Pallavolo | Trionfo per la Gio Volley Aprilia contro la capolista Libera Cerignola

Un trionfo. La Gio Volley Aprilia supera 3-0 (25-20, 25-19, 25-19) la capolista Libera Cerignola al termine di una prestazione maiuscola e conquista un successo fondamentale per la rincorsa al vertice della graduatoria, che al momento la vede prima nel girone D. La formazione del patron Malfatti dimostra di possedere un gioco eccellente e con questi tre punti si rilancia in classifica dopo la sconfitta a Santa Teresa di Riva.




Gara fenomenale da parte delle ragazze di Nino Gagliardi che hanno subito imposto il loro ritmo alla sfida, senza dare scampo alle forti pugliesi, prese in di sorpresa dall’atteggiamento aggressivo e da una grande voglia di riscatto delle apriliane.




Importante il ritorno in campo di Deborah Liguori, assente nelle prime cinque giornate di campionato, autrice di un’ottima prova come d’altronde tutte le sue compagne di squadra. Un successo mai in discussione come dimostrano i parziali di ogni singolo set. Come detto in precedenza, l’approccio al match di Sestini e compagne è stato ineccepibile. Grande precisione e efficacia in battuta per un punteggio che a metà set ha recitato il primo divario tra i due sestetti: 16-11. Gli attacchi di Borelli, Liguori (5 punti ciascuna) e di Sestini (3) hanno segnato il parziale (21-14), vinto dalla Giò Volley con netto 25-20. Alle ospiti non sono bastati i 4 punti di Neriotti. Nel secondo set è salita in cattedra Cerini che ha dominato a muro (3 punti in questo fondamentale), senza dimenticare l’ottima vena realizzativa della solita Borelli che ha messo a segno altri 5 punti.




Come sempre, l’apporto di Vittorio in ricezione ed in difesa è stato determinante. Senza storia l’andamento del parziale, con la Giò Volley che è volata 16-9, chiudendo a suo favore il set con il punteggio di 25-19. Nella successiva frazione di gioco, la musica non è cambiata, con le apriliane sempre a fare la partita. Liguori e Borelli hanno continuato a fare la differenza su palla alta, ben innescate da Muzi, che ha saputo alternare con sagacia tattica tutti i suoi attaccanti. C’è stato spazio anche per Elisa Maria Garofalo, prodotto del vivaio della Giò Volley e titolare nelle prime cinque giornate di campionato, che ha preso il posto di una positiva Castellucci. Chiusura in scioltezza con il parziale terminato 25-19.




Una vittoria di squadra e di tutto lo staff tecnico come ha sottolineato a fine gara Nino Gagliardi: “Queste due settimane di pausa ci sono servite per registrare alcune cose che non ci erano riuscite a Santa Teresa, dove non avevamo sicuramente giocato la nostra migliore pallavolo. Le ragazze sono state molto brave nelle gestione della gara, specialmente nel primo set e mezzo, dove abbiamo avuto un’ottima interpretazione nella correlazione muro-difesa. Sono contento per la prova della squadra e direi che il risultato dimostra chiaramente la qualità della prestazione offerta dal gruppo. Un risultato del genere ci permette di tornare in palestra martedì e continuare con maggiore aggressività il nostro percorso di crescita. Il rientro di Deborah Liguori è stato importante perché stiamo parlando di un’atleta di grande spessore che comunque deve ritrovare il ritmo gara. Ma le precedenti partite hanno dimostrato che questo gruppo è forte e riesce a sopperire alle assenze perché ci sono delle valide alternative. Sicuramente il suo completo recupero ci permetterà di sviluppare situazioni di gioco differenti. Pensiamo però a lavorare in settimana, preparando una partita alla volta senza porci dei limiti ”.




Migliore giocatrice dell’incontro, Roberta Borelli ha spiegato: “La sconfitta di Santa Teresa ci ha fatto scattare quella voglia di rivalsa che abbiamo dimostrato in questa gara. L’abbiamo preparata alla perfezione, puntando sulla nostra battuta e questo ci ha permesso di vincere la gara. Battere la capolista significa poco nel senso che siamo soltanto all’inizio della stagione ed ancora si deve delineare la classifica. Dobbiamo restare con i piedi per terra pensando a lavorare. Siamo un gruppo forte, dove tutte possono dare il loro contributo. Abbiamo recuperato anche Deborah Liguori e questo per noi è un motivo in più per guardare al futuro con positività”. Nel prossimo turno, in programma sabato 24 novembre, la Giò Volley farà visita al Sant’Elia , con fischio d’inizio alle ore 18.




IL TABELLINO DEL MATCH

Giovolley Aprilia – Libera Cerignola 3-0 (25-20 , 25-19, 25-19)

Giovolley Aprilia: Cerini ,6 Avellini ne, Sestini 4, Bianchi ne, Licata ne, Maillaro (L) ne, Muzi 3, Castellucci 4, Borelli 13, Liguori 14, Garofalo 3, Poggi D’Angelo ne, Vittorio (L). All. Gagliardi.

Libera Cerignola: Montenegro 7, Cesario 5, Minervini, Mauriello 10, Facendola 2, Palladino ne, Neriotti 6, Angelelli 1, Maritilotti 7, Pisano (L), Di Schiena (L) ne, Giancane. All. Breviglieri

NOTE – Durata set: 24’, 26’, 25’.

LE CIFRE – GioVolley: Battute sbagliate 7. Battute vincenti 8. Ric. Positiva 49% Ric. Perfetta 22%. Attacco 31%. Muri: 8. Errori in attacco 9. Cerignola: Battute sbagliate 13. Battute vincenti: 2. Ric. Positiva 60%, Ric. Perfetta 22%. Attacco 26%. Muri 5. Errori in attacco 8.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *