Manovra correttiva, Iadicicco (ANPIT): “Tempi prematuri, serve immaginare un nuovo modello”

“Parlare di manovra correttiva oggi è prematuro e fuorviante”, questo il pensiero di Federico Iadicicco, Presidente nazionale dell’Associazione Nazionale per l’Industria ed il Terziario.




“Dovremmo uscire dalla gestione della contingenza ed offrire una «visione». La crisi è strutturale e serve immaginare un nuovo modello di sviluppo a partire da un nuovo ruolo dell’UE. Se vogliamo costruire un’Europa coesa e condivisa, occorre prima di tutto guardare agli investimenti infrastrutturali. Un piano europeo di investimenti può non solo aiutare la crescita, ma anche e soprattutto ridurre le disparità, accorciare le distanze economico-sociali e, conseguentemente, contribuire a far nascere quel sentimento unitario necessario ad un vero progetto europeo che guardi maggiormente ai popoli ed alle loro necessità”.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *