Under 17 elite girone A: D’Agostino in extremis stende l’Accademia

di Andrea Celesti 

All’Academy Sport Center si affrontano
l’Accademia Calcio Roma e l’Ostiamare. Il primo
tentativo è della squadra ospite al 3’, con Pacenza
che da posizione defilata tenta una conclusione
che va vicina al palo destro. I ritmi del match sono
alti fin dai primi minuti, con le due squadre che
giocano a viso aperto. Al 12’ l’Accademia si fa
viva in area di rigore avversaria grazie a Ragni,
bravo a liberarsi di un avversario e a lanciare in
profondità per Mosa, che non è abbastanza rapido
e si fa anticipare da Balletta in uscita. La squadra
di casa insiste e al 17’ sfiora la rete con Sandoval
che, sul cross dalla sinistra di Ragni, anticipa il
difensore avversario con un’acrobazia ma il suo tentativo finisce sul fondo. L’Academia si spinge in avanti ma cosi facendo si espone al contropiede degli avversari, che al 23’ si rendono pericolosi
con un bel tiro dalla distanza di Zoppellari che
impegna non poco il portiere. È il preludio al gol
che arriva al 27’ con Bernesco che, servito in area
da Luisi, a tu per tu con il portiere non sbaglia. È
l’ultima occasione di un primo tempo avvincente,
che ha visto le due squadre rispondere colpo su
colpo.
La seconda frazione si apre con il tentativo
coraggioso di Ragni, che in area prova una
conclusione che sorvola la traversa. Al 9’ i padroni
di casa conquistano il calcio di rigore per un fallo
di Riso su Aversano: dal dischetto si presenta lo
stesso attaccante, che trasforma spiazzando Balletta. Al 20’ arriva l’episodio che cambia la gara, con Giacomini che si fa buttare fuori per doppia ammonizione, lasciando in dieci suoi
proprio nel momento più importante della gara.
Con il passare dei minuti la partita si innervosisce,
con tanti falli in mezzo al campo. Approfittando
della superiorità numerica, al 36’ l’Accademia
trova il vantaggio con Antonini, che intercetta una
palla vagante in area e da distanza ravvicinata
batte di testa il portiere. Proprio quando la partita
sembrava finita, gli ospiti trovano la rete del
pareggio da calcio d’angolo con Riso, che in
mischia batte Petrucci di testa. L’Ostiamare ci
crede e, con l’Accademia provata dall’espulsione
di Bianco, al 43’ trova addirittura il gol dei tre
punti con D’Agostino, che sfrutta un’incomprensione tra portiere e difensore per insaccare la palla.
Una partita vivace che ha regalato tante emozioni
soprattutto nel finale. Alla fine l’ha portata a casa
l’Ostiamare, bravo a crederci fino all’ultimo
secondo di gara. Grande rammarico in fece per
l’Accademia, che non è riuscita a gestire il
vantaggio ed è crollato proprio nel finale.

Tabellino:
Accademia Calcio Roma-Ostiamare 2-3
27’pt Bernesco, 38’st Riso, 43’st D’Agostino
(OS),9’st Aversano, 36’st Antonini (AC)
Accademia Calcio Roma: Pigrucci, Forin (20’st
Falcone), Bianco, Canali, Quaglia, Sandoval (28’st De Nardo), Petrelli (34’st Geracitano), Alessandri(1’st Antonini), Aversano, Ragni, Mosa (1’st Turchetti)
All. Pigrucci
Ostiamare: Balletta, Pacenza, Pelletier (22’st Moi),
Ortenzi, Giannotti, Riso, Zoppellari (34’st Vlad),
Luisi (36’st D’Agostino), Giacomini, Gaeta (41’st
Cirillo), Bernesco (14’st Luciano)
All. Bonanni
Arbitro: Saporito, Rieti
Assistenti: Abdel, Cirillo
Ammoniti: Bernesco, Giacomini, Riso(OS),
Antonini(AC)
Espulsi: Riso(OS), Bianco(AC)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *