Promozione: tutto pronto per il derby tra Anitrella e Monte San Giovanni Campano

Ufficio Stampa ASD Città Monte San Giovanni Campano

Il Città Monte San Giovanni Campano inizierà il girone di ritorno affrontando al “San Marco” l’Anitrella, in un derby che si preannuncia affascinante.

I nero-verdi ospiti guidano la classifica con ben 13 punti di vantaggio sui giallo-azzurri e puntano senza mezzi termini al salto in Eccellenza. I padroni di casa, di contro, ci terranno a vincere per dare continuità ai risultati e scalare una classifica che non gli appartiene… Per questo ed altri mille motivi la sfida si presenta affascinante ed imprevedibile. Si spera di poter assistere ad uno spettacolo degno di una grande partita di calcio, tra due squadre di spessore, in campo e sugli spalti perché, a prescindere da chi vincerà, se ci sarà un vincitore, al triplice fischio del direttore di gara le due squadre e le tifoserie dovranno lasciare il “San Marco” tra gli applausi! Un derby da vivere in maniera sportiva in campo e sugli spalti! Si giocherà a partire dalle ore 11:00 e per la presentazione della sfida abbiamo ascoltato i due tecnici. Mister Fabio Gerli ha esordito sulla panchina monticiana domenica scorsa, in casa contro l’Alatri, ed ora si appresta a vivere il derby con l’Anitrella con la serenità e la cattiveria agonistica giuste.

Mister, Zeman diceva che il derby è una gara come le altre; è d’accordo? «Non sono mai stato uno zemaniano e non condivido questo suo pensiero! I derby non sono affatto gare come le altre. Consideriamo ad esempio Frosinone – Latina, una gara che a partire dai tifosi viene vissuta in maniera diversa rispetto alle altre. Sono del parere che il sano campanilismo, anche nel piccolo, renda più affascinante una sfida del genere». Altri allenatori asserivano che i derby non si giocano ma si vincono; in che modo? «A certi livelli, i derby non vengono vinti dai più forti ma da coloro che riescono ad interpretare meglio la gara. In primis vince chi accusa meno ansie…». Quali insidie può nascondere una sfida del genere? «Giocheremo il derby affrontando la prima della classe che con merito occupa dalle prime giornate la leadership. Il team nero-verde si compone di grandi calciatori che incarnano al meglio lo spirito di questa categoria. Si tratta di una squadra forte in tutti i reparti per cui le insidie sono di facile comprensione… Detto questo, nonostante gran parte degli addetti ai lavori consideri l’Anitrella favorita, da parte nostra proveremo a non sfigurare…». Sul fronte Anitrella, sensazioni particolari per mister Angelo Bottoni e non potrebbe essere diversamente: «Sono cresciuto al “San Marco”, prima da calciatore e poi allenatore, per cui nel pre-gara proverò sensazioni incredibili che metterò da parte al fischio d’inizio». Mister, ci spiega come ha preparato la sfida del “San Marco”? «Il campionato è talmente equilibrato che ogni domenica ci sono delle insidie… Ho preparato questa gara come sempre, confidando nella prestazione dei miei giocatori». La notizia più bella è che si giocherà a porte aperte ma tutti, nessuno escluso, sono chiamati al senso di responsabilità: «È giusto che possano partecipare tutti, vivendo questa splendida giornata di sport in compagnia. Spetterà ad ognuno di noi capire qual è lo spirito di una gara di calcio, rimanendo sereni come sempre; il derby bisogna goderselo nei novanta minuti di gioco per poi tornarsene a casa con il sorriso sulle labbra». Mister Bottoni perderà per squalifica Alfonso ma recupererà Merolle e pertanto nella lista dei convocati dovrebbe inserire i seguenti calciatori: Belli, Bianchi, Carfora, Carmassi, Celenza, Cerroni, Cocco, Fofana, Fontana, Fortini, Grossi, Lisi, Lombardi, Merolle, Rosato, Sbardella e Silvestri. In casa giallo-azzurra, mister Gerli dovrà fare i conti con diverse defezioni certe (Seppani, Faliero, Serapiglia e Veloccia sono fermi ai box dopo che in settimana hanno svolto lavoro differenziato) e nell’immediato pre-gara dovrà valutare le condizioni di altri elementi non al meglio fisicamente. Detto ciò nella lista dei convocati dovrebbero finire i seguenti calciatori: Bruni, Cellupica, Cialone, Cirelli, De Santis, De Vellis, Di Folco, Ferraccioli, Danilo Fiorini, Simone Fiorini, Florese, Frezza, Iannucci, Lleshi, Macciocca, Paglia, Pagnani, Promutico, Reali e Sili. Ad arbitrare l’atteso derby monticiano sarà il signor Michele Siro Ibba di Cagliari, coadiuvato dai signori Andrea Romagnoli di Albano Laziale e Federico D’Antoni di Ciampino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *