Calici in alto: vini d’autore al Ristomuseo “Il Verziere” a Montefalco

di Giuseppe MASSIMINI

Buon inizio anno per l’arte contemporanea. Il Ristomuseo Il Verziere a Montefalco (PG) ha riunito i clienti più affezionati per promuovere una selezione di vini della Cantina Altamura di Città della Pieve e dell’Azienda Agraria Cavadenti Onofrio di Bevagna con particolare etichette realizzate dalla riproduzione delle opere di cinque artisti contemporanei: Cecilia Bossi, Marco Diaco, Rosita Sfischio, Maria Ceccarelli (Mac) e Oliviero Trombetti, diversi per generazioni e scelte espressive e con un’intensa attività espositiva in Italia e all’estero.

Cecilia Bossi si confronta con il Bacco di Michelangelo rielaborato graficamente con interventi a collages, Marco Diaco riporta, su tela a tecnica mista, l’attenzione sulle qualità espressive della materia densa di colore e Rosita Sfischio dipinge con vivezza cromatica “Ritratto di donna con mantello d’uva” celebrando la festa e la poesia della vendemmia; Maria Ceccarelli (Mac) riporta in primo piano la forza del segno modulato con forme sinuose e sovrapposte e Oliviero Trombetti ci ricorda, con una esplosione di colori brillanti, che “la vita è troppo breve per bere vini mediocri” come diceva Goethe.

Insieme alla degustazione di vini lo chef Pietro, patron di casa, ha proposto anche tipici piatti locali: ovviamente strangozzi al tartufo, rollè di coniglio e faraone ripiena alla castagna; per i più romantici, invece, cuoricini ripieni di radicchio e speck. E allora, se siete a Montefalco e cercate un luogo tipico e molto particolare il Ristomuseo Il Verziere è quello che fa per voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *