ECCELLENZA | PD MONTESPACCATO – UNIPOMEZIA 2-5, la cronaca

di Michelangelo Ottaviano

Il Pomezia passeggia all’Olympus e scavalca in classifica il Montespaccato, imponendosi con un sonoro cinque a due. Le due squadre hanno dato vita ad una gara, che ha regalato non poche emozioni agli spettatori presenti in tribuna. Gara che si sblocca dopo appena dieci minuti di gioco. De Dominicis respinge un tiro con il braccio e per Di Palma non ci sono dubbi, è rigore. Dal dischetto Delgado spiazza Langellotti e porta in vantaggio i suoi. Il Montespaccato fa la gara palleggiando molto bene con i vari elementi, mentre il Pomezia adotta un atteggiamento più guardingo, cercando di pungere in contropiede i padroni di casa. La prima vera azione della squadra di Belli arriva al minuto 22’pt, quando Cali prova a correggere in rete un cross dalla fascia, ma trova l’opposizione miracolosa di Caruso, che devia in angolo. I padroni di casa creano tanto ma gli manca sempre l’ultima giocata. Dopo due minuti di recupero, arriva il duplice fischio di Di Palma, che manda le squadre a riposo negli spogliatoi. Pronti via, si ricomincia e l’Unipomezia raddoppia. Passano tre minuti scarsi quando Nanci, perde un pallone sanguinolento da ultimo uomo e innesca il tre contro uno degli ospiti. Ramceski serve Delgado che, da solo davanti a Langellotti, non sbaglia e fa due a zero. Il Monte però non ci sta e, due minuti più tardi, accorcia le distanze con la zampata rapace di Cali. I padroni di casa si sbilanciano rischiando molto, perché ogni volta che il Pomezia parte in contropiede fa male. Sismondi lascia anche i suoi in dieci, per un brutto fallo commesso. L’eccesso di foga del numero cinque però, non condiziona i suoi, anzi. L’inferiorità numerica fa uscire il carattere degli uomini di Belli che, al 24’st, acciuffano il pari con la girata velenosa di De Dominicis. Ma non c’è nemmeno il tempo di centrare il pallone per il Monte, perché Delgado, oggi nelle vesti di Re Mida, ha già fatto un altro gol. Cross velenoso dalla destra, Langellotti respinge male e il numero sette del Pomezia è già pronto a portarsi il pallone a casa, trasformando in rete l’ennesimo pallone toccato. La rete è una doccia fredda per il Montespaccato e gli ospiti dilagano. Ogni ripartenza è un potenziale pericolo. Al 33’st Caramelletti serve il poker approfittando di un altro errore di Nanci. Allo scadere arriva anche la perla da fuori area di Valle a chiudere la gara. Manita completata, sorpasso riuscito, Montespaccato annientato. Dopo cinque minuti di recupero arriva perentorio il fischio di Di Palma. Unipomezia batte Monte cinque a due.

MARCATORI: Delgado 9’pt, 2’st, 25’st (U), Cali 5’st (M), De Dominicis 24’st (M), Caramelletti 32’st (U), Valle 43’st (U)

PD MONTESPACCATO: Langellotti, Di Nezza, Sismondi, Nanci, Guiducci, Romondini, Bernardi, Fumini (18’st Penge), De Dominicis, Sandu, Cali

PANCHINA: Tassi, Rita, Benedetti, Colapietro, Spurio, Gennaretti, Ferrari, Pezzuto

ALLENATORE: Belli

UNIPOMEZIA: Caruso, Piscitelli, Casciotti, Ilari (9’st Ibojo), Franceschi (29’st Matano), Ramceski, Porzi, Delgado (40’st Spaziani), Ciaramelletti, Morelli (12’st Valle), Ventura

PANCHINA: Esposito, Abate, Del Prete, Felici, Diana

ALLENATORE: Grossi

ARBITRO: Di Palma di Caprino

ASSISTENTI: Di Bella di Ostia, Petrella di Albano

NOTE: Ammoniti Ramceski (U), Delgado (U), Espulsi Sismondi (M), Matano (U), Rec. 2’pt-5’st, Angoli 0-5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *