Rinnovo del CCNL dei Settori “Metalmeccanico, Installazione d’Impianti e Odontotecnico”

È stato sottoscritto il rinnovo del CCNL dei Settori “Metalmeccanico, Installazione d’Impianti e Odontotecnico” tra le Associazioni Datoriali ALIM, ANAP, ANPIT, AIFES, CEPI, CIDEC, CONFIMPRENDITORI, FEDERODONTOTECNICA, UNICA e le Organizzazioni Sindacali CISAL Metalmeccanici e CISAL Terziario con l’assistenza della CISAL.

Per la prima volta nei Settori di applicazione, un Contratto Collettivo regola unitariamente tutte le Categorie di Lavoratori Dipendenti: Dirigenti, Quadri, Impiegati ed Operai.

Le novità contrattuali:

  • la Classificazione del Personale, conforme all’E.Q.F. e, per le competenze specifiche I.C.T., all’e-C.F. (sistemi europei di inquadramento dei dipendenti);

  • la sottoscrizione del CCNL anche da parte di CISAL Terziario, per effetto dell’evoluzione tecnologia ed informatica verificatasi nelle realtà produttive manifatturiere;

  • un sostanzioso Welfare Contrattuale (da € 600/anno a € 2.400/anno);

  • un importante sistema bilaterale, con Assistenza sanitaria integrativa comprese Vita e Infortuni anche extra professionali;

  • l’incremento dei minimi retributivi superiori all’inflazione intervenuta, con previsione di verifica a metà dell’arco di vigenza contrattuale;

  • la previsione d’istituire i Fondi Paritetici di Solidarietà;

  • la previsione di tutte le tipologie d’inserimento lavorativo, atte a favorire la massima occupazione e i giovani:

    • Lavoro a tempo determinato;

    • Apprendistato Professionalizzante, anche per mansioni equiparabili a quelle artigiane;

    • Contratto di Ingresso;

    • Contratto di Stabilizzazione

    • ecc.;

  • percorsi di carriera orientati alla crescita professionale del personale in forza, con la Mobilità Verticale;

  • flessibilità dell’orario di lavoro, con attivazione semplificata dei vari istituti correlati: lavoro supplementare e straordinario; Banca delle Ore; lavoro straordinario con riposo compensativo.

Il testo sarà presto disponibile nei siti dei sottoscrittori e dell’Ente Bilaterale En.Bi.M.S. (www.enbims.it).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *