Intervista a Ibrahim Danilo Sayed (Casalotti C8): “lavorando in gruppo possiamo scalare la classifica”

Intervista a Ibrahim Danilo Sayed (Casalotti C8): “lavorando in gruppo possiamo scalare la classifica”

Intervista a Ibrahim Danilo Sayed, calciatore del Casalotti C8.

Ciao Danilo, per chi ancora non ti conosce, quali sono i tuoi pregi principali a livello sportivo e umano?
“Sono un ragazzo umile, ambizioso, determinato, altruista e un motivatore.”

Come ti stai trovando a giocare a calcio a 8?
“Essendo un amante del calcio mi piace in tutte le sue forme che sia a5,a8 o a11. Penso che sia bellissimo giocare un calcio che sia a metà tra il calcio a5 e il calcio a 11 e sono molto contento che ci sia un vero e proprio movimento riconosciuto anche dal comitato regionale Lazio.”

Ci puoi parlare della tua carriera?
“Ho iniziato a giocare con il peperino La Rustica, una delle società più importanti del movimento calcio a 8 laziale, a cui sono molto riconoscente per avermi fatto entrare nel mondo del calcio a 8 e dove sono rimasto fino a novembre passando momenti bellissimi, tra cui la vittoria di un campionato.
Ora sono al Casalotti, altra società con una grande storia alle spalle e sono molto contento di aver iniziato questa nuova avventura.”

Come ti trovi a Casalotti e che obiettivi vi siete posti?
“E’ ancora troppo presto per tracciare bilanci, ho giocato solo due partite, però il presidente, l’ambiente e il gruppo mi sono piaciuti subito, ho avuto sensazioni positive.”

Il Casalotti è anche molto attivo a livello sociale.
“Sono molto contento di questo, è bello e mi fa piacere sapere che la società, oltre che a dedicarsi al calcio ,aiuti con queste iniziative, persone e famiglie che si trovano in difficoltà. Sono da ammirare sempre questo tipo di gesti.”

Cosa ti aspetti in questa seconda parte di stagione?
“Questa squadra può e deve tornare nelle posizioni che gli competano, ritornare dove merita di stare, ma servirà unione d’intenti tra società e squadra e remare tutti nella stessa direzione.
Per quanto mi riguarda spero di aiutare la squadra a vincere più partite possibili, il gruppo viene sempre prima del singolo, poi lavorando con costanza e nella direzione potranno arrivare sia soddisfazioni personali che di gruppo.”

Redazione

Il sito del settimanale 'Nuovo Corriere Laziale' testata che segue lo sport giovanile e dilettantistico della regione Lazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.