamo vinto il primo, i ragazzi hanno dato tutto, contento per l’esordio Rizzi, bene Rossi da capitano, ma abbiamo perso il filo della partita, mi dispiace. Dobbiamo lavorare in contrattacco e crescere nelle percentuali, purtroppo la coperta è corta, dobbiamo giocare tutti insieme. Non molliamo assolutamente”.




LA CRONACA Parte in sordina nel primo set la Roma Volley che lotta punto a punto, le due squadre sono molto fallose e si rincorrono. La battuta non punge, ma i giallorossi sono vivi (10-10), poi lo strappo di Livorno che vola sul 16-13, Sperotto inizia a giocare sulle bande e trova la risposta di Tozzi che cresce molto e dà certezze in attacco. Roma trova il vantaggio sul 22-21, poi al quarto tentativo chiude sul 27-25 con Tozzi a segno. Nel secondo cambia completamente la testa della Roma Volley che inizia malissimo (7-3) con troppi errori, la squadra di Budani si perde strada facendo, troppo lenta a muro, male in fase di costruzione e in attacco continua a regalare. Livorno si limita a mandare il pallone dall’altra parte. Blackout generale e così dal 16-10 si passa in poco tempo sul 25-14 toscano. Nel terzo inizio equilibrato, poi dal 10-7 per la squadra di casa Roma si perde di nuovo, tanti errori nella costruzione, attacco a fasi alterne e poco continuo. Livorno scappa via e ancora una volta i giallorossi non riescono a replicare e recuperare (25-17), così l’Acqua Fonteviva va sul 2-1. Nel quarto set Roma torna in campo con uno spirito diverso, quello del primo parziale, si lotta punto a punto, poi uno strappo dei toscani sul 18-15. Tre punti che verranno mantenuti dalla squadra di Montagnani fino alla fine, Zonca e De Santis sono state le spine nel fianco della difesa romana fino al 25-20 finale.




IL TABELLINO

ACQUA FONTEVIVA APUANA LIVORNO – ROMA VOLLEY 3-1

(25-27; 25-14; 25-17; 25-20)
Acqua Fonteviva Apuana Livorno: Briglia 1, Loglisci, Grieco, Paoli 8, Zonca 17, Bacci, Minuti 1, Wojcik 17, Pochini, Jovanovic 4, De Santis 19, Facchini, Maccarone 12. All. Montagnani
Roma Volley: Genna 1, Zappoli 5, Sperotto 1, Antonucci 6, Rossi 13, Titta (L), Rau 6, Tozzi 21, Rizzi (L) Loreto, Borraccino, Pregnolato. All. Budani
Arbitri: Rolla (Perugia) e Fontini (Pisa)
Note: Fonteviva: bv 9, bs 15, muri 8. Roma: bv 3, bs 10, muri 4.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *