Pallamano | Il Gaeta Sporting Club dopo inferno e purgatorio ritrova la serie A2

Pallamano | Il Gaeta Sporting Club dopo inferno e purgatorio ritrova la serie A2




La tensione prima del tanto atteso playoff era palpabile in casa Gaeta ma i biancorossi avevano anche la giusta dose di adrenalina e rabbia da scaricare sul 40×20 di Pontinia ed al termine dei 60′ festeggiano per il ritorno in serie A2.

Il tutto, dopo due anni d’inferno e purgatorio tra assenza di un campo di gioco e d’allenamento, Covid-19 e numerosi tamponi effettuati, un campionato perso per un soffio e tante problematiche logistiche.




Passando alla cronaca del match, ad aprire le danze è capitan Usai ma gli ospiti della Raimond Handball Sassari reagiscono prontamente e piazzano un passivo di 3-0 con le reti di Mura, capitan Pintori e Carta che portano il punteggio sull’1-3.

Ciccolella realizza una tripletta in rapida successione ma il match è sempre equilibrato ed i rossoblù rispondono con rapide controfughe finalizzate dalla precisione chirurgica di Del Rio e da un bel tiro dai 9 metri ad opera di Lubino ed è ancora Sassari in avanti sul 6-5.

A questo punto i biancorossi spingono sull’acceleratore ed aiutati dagli interventi di Luca Macera ed una difesa arcigna comandata da Ponticella ed Antetomaso, riescondo a ribaltare il risultato ed allungare fino al 11-7 con i sigilli di Ciccolella ed un ispirato Andrea Panzarini nel ruolo di ala destra.

Il solito Del Rio permette nuovamente ai suoi di accorciare sul -3 ma i gaetani gestiscono bene il vantaggio e nonostante qualche errore di misura in attacco, chiudono la prima frazione sul 14-9 con la rete di Uttaro a pochi secondi dal termine.

Dopo aver rifiatato all’esterno del Palasport Marica Bianchi di Pontinia dato il forte caldo di questo periodo, capitan Usai e compagni rientrano sul rettangolo di gioco più carichi e convinti che mai e si portano sul +6 realizzando il 16-10, proprio grazie alla doppietta del capitano biancorosso che risponde a quella di Floris per il 16-11.

Il divario aumenta grazie alle reti di Antetomaso e Ponticella ed il tabellone luminoso segnala il 19-11 per i ragazzi di coach Antonio Viola dopo appena 5′ dall’inizio della ripresa ma l’allenatore biancorosso chiede di più ai propri ragazzi, consapevole di non dover assolutamente abbassare la guardia.

Il Gaeta è ovviamente sempre in partita e continua a macinare gioco.

Poi a salire in cattedra è D’Ovidio che subentra all’ottimo Luca Macera ed appena entrato compie subito un intervento dai 6 metri con una parata a pelle d’orso di gran carriera.

Sassari gioca con i 7 uomini in attacco ma il Gaeta, prima con D’Ovidio e poi con Usai fallisce il tiro a porta sguarnita.

Ci pensa nuovamente D’Ovidio a parare prima da ala destra su Lubino con un intervento di testa, ma il numero 11 rossoblù subisce fallo e dunque sarà penalty. Sul tiro dai 7 metri assegnato, l’estremo difensore gaetano si ripete e para su capitan Pintori.

A trovare la rete è anche il giovane Gabriele Colacicco da ala sinistra ed il punteggio si porta sul più tranquillo 20-11.

Il Gaeta rimane in doppia inferiorità numerica, prima per sospensione ai danni di Andrea Panzarini e successivamente ad Antetomaso, ma ancora D’Ovidio dai 6 metri alza il muro nuovamente su capitan Pintori.

Floris accorcia sul -8 ma i biancorossi giocano benissimo, di collettivo, D’Ovidio è insuperabile, quando non para è aiutato anche dai pali, la difesa è più compatta che mai ed i ragazzi di Viola piazzano un 6-0 decisivo con i sigilli di Andrea Panzarini, Antetomaso, Giampiero Macera e Ponticella, i quali portano il risultato sul 26-12, cui ormai mette la parola fine al match.

La stanchezza si fa sentire visto il forte caldo accusato nella struttura di Pontinia ma c’è ancora spazio per le reti di Antetomaso (top scorer con 8 reti a referto), la parata bassa di Claudio Panzarini in tuffo in gran stile e di Clima sul finale, quali esaltano i tifosi sugli spalti, molti accorsi da Gaeta, festanti per il ritorno in serie A2 del Gaeta Sporting Club di patron Franco Antetomaso.

A fine partita da sottolineare il bel clima di fair play, la correttezza tra le due compagini in campo ed un simpatico siparietto negli spogliatoi con scambi di magliette e pantaloncini tra i giocatori biancorossi ed i giovani ospiti rossoblù, con quest’ultimi che hanno dimostrato già ampi margini di miglioramento, ottime individualità, compattezza e soprattutto una professionalità in campo senza mai protestare, parole di troppo o nervosismi inutili.

A loro tutti i nostri migliori auguri per un proseguimento di “carriera” e la speranza di rivederli anche in prima squadra, categorie superiori e perchè no, nelle varie categorie giovanili della Nazionale.

Gaeta Sporting Club – Raimond Handball Sassari 30-14 (p.t. 14-9)

Gaeta: Clima, D’Ovidio, Macera Luca, Panzarini Andrea, Usai 4, Ponticella 3, Ciccolella 7, Panzarini Andrea 4, Uttaro 2, Antetomaso 8, Macera Giampiero 1, Colacicco 1, Ciaramaglia, Gambone, Macone, Maggiacomo. Uff. A: Vincenzo Lunardo. Uff. B: Antonio Viola. Uff. C: Damiano Macera.

Sassari: Del Rio 4, Mura 2, Carta 3, Floris 3, Lubino 1, Tartarini, Casu, Pintori 1, Ugios, Giuffrida, Poddighe, Vidil, Cordino, Corpino. Uff. A: Pinna Nossai. Uff. B: Bruno Brzic.

       Adesso, acquisiti i diritti a partecipare al Campionato di Serie A2, Franco Antetomaso e il suo staff entro venerdì 24 giugno 2022 deve decidere se  iscriversi al campionato di serie A2 maschile e ai campionato obbligatori Under 15 + Under 17 e/o 20 maschile.  Va considerato che la mancata osservanza di tale norma comporta l’applicazione delle seguenti sanzioni per ciascuna inadempienza in ordine agli obblighi di partecipazione:  Serie A2 maschile € 2.000,00 di sanzione amministrativa,  – 5 punti di penalizzazione per ritiro/esclusione (da scontare nella stagione in corso o in quella successiva se ininfluente ai fini della classifica in fasi a girone)
        Questo sarà il grande dilemma da affrontare dallo Sporting Club Gaeta 70 e dalla futura Amministrazione che si insedierà dopo il 12 giugno. “ Senza Strutture, dove poter allenare le squadre giovanili ha senso partecipare alla Serie A2? “




Redazione

Il sito del settimanale 'Nuovo Corriere Laziale' testata che segue lo sport giovanile e dilettantistico della regione Lazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.