Vetrina d’arte a Marino

di Giuseppe MASSIMINI

Ancora pochi giorni per visitare, la mostra “In nome di Leonardo” al Museo Civico di Marino




Ancora pochi giorni per visitare (chiude sabato 27 aprile) la mostra in nome di Leonardo allestita nella sala del Museo Civico Mastroianni a Marino.




L’esposizione mette insieme una trentina di opere di artisti contemporanei molto diversi tra loro per generazioni e scelte espressive. Hanno voluto rendere maggio al grande Maestro italiano del Rinascimento a 500 anni dalla sua scomparsa. Ci soffermiamo su alcune opere significative per meglio comprendere il percorso espositivo. Entrati nella sala del Museo in mezzo alle tele ad olio e alle opere fotografiche colpisce L’incontro, la scultura in legno di Beatrice Palazzetti ispirata agli studi sul volo di Leonardo. Dall’altra parte della sala come a volere stabilire un dialogo a distanza In attesa la grande scultura di Riccardo Paolucci dai volumi possenti e armonici. Tra una colonna e l’altra del Museo si affianca un raffinato acquerello di nobile maestria tecnica di Anna Maria Tessaro sul tema della natura.

Opere in mostra

A celebrare uno dei temi ricorrenti nella pittura rinascimentale è Madonna in trono di Maria Ceccarelli (Mac). Marco Diaco, invece, porta in mostra Senza Titolo un dipinto materico dominato da pennellate veloci e dense. Proseguendo una tela di Igina Colabucci Balla, Agrumi con la luna, chiaro riferimento agli studi sulla luna di Leonardo. Al ritratto, altro tema della pittura rinascimentale si ispira Nuccia Amato Mocchi con un suo ironico, quasi surreale Autoritratto. Un’altra opera è firmata da Giovanna Gallo: è un disegno di forte libertà espressiva, testimonianza di come questa tecnica sia un momento di indagine e di conoscenza della realtà.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *