Stadio Roma: partenza a breve dei lavori?

di Andrea Celesti 

Una struttura da 52 mila posti, un parco, edifici polifunzionali e forse anche il Ponte Traiano. Sono queste le caratteristiche del futuro stadio della Roma, oggetto di tante critiche per via dei numerosi intoppi legati all’iter burocratico.  Finalmente però, dopo mesi di continui rinvii, sembrano arrivare notizie positive sui tempi di realizzazione della struttura. L’impianto, che sorgerà nell’area di Tor di Valle, potrebbe vedere la luce proprio quest’anno. La conferma è arrivata dal sindaco della capitale Virginia Raggi che, in un’intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport,  ha confermato la volontà di far partire i lavori nei prossimi mesi, parlando anche del programma che riguarda il nuovo stadio: “Svilupperemo la mobilità di tutta l’area, puntiamo a fornire una struttura e dei servizi del tutto funzionanti. La relazione del Politecnico di Torino sarà l’ultimo step prima di completare l’iter“. Alle rassicurazioni della Raggi si sono unite quelle del MInistro delle Infrastrutture Dario Toninelli e soprattutto del Premier Giuseppe Conte, che si è espresso positivamente sulle modifiche progettuali apportate dalla Giunta Raggi.

Intanto il 4 febbraio si terrà una riunione della Commissione Controllo e Trasparenza per discutere sulla questione stadio. L’incontro, a cui participeranno il presidente della Commissione Marco Palumbo, l’Assessore alla Sport Daniele Frongia, l’Assessore all’Urbanistica Luca Montuori e l’Assessore alla Città in Movimento Linda Meleo, sarà un’occasione per un aggiornamento sulla relazione del Politecnico di Torino. La Roma dal canto suo, segue con grande attenzione gli sviluppi della vicenda, consapevole dell’importanza che può avere la nuova struttura  per il futuro della società e per colmare il gap con i top club europei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *