Archivi categoria: Altri Sport

Lido di Ostia Futsal, Corsetti: «Campionato e Coppa, che inizio di 2016!»

Non che il 2015 sia andato male (storica promozione in B e poi ottima prima parte di stagione con qualificazione alla Coppa Italia). Ma il 2016 del Lido di Ostia è iniziato davvero col botto: sabato scorso il netto 4-0 sull’Alma Salerno che ha riportato la squadra dei presidenti Gastaldi e Mastrorosato al terzo posto in classifica (a pari merito con l’Eboli), ieri la qualificazione agli ottavi di finali di Coppa Italia grazie al 4-3 nella gara unica sul campo del Grosseto e dunque la Final Eight davvero a un passo. «Contro i campani – spiega il portiere classe 1991 Alessandro Corsetti – abbiamo fatto una buona gara, ruotando tutto l’organico a disposizione e mettendo in mostra ancora una volta i nostri giovani, che stanno veramente “dando il fritto” durante questa stagione. In questo modo abbiamo potuto dosare anche le energie in vista della gara di Coppa». E i “calcoli” di mister Matranga e del suo staff sono stati premiati dal campo: nella gara col Grosseto le reti di De Santis, Bonanno, Alvarito e Fred hanno consentito alla squadra lidense di togliersi l’ennesima soddisfazione. «Nonostante abbiamo avuto un po’ di sfortuna in occasione delle reti subite – spiega Corsetti -, la squadra è stata sempre reattiva e propositiva. Dopo essere andati sotto inizialmente, siamo andati in vantaggio prima per 2-1, poi per 3-2 e dopo il pareggio toscano siamo riusciti a siglare la stoccata decisiva nella parte finale». Campionato e Coppa: il Lido di Ostia non smette di sorprendere. «In serie B eravamo partiti per una tranquilla salvezza, ma ora siamo terzi e sicuramente ci proveremo fino all’ultimo. Per quanto riguarda la Coppa, è una competizione affascinante a cui teniamo, abbiamo dimostrato di poter fare bene». L’estremo difensore, al primo anno di Lido, si proietta al prossimo impegno. «Giocheremo a Campobasso contro una squadra che già all’andata fece una buona impressione. Sono un gruppo giovane, ma competitivo: se il Lido di Ostia gioca al massimo, però, non deve avere paura di nessuno». Un’altra trasferta che potrebbe riproporre una tradizione nata in questa stagione. «L’idea è di Fred – sorride Corsetti – Ha chiesto alla società di pagarci le birre al rientro di ogni trasferta vinta. Finora è andata abbastanza bene…».

Ufficio Stampa

Pallamano, Gaeta Sporting Club tra passato e futuro

Un anno è appena terminato, un altro appena iniziato. E se il 2015 ha portato con sé moltissime emozioni e soddisfazioni, una su tutte la vittoria del titolo italiano Under 20, il Gaeta Sporting Club spera, in questo 2016, di poterne vivere ancora, magari di più belle.
Le buone notizie, e il buongiorno si vede dal mattino, sono iniziate ad arrivare nei primi giorni di gennaio, quando il biancorosso Milos Filic, attuale capocannoniere del campionato con 112 reti all’attivo, è salito sul terzo gradino del podio nella categoria “Miglior giocatore straniero del 2015” nella 3° edizione dei FIGH Awards, iniziativa alla quale hanno preso parte i tecnici delle massime categorie nazionali, 20 nel maschile e 8 nel femminile, che hanno espresso le proprie preferenze nelle categorie “Miglior giocatore italiano”, “Miglior portiere”, “Miglior giocatore straniero” e “Miglior giovane”. Le ottime qualità del terzino serbo al primo anno in Italia, immediatamente riconosciute dall’occhio clinico del ds Pierpaolo Matarazzo, sono state dunque notate anche dagli allenatori di tutta Italia, motivo in più per festeggiare il rinnovo del contratto tra Filic e la società gaetana.
Un’altra simpatica iniziativa, nata nel 2015 ma concretizzatasi in questi primi giorni del 2016, è stata la partecipazione all’ Album delle figurine delle società sportive di Gaeta, che sta riscuotendo un grande successo tra piccoli e meno piccoli.       Incoraggianti segnali provengono anche dal punto di vista della comunicazione, attraverso l’analisi dei dati nel periodo compreso tra settembre e dicembre 2015 del sito www.sportingclubgaeta.net, della pagina Facebook “Sporting Club Gaeta 1970”, dei profili Twitter “@SCGaeta” e Instagram “scgaeta” e del neonato canale YouTube “SC Gaeta 1970”. Oltre al numero di sessioni, utenti e visualizzazioni di pagina, cresciuto in maniera esponenziale, il sito web detiene una percentuale di nuovi visitatori pari al 63,15%, con almeno 10 paesi raggiunti in tutto il mondo. Seguitissima è la pagina Facebook, con ben 244 likes in più rispetto al mese di agosto, una copertura di post pari a 66.047, circa 30 paesi raggiunti in tutto il mondo, un lunghissimo elenco di città italiane e 17 diverse lingue parlate dai visitatori. In netta crescita sono anche i profili Twitter e Instagram, così come il canale YouTube, online dal 14 ottobre 2015 e già visitato da utenti di ben 44 diversi paesi, soprattutto grazie ad una delle più importanti novità di questa stagione: la seguitissima diretta streaming delle gare interne disputate dalla Lupo Rocco S.p.A. Gaeta. In occasione del derby tra la compagine del Golfo e Hc Fondi, ripreso dalle telecamere di Pallamano.tv, la webTV della FederPallamano, gli accessi alla diretta streaming sono stati ben 4.800.
Numeri che consentono al Gaeta Sporting Club di guardare al futuro con il sorriso, e che stimolano l’intero sodalizio guidato da patron Francesco Antetomaso a fare sempre di più e sempre meglio.

 

Ufficio Stampa

Basket Frascati, Manzotti: «Ok col Vigna Pia, ora proviamo a battere le Stelle Marine»

E’ stato il regalo di Natale del presidente Fernando Monetti ai tifosi del Basket Frascati che seguono le vicende della serie C silver. Il ritorno di Francesco Manzotti, ala grande classe 1989, ha sicuramente arricchito il roster a disposizione di coach Cristiano Mocci. Il neo acquisto, tra l’altro, ha dovuto affrettare i tempi del suo esordio, avvenuto ufficialmente nel derby contro il Grottaferrata (in cui Manzotti ha sfoderato un’ottima prestazione anche se la squadra è uscita sconfitta), per via dell’infortunio di Bruno Spizzichini. «Ma anche io vengo da un problema all’occhio che praticamente mi ha tenuto ai box da agosto – dice l’ala grande – Per questo sono ancora in ritardo e mi rendo conto di non andare alla stessa velocità del resto della squadra. Ma sto lavorando tanto per mettermi in linea coi miei compagni». Intanto il Basket Frascati ha vinto la prima gara disputata nel 2016: è accaduto in casa contro Vigna Pia, match nel quale i tuscolani hanno avuto la meglio per 60-49. «Non proprio una prestazione brillante da parte nostra – spiega Manzotti – e infatti coach Mocci dalla panchina ha spesso sottolineato come la nostra azione fosse macchinosa e non fluida. Comunque abbiamo difeso bene e soprattutto abbiamo conquistato due punti nel primo match dopo la sosta che è sempre un’incognita». I ragazzi di Mocci, però, non potranno rifiatare: già domani sera, ancora una volta presso il palazzetto amico di Vermicino, il Frascati tornerà in campo e lo farà per un grande appuntamento. «Ce la vedremo contro Stelle Marine che in questo momento hanno due punti in più di noi e sarà una gara da vincere – dice Manzotti – Tra l’altro io sono di Ostia e conosco bene quel team, guidato da un allenatore esperto e composto da diversi giocatori di valore tra cui Pappalardo. Quel territorio è sempre un buon bacino a livello cestistico, sarà una sfida complicata». Chiusura sulla sua scelta di tornare a Frascati. «Essendo già stato qui, ho mantenuto i rapporti con il club e in particolare col presidente Monetti. A fine novembre c’è stato un contatto, poi ci siamo incontrati e le nostre volontà sono collimate. Avevo alcune proposte, ma qui sapevo di poter giocare un campionato di vertice: quello è stato uno degli aspetti decisivi» conclude Manzotti.

Ufficio Stampa

3T Frascati Sporting Village, la D maschile comincia con una larga vittoria

Buona la prima. La serie D maschile di coach Massimiliano D’Antoni, che è anche il responsabile tecnico del settore pallanuoto del 3T Frascati Sporting Village presieduto da Massimiliano Pavia, ha cominciato il suo campionato con una convincente vittoria a Frosinone, nella piscina dello Sport 2000 Colleferro. Il 10-1 finale racconta abbastanza bene la differenza di valori tecnici che sin da subito si è palesata tra le due squadre in acqua. «Era un test importante soprattutto per una sorta di rodaggio del nostro team – dice D’Antoni – I ragazzi hanno risposto abbastanza bene, ma bisognerà evitare cali di concentrazione durante la stagione se vogliamo tenere fede agli ambiziosi pronostici di inizio campionato». Come a dire che se si vuole fare il salto di categoria, bisognerà limitare al massimo gli errori. «Nel match di Frosinone abbiamo avuto un inizio poco convinto, poi nel secondo tempo abbiamo realizzato un parziale di 6-0 e di fatto lì si è concluso l’incontro. Ma anche successivamente avremmo dovuto essere più determinati in alcune occasioni: il punteggio conclusivo poteva essere pure più ampio, ma siamo alla prima di campionato e sappiamo che c’è da lavorare». Nel prossimo turno il 3T Frascati sfiderà (domenica alle ore 20) il Tuscolano, società nella quale D’Antoni ha lavorato per sei anni. «Sono un club con buona tradizione pallanuotistica e sicuramente avremo di fronte una squadra attrezzata. Lì ho lasciato diversi amici che incontrerò con piacere, ma la cosa più importante sarà il risultato che arriverà dalla piscina».
Molto bene anche l’Under 13 maschile affidata a Rino Fabiano: i giovanissimi ragazzi del 3T Frascati hanno vinto lo scontro diretto contro la Pn Roma per 8-6 al termine di una gara tiratissima che li proietta in testa alla classifica grazie al quarto successo consecutivo.
Infine ha cominciato il suo campionato anche l’Under 15 femminile, sempre allenata da Fabiano: un gruppo di ragazze interamente proveniente dalla scuola nuoto del 3T Frascati e quindi alla primissima esperienza in un campionato federale. Le tuscolane hanno perso col Racing, ma hanno tutto il tempo di crescere e migliorare.

Hockey Indoor, inizia domenica 10 gennaio per la Roma De Sisti la stagione indoor. Si giocherà nel pallone tendostatico di Genazzano

I giallorossi dovrebbero presentarsi al completo, anche se con l’incognita di non aver disputato nessuna amichevole pre- campionato «Abbiamo organizzato una serie di allenamenti» dice il Presidente Enzo Corso «tecnici ed atletici per tenere viva la squadra dopo la fine della prima fase del prato. La pausa delle feste ha rovinato un po’ il ritmo e non ci ha consentito di giocare qualche utile incontro amichevole. Come spesso succede nell’indoor,  a causa dei tempi ristretti di preparazione , cercheremo di crescere durante gli incontri» 

Sei squadre si giocheranno l’accesso alla Final Eight  di Pisa. La formula prevede un girone all’italiana , con le prime due che il 24 sera si affronteranno nella finale per accedere alla Final Eight. «Un girone complicato con noi e le titolate San Vito e  Butterfly favorite , ma nell’indoor i valori dell’hockey all’aperto vengono spesso stravolti, anche se la nostra tradizione nell’indoor con i nostri 7 scudetti ed il terzo posto dello scorso anno in campionato e Coppa Campioni  ci impongono il massimo impegno per conquistare l’accesso alla finale di Pisa» conclude il Presidente Corso.

Ufficio Stampa

Torneo della Befana, gli Allievi del Fiumicino Calcio a 5 al primo e al secondo posto

Lazio, Virtus Ostia e Villa York messe dietro. Il Fiumicino si porta via primo e secondo posto al Torneo della Befana futsal. Tutta casalinga la finalissima per il primo e secondo posto della categoria Allievi di calcio a 5. Alla fine ad alzare la Coppa è stato capitan Munaretto. “Abbiamo deciso di mettere in campo due squadre molto omogenee – sorride il diesse rossoblù Germano Genovesi -. L’idea era quella di confrontarci con società e squadre molto forti. Il risultato è stato davvero stupefacente. I ragazzi hanno giocato tutte le partite come fossero una finale. Stiamo lavorando duro e questi risultati premiano questo percorso che abbiamo iniziato da quest’anno. L’anno prossimo sicuramente c’avventureremo nel campionato Juniores. Vediamo intanto come va quest’anno. La classifica in campionato è buona ma non bisogna abbassare la guardia”. Terza classificata la Virtus Ostia, quarta la Lazio e quinta il Villa York. Per la categoria Giovanissimi ad alzare la Coppa è stata invece la Carlisport Cogianco che ha battuto in finale la Pescatori Ostia. Terza la Lazio Calcio a 5, quarto il Fiumicino.

Polisportiva Borghesiana volley, Proietti: «L’Under 17 maschile ha tanti margini di crescita»

Il settore volley della Polisportiva Borghesiana, anche grazie al proficuo e costante lavoro fatto nel tempo da coach Massimo Iacono (ora “dirottatosi” sul mini-volley), ha sempre avuto un occhio di riguardo per la pallavolo maschile, spesso bistrattata in altri club. Anche quest’anno, oltre alla prima squadra che milita in Seconda divisione e che è allenata da coach Peppe Scipioni, c’è un gruppo Under 17 che è stato affidato a Erica Proietti, giovane allenatore (appena 31enne) per la carta di identità, ma con ben dodici anni da tecnico alle spalle. «E’ il mio primo anno alla guida di una squadra della Polisportiva Borghesiana – racconta – e sono molto contenta di dirigere un gruppo che deve chiaramente migliorare, ma che ha notevoli margini di crescita. Questa è una squadra quasi totalmente nuova, con tanti ragazzi del 2000, un paio del 2002 e uno addirittura del 2003. Alcuni di loro li avevo l’anno scorso al Montello e proprio tra la Polisportiva Borghesiana e la società di Torre Angela è nata una collaborazione che ha portato alla nascita di questo gruppo». Le prime partite ufficiali hanno palesato alcune sofferenze, ma ampiamente pronosticabili. «La maggior parte di questi ragazzi – spiega la Proietti – è al primo anno in un campionato federale, dopo qualche esperienza nei tornei Uisp dove l’approccio è sicuramente diverso. Nel nostro girone sono stati inseriti avversari di maggior esperienza come il Volleyro, il Giro volley o l’Olevano e chiaramente la differenza c’è. Tecnicamente ci sono degli aspetti da migliorare e su cui lavorare, fisicamente i ragazzi hanno delle potenzialità notevoli, ma bisogna saperle sfruttare. Caratterialmente, invece, sono davvero ai limiti della perfezione: hanno una spirito di iniziativa davvero forte e riescono a non abbattersi anche in situazioni molto complicate. Mi seguono e cercano di apprendere ad ogni allenamento». La prima fase di campionato si chiuderà entro un mese, poi i ragazzi di coach Proietti giocheranno il campionato di Terza divisone Under 17. «Il gruppo ha bisogno di fare esperienza e tramite le gare ufficiali si può crescere più in fretta» conclude il tecnico.

Area comunicazione Polisportiva Borghesiana volley

Simon Hirsch alle qualificazioni olimpiche

Prende il via domani a Berlino il torneo europeo di qualificazione alle Olimpiadi di Rio de Janeiro. Otto formazioni divise in due gironi. Nel primo ci sono i padroni di casa della Germania con il “debuttante” Simon Hirsch che è stato chiamato dal tecnico Vital Heynen dopo lo splendido inizio di stagione nella Superlega con la maglia di Latina. Per Simon sarà duro ricavarsi uno spazio in campo dato che deve superare la concorrenza dei connazionali Christian Dunnes e soprattutto di Georg Grozer. La Germania affronterà all’esordio il Belgio e nella seconda giornata la Serbia di Camillo Placì, vice di Nikola Grbic; con loro anche i campioni del Mondo della Polonia. Nell’altro girone c’è la Bulgaria di Viktor Yosifov insieme a Finlandia, Russia e Francia. Solo la vincente del torneo strapperà il pass per Rio 2016, mentre la finalista e la vincente della finalina avranno un’altra possibilità nel torneo internazionale di Tokyo a maggio. L’Italia di Gianlorenzo Blengini ha già conquistato il pass olimpico e il 6 gennaio a Montichiari disputerà il “Bovo day” in ricordo di Vigor contro gli “Amici del Bovo”, tra gli azzurri Daniele Sottile.

Giovedì allenamento congiunto con la Cis Reti Tlc Hydra Latina per riprendere nella partitella i ritmi di gioco. Primo appuntamento ufficiale per Ninfa del nuovo anno la gara di ritorno dei quarti di Coppa Italia a Civitanova con la Lube in programma il 14 gennaio (20.30), mentre la SuperLega riprenderà martedì 19 gennaio a Monza con la Gi Group (20.30 diretta RaiSport1).
Ufficio Stampa Top Volley Latina

Giò Volley, primo big match dell’anno

Tornata in palestra dopo la pausa Natalizia, la squadra pontina ha ripreso la preparazione cercando di ripristinare affiatamento e concentrazione. L’appuntamento che l’attende è uno di quelli importanti e la ripresa delle ostilità è ormai imminente. Sale dunque l’attesa per il big match della 11^ giornata del campionato di Serie B1 Femminile, che sabato 9 gennaio al PalaGiòvolley di Aprilia vedrà il confronto tra la Sigel Marsala, capolista e protagonista di questa prima fase del campionato e la GiòVolley Aprilia, formazione rivelazione tra le neo promosse del girone D. Un successo in questa gara potrebbe significare molto per le squadre: il Marsala vincendo consoliderebbe un vantaggio già importante di 9 punti rendendolo quasi incolmabile ed affermando una supremazia fin qui schiacciante, per l’Aprilia invece una vittoria la proietterebbe verso la zona verde della classifica rappresentando una iniezione di fiducia fondamentale per il prosieguo del campionato. Un’occasione da non perdere per entrambe, che dopo aver salutato il vecchio anno con una vittoria, potrebbero con una prova maiuscola trovare una risposta quasi definitiva alle proprie ambizioni. Non sarà facile per la Giò Volley, il Marsala è squadra dotata e piena di qualità, ed ha dalla sua la continuità che l’ha vista prevalere nove volte su dieci con l’unico passaggio a vuoto di Roma col Volleyrò peraltro al Tie break. Tanti quindi i temi d’interesse per una gara che si prevede molto combattuta e ricca di spunti tecnico-tattici. Chi vincerà? Sarebbe scontato e forse diplomatico dire la migliore, di sicuro un peso notevole sulle sorti della gara lo potrebbe avere il fattore campo o le motivazioni delle ragazze che scenderanno in campo ma, come sempre, nella pallavolo sono troppi i fattori e le variabili che concorrono a stabilire prima chi sarà la migliore. Di sicuro però la tifoseria apriliana, come sempre pronta e presente nei momenti cruciali del campionato, si farà sentire organizzando con il calore di sempre il suo sostegno alla squadra, sicura di assistere comunque ad un grande spettacolo.

IL CONFRONTO:

GIÒ VOLLEY APRILIA

18 – GIOIA Caterina (1992 – opposto). Punti realizzati: 162.
2 – KRANNER Martina (1989 – schiacciatrice). Punti realizzati: 103.
7 – CAPONI Manuela (1979 – centrale). Punti realizzati: 82.
11 – BORELLI Roberta (1987 – schiacciatrice). Punti realizzati: 70.
8 – DAVID Annalisa (1980 – schiacciatrice). Punti realizzati: 59.
3 – ANTONACI Silvia (1990 – schiacciatrice). Punti realizzati: 54.
10 – GATTO Eleonora Maria (1985 – palleggiatrice). Punti realizzati: 21.
14 – MAZZONI Domiziana (1996 – centrale). Punti realizzati: 15.
1 – MUCCIOLA Valeria (1994 – palleggiatrice). Punti realizzati: 2.
A REFERTO – 17 – LANZI Silvia (1994 – libero).
PUNTI COMPLESSIVI DI SQUADRA: 841.
PUNTI REALIZZATI DALLE SINGOLE ATLETE: 568.
PUNTI ACQUISITI: 273.

SIGEL MARSALA

3 – PANUCCI Jessica (1992 – schiacciatrice). Punti realizzati: 161.
12 – BICCHERI Valentina (1992 – opposto). Punti realizzati: 150.
14 – PINZONE Clara (1987 – centrale). Punti realizzati: 89.
7 – TEXEIRA MACEDO Camila (1989 – centrale). Punti realizzati: 83.
6 – AGOLA Gabriella (1985 – schiacciatrice). Punti realizzati: 80.
8 – MORDECCHI Giulia (1991 – palleggiatrice). Punti realizzati: 70.
10 – PATTI Maria Laura (1987 – schiacciatrice). Punti realizzati: 3.
9 – MARINELLI Claudia (1989 – libero). Punti realizzati: 1.
A REFERTO – 11 MARINO Erika (1987 – palleggiatrice); 5 – SPANO’ Diana (1999 – opposto); 4 – SALZANO Valentina (1990 – centrale); N. FALCO Oriana (1997 – schiacciatrice); N. NIZZA Martina (1997 – centrale).
PUNTI COMPLESSIVI DI SQUADRA: 870.
PUNTI REALIZZATI DALLE SINGOLE ATLETE: 637.
PUNTI ACQUISITI: 233.

 

Ufficio Stampa Giò Volley Aprilia

Botti di fine anno per il mercato del Gymnastic Studio

Si chiude alla grande il mercato del Gymnastic. Il presidente Biasillo, grazie al prezioso lavoro del DS Maurizio Bianchi, ufficializza l’acquisto di Ricardo Jorge Sarmento Pereira, noto come Titalo.
Titalo proviene dal Povoa futsal, seconda divisione portoghese. Nel corso della sua carriera  si è distinto, in particolare, tra le fila del City US Targu Mures, vincendo 1 campionato e 2 coppe e nel Pinheirense, conquistando la promozione in serie A.

Sul fronte uscite, invece, lasciano il Gymnastic Losada, Triolo, Annunziata e Cepa.

«Abbiamo condotto un ottimo mercato di rafforzamento», ha dichiarato il presidente Biasillo. «Ringrazio in primis i ragazzi in partenza per la professionalità e dedizione mostrati nel corso della loro permanenza al Gymnastic ed auguro loro di poter ottenere i migliori risultati sportivi in futuro. Nel contempo gli arrivi di Correia, Edmundo, Riso e Titalo consentiranno al mister Treglia di lavorare con un roster di ottima qualità per disputare un girone di ritorno ai vertici della classifica».

Ufficio Stampa Gymnastic Studio