ASD Sora Calcio: la società lancia un segnale importante

di Alessandro Iacobelli

Un messaggio forte e chiaro. La dirigenza dell’ASD Sora Calcio, nella conferenza stampa di ieri presso lo Stadio “Claudio Tomei”, ha confermato a pieno il massimo impegno per provare ad agguantare la vittoria del campionato d’Eccellenza.

Parole determinate quelle dei dirigenti bianconeri, rivolte anche alle autorità cittadine e alle forze imprenditoriali del territorio. L’obiettivo infatti è di rendere ancor più virtuoso un sodalizio storico e prestigioso come quello volsco.

Ecco le dichiarazioni di Roberto Cirelli:

<<La prima cosa che voglio dire è che sono molto soddisfatto dell’andamento della nostra squadra. I giocatori, lo staff tecnico, il direttore sportivo, i dirigenti e tutti i collaboratori stanno facendo un ottimo lavoro. Questa nave sta andando bene perché abbiamo scelto le persone giuste. Quando a Giugno abbiamo affrontato questa nuova avventura abbiamo fatto dei conteggi economici e quindi, pur non avendo grandi risorse, adesso ci ritroviamo primi in classifica per ambire a qualcosa di importante come la serie D. Io, adesso che ci siamo, ci terrei a vincere questo campionato e stiamo lavorando, grazie all’opera del ds Francesco Pistolesi, per cercare a dicembre di fare un salto di qualità che ci permetta di restare in vetta. Per vincere possiamo percorrere due strade: quella del passato oppure continuare con il nostro progetto, basandoci sulle nostre forze e cercando un equilibrio societario, tenendo però presente che vogliamo cercare di primeggiare. Non chiedo niente a nessuno, anche se ho incontrato il sindaco De Donatis e gli ho detto che la città, da lui rappresentata, debba fare qualcosa. Non chiediamo soldi, ma chiediamo almeno la possibilità di ricevere una mano da altri imprenditori. La disponibilità c’è stata, ma per ora non mi sbilancio più di tanto. A prescindere da questo noi vogliamo vincere il campionato. Ringrazio tutti i tifosi, che ogni domenica ci seguono, soprattutto quelli della curva, che ci incitano dall’inizio alla fine delle partite. Siete una risorsa incredibile, più della forza economica. Per noi è una soddisfazione enorme aver riportato il pubblico allo stadio. Ringrazio anche Davide Belardi, che viene a Sora da Genzano quasi tutti i giorni e ci da una grande mano a livello economico, soprattutto grazie al premio Zappacosta, che però in gran parte è stato utilizzato per pagare le pendenze del passato>>.

 

Sulla stessa lunghezza d’onda Davide Belardi:

<<Sottoscrivo tutto quello che ha detto Roberto. Noi stiamo compiendo quello che si chiama un miracolo sportivo, primeggiando su altre squadre che sono più strutturate e che hanno investito molto più di noi. Stiamo riuscendo nell’impresa grazie a voi tifosi, alle nostre competenze, al blasone e alla tradizione di questa società, che è pronta per palcoscenici più grandi e per questo non possiamo non provare a vincere questo campionato. L’unica cosa che chiediamo e che chi finora non si è palesato si faccia avanti e diventi un valore aggiunto per questa realtà per arrivare con più facilità dove oggi possiamo arrivare. Non chiediamo l’elemosina, perché non ne abbiamo bisogno, ma sarebbe bello se la città rispondesse>>.

               

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *