Archivi categoria: Serie A

Studio fisioterapico Fisiomed, professione e competenza a disposizione degli atleti

di Lorenzo Petrucci

Segno di grande professionalità e competenza nel campo della medicina sportiva risulta essere lo studio di fisioterapia FISIOMED FKT di Paolo Ceccarelli.
Con esperienza più che decennale, dal 2003, ha la propria location a Vitinia, nella zona sud di Roma, con numerosi atleti di vari sport che negli anni hanno utilizzato e sfruttato questo studio per curarsi a dimostrazione dell’alta qualità di tutto lo staff guidato dal Dottor Ceccarelli.
Specializzato nella riabilitazione sportiva, ortopedica e neurologica, Paolo ed il suo team di collaboratori si avvalgono di tecniche manuali e di macchinari all’avanguardia, per garantire un completo ed efficiente recupero del paziente, tra cui l’ipertermia, la tecar, l’ultrasuono a freddo, le onde d’urto, il Flowave, l’EVM (energia vibro motoria), il laser ad alta potenza, il criomagneto, l’interX, e non per ultima la pedana ISOLIFT, ottimo strumento di recupero funzionale e posturale attraverso l’utilizzo di un biofeedback visivo.
Paolo Ceccarelli fisioterapista ufficiale da oltre quindici anni della Nazionale Italiana di Calcio a 5 e di molteplici società sportive,  e’ costantemente attivo  nell’aggiornamento su tecniche e metodologie fisioterapiche, collaborando a stretto contatto anche con ortopedici, osteopati, medici sportivi e preparatori atletici di nota fama.

WEBRADIO – Il punto sulla LAZIO – con Fabio BELLI e Arianna MICHETTONI




Due vittorie contro Cagliari e Sassuolo, il caso Cataldi e la commemorazione del 4 novembre per i caduti biancazzurri e il Napoli all’orizzonte. Tantissima carne al fuoco nel punto dedicato alla Lazio sulla nostra webradio:

 

Ascolta Il punto sulla LAZIO – con Fabio BELLI e Arianna MICHETTONI” su Spreaker.

Webradio, il punto sulla Lazio e il commento al derby – con Arianna MICHETTONI

La sconfitta nel derby, rovinosa per la Lazio per forma e sostanza, e l’addio a Pioli, allenatore più pacato della Serie A, ma forse sarebbe stato meglio avere il più pagato. Le cose stanno davvero così? Lo scopriamo con l’intervento di Arianna Michettoni, giornalista del sito www.cuoredilazio.it.

ASCOLTA IL PUNTO SULLA LAZIO POST-DERBY

Al via il 2° Torneo Internazionale di Calcio Femminile “Il Calcio è rosa: Donne e pace”

Prenderà il via Lunedi’ prossimo la seconda edizione del prestigioso torneo giovanile femminile “IL CALCIO E’ ROSA – DONNE E PACE”.

Ai nostri di partenza le formazioni locali della Res Roma (Serie A), dell’Asd Roma (Serie B) e del CR Lazio (rappresentativa di serie C) e i team internazionali dell’Ekonomist, compagine del Montenegro, dello Spartak Subotika, Bielorussia, e del Gintra Universitetas, formazione lituana.

La Res Roma esordirà lunedi’ 29 febbraio al campo “Comunale” di Grottaferrata contro la rappresentativa del CR Lazio, per poi affrontare la stracittadina contro le cugine dell’Asd Roma il giorno successivo, presso il centro sportivo “Salaria Sport Village”. Ultimo match prima dell’eventuale finale contro le montenegrine dell’Ekonomist, giovedi’ 3 marzo a San Cesareo.

Le migliori due di ogni girone giocheranno la finalissima Venerd’ 4 Marzo presso lo stadio “Cetorelli” di Fiumicino.

“Siamo onorati di partecipare di nuovo a questa prestigiosa manifestazione – ha dichiarato il tecnico della Res Roma, Fabio Melillo – Lo scorso anno fummo eliminati ai rigori ma fu una grandissima esperienza, certi tornei internazionali aiutano la crescita del calcio femminile in Italia e vogliamo essere all’altezza della manifestazione. Ringrazioil C.R. Lazio e le istituzioni per lo sforzo organizzativo che dà continuità a quanto istituto lo scorso anno.”

COMPOSIZIONE DEI GIRONI

GIRONE A: EKconomist (MNE) – Res Roma Move Up – Asd Roma

GIRONE B: Spartak Subotika (SRB) – Gintra Universitetas (LTU) – Rappr. C.R. Lazio

Una Res Roma decimata farà visita al Mozzanica

Altra difficile gara per la Res Roma, che dopo aver giocato contro la Fiorentina, sabato prossimo affronterà in trasferta il Mozzanica, altra big del calcio femminile in lotta per il tricolore 2015/2016.

Le giallorosse sono reduci dal quattro a zero patito sabato scorso contro le viola, e dal tre a zero patito in quel di Vittorio Veneto, ma potranno contare sul rientro di Rosalia Pipitone, portiere meno battuto della Serie A fino all’espulsione e alla conseguente squalifica. Undici i punti in classifica per la Res Roma Move Up, settima forza del torneo ad un solo punto dal San Zaccaria, e con quattro lunghezze di vantaggio sulla zona salvezza.

Anche il Mozzanica è reduce da una sconfitta, tra l’altro inaspettata e difficilmente pronosticabile, contro il Tavagnacco, autentico ammazza big della stagione in corso; le lombarde finora hanno collezionato 23 punti, frutto di 7 vittorie, 2 pareggi ed 1 sconfitta, e possono vantare tra le loro fila il capo cannoniere della Serie A, Valentina Giacinti, capace di realizzare addirittura 18 reti nei 10 turni di campionato sin qui disputati.

Lunghissima la lista di assenti in casa Res Roma: mister Melillo dovrà rinunciare alle indisponibili Fracassi, Marzi e Nicosia, assenti per problematiche legate al lavoro, a Riana Nainggolan, che sta recuperando da un infortunio alla caviglia, e a Greggi, Simonetti e Labate, tornate infortunate dagli impegni con le nazionali Under 17 e Under 19.

L’ultima giornata di ritorno del campionato di Serie A propone la sfida scudetto Fiorentina – Verona, e le importanti sfide salvezza Luserna – Bari e San Zaccaria – Sud Tirol.

«Sabato scorso abbiamo giocato una buona gara, siamo stati penalizzati nel punteggio ma abbiamo giocato con coraggio e personalità, cosa che vorrei rivedere anche a Bergamo» – ha dichiarato il tecnico romano Fabio Melillo – «Purtroppo dobbiamo rinunciare a sei undicesimi di sabato scorso, tre rientrate infortunate dagli stage delle nazionali, e in una fase importante della stagione perdere tante ragazze è un problema; rimetteremo in campo Coluccini sperando che i 15 giorni di lavoro siano stati sufficienti a rimetterla in forma. Sappiamo che abbiamo poco da perdere in questi confronti ma voglio una squadra capace di stare in campo con personalità; affrontiamo una grande compagine: hanno fatto una campagna di rafforzamento intelligente e sono seriamente canditati allo scudetto, con una difesa capace, un centrocampo ottimo e un terminale come Giacinti, miglior attaccante del campionato. Dovremo giocare al massimo delle nostre possibilità per fare bene».

Ufficio Stampa

Cinque giovani giallorosse si tingono d’azzurro

Sono 5 le giallorosse della Res Roma Move Up che saranno impegnate nei prossimi giorni per gli stage delle nazionali under 17 e under 19.

Camilla Labate, Virginia Di Giammarino, Arianna Caruso e Giada Greggi saranno impegnate con la nazionale Under 17 di Rita Guarino in uno stage di preparazione di quattro giorni che apre il nuovo anno della Nazionale Femminile Under 17, impegnata a marzo nella Fase Elite del Campionato Europeo dove affronterà le pari età di Grecia, Olanda e Finlandia.

Venti sono le Azzurrine convocate dall’allenatore federale, che si raduneranno nella serata di domenica 24 gennaio e il giorno seguente inizieranno la preparazione con una doppia seduta di allenamento. Martedì 26 è in programma una gara amichevole allo stadio “Massimo Soprani” (ore 14.30) con il S. Zaccaria, mentre giovedì 28 l’Under 17 affronterà allo stadio “Germano Todoli” (ore 14.30) la Riviera di Romagna.

Flaminia Simonetti invece sarà impegnata con la Nazionale Under 19 che si radunerà domenica 24 gennaio e si allenerà presso il Centro tecnico federale fino a giovedì 28. Due sedute di allenamento al giorno attendono le ventitré Azzurrine convocate oggi dal tecnico federale Enrico Sbardella, più una gara amichevole contro il Castelfranco CF in programma mercoledì 27 alle ore 14.30.

Successivamente allo stage, l’Under 19 Femminile parteciperà, come ogni anno, al Torneo Internazionale La Manga che si svolgerà dal 3 al 5 marzo e dove affronterà le pari età di Svezia, Olanda e Francia.

Ufficio Stampa 

Altro scontro salvezza per la Res Roma Move Up di scena a Vittorio Veneto

Dopo l’importante vittoria di sabato scorso nel match interno contro la Pink Bari, la Res Roma Move Up si appresta ad affrontare la prima trasferta del 2016 in casa del Vittorio Veneto, altra diretta concorrente delle giallorosse per la corsa alla salvezza.

Capitan Nagni e compagne finora hanno collezionato 11 punti ed occupano il sesto posto in classifica, a tre lunghezze dal Tavagnacco, e con due punti in piu’ del San Zaccaria, che segue al settimo posto. La marcia delle capitoline racconta di tre vittorie, due interne ed una lontana dalle mura del “Vianello”, due pareggi, uno interno e due esterne, e tre sconfitte.

Solo quattro invece i punti in classifica del Vittorio Veneto, che occupa il penultimo posto in classifica in coabitazione con il Riviera di Romagna: una sola vittoria ottenuta sul campo del Luserna, ed un pareggio, ottenuto sabato scorso in casa del Sud Tirol, e quattro sconfitte in altrettante gare interne per la compagine veneta, alla ricerca dei primi punti sul proprio campo.

Mister Melillo dovrà fare a meno della squalificata Savini e delle indisponibili Cela, Spagnoli, Nicosia e Labate, e con molta probabilità riproporrà il modulo 4-4-2 iniziato nelle prime gare della stagione.

“Affrontiamo una gara molto importante per la classifica – ha dichiarato il tecnico romano, Fabio Melillo – che potrebbe farci alzare nel punteggio in maniera quasi decisiva per la lotta salvezza; dobbiamo quindi cercare di inseguire la vittoria, al cospetto di una squadra che sembra in fase di crescita e che sta prendendo consapevolezza del campionato di Serie A . Non sarà affatto facile, dobbiamo giocare con tanta umiltà e caparbietà, senza cullarci di aver ottenuto 3 vittorie nelle ultime 4 gare, altrimenti andremmo incontro a sconfitta certa. Quindi voglia di fare e determinazione devono essere le nostre armi migliori. E ‘ stata una settimana in cui abbiamo avuto un po’ di problematiche, ma la condizione cresce e lo testimoniano i test che abbiamo effettuato. Dal punto di vista atletico stiamo bene e speriamo di avere atteggiamento e concetti giusti per tornare a Roma con punti importanti.”

Ufficio Stampa

Debora Novellino, una calciatrice-Miss dopo quarant’anni

«Tutto è iniziato all’età di quattro anni, da mio padre e da mio zio (Walter Novellino nda): ho giocato a calcio per undici anni con i ragazzi, poi calcio a 5 e ora di nuovo calcio a 11 con la Pink Bari». A parlare è Debora Novellino, affiancata dalla sorella (militare e calciatrice del Pordenone in Serie B Femminile) e da Patrizia Mirigliani, patron – in un certo qual modo – della conferenza stampa di presentazione della Prima Miss Italia dell’Anno. Miss Italia 365, questa la dicitura esatta che dà diritto alla terzina tarantina che veste della Pink Bari di accedere alle semifinali della kermesse che si terranno a Jesolo. Alla conferenza stampa di oggi, tenutasi presso gli uffici della LND di Piazzale Flaminio, erano presenti – oltre ai nomi sopracitati – il presidente Cosentino, l’allenatrice Cardone della Pink Bari, i Vice Presidenti Mambelli e Morgana, Rosella Sensi (delegata al Calcio femminile per la LND) e vari rappresentanti regionali della Lega Dilettanti.
La prima a prendere la parola e Patrizia Mirigliani: «Una miss-calciatrice non si vedeva da quarant’anni: la prima fu quello di Paola Bresciano», centravanti del Trapani e della Nazionale di calcio femminile che, a 16 anni nel 1976, fu eletta Miss Italia. Il tema, in ogni caso, è anche – e soprattutto – quello del Calcio Femminile e del suo ruolo all’interno del panorama sportivo italiano, a tal proposito Rosella Sensi ha avuto modo di dichiarare: «Non siamo ancora abituati a parlare di Calcio Femminile ma è un nostro compito: la disciplina femminile è interessante tanto quanto quella maschile». La LND, in ogni caso, «sta lavorando molto per far emergere la disciplina» delle donne calciatrici e «spero ha aggiunto la dirigente – si possa arrivare a parlare di Calcio Femminile con quell’interesse che ripaghi la tenacia e gli sforzi delle calciatrici».

Debora Novellino, terzina della Pink Bari, immortalata da Gian Domenico Sale durante la partita di sabato 9/1/16 in casa della Res Roma
Debora Novellino, terzina della Pink Bari, immortalata da Gian Domenico Sale durante la partita di sabato 9/1/16 in casa della Res Roma

«Attraverso l’opera di valorizzazione del Calcio Femminile che sta apportando Rosella Sensi – ha dichiarato, poi, il Presidente Antonio Cosentino – Debora Novellino può essere un impulso positivo per tutto il movimento: ti ringraziamo per quello che sei, per quello che fai e per ciò che farai in seguito».
«La questione – ha avuto modo di dire Cosentino nel suo intervento – è quella di agire sulle ragazze fin da piccole: il punto è anche culturale, giacché il calcio è legato ad una percezione comune mascolina» ma il Presidente della Lega Nazionale Dilettanti non può non mandare un appello all’Esecutivo: «il Governo ci deve aiutare ad ‘entrare’ nelle scuole: lì il calcio è ancora percepito come fortemente maschile, tanto nei plessi scolastici quanto nelle famiglie».

E’ fuor d’ogni dubbio, infatti, che una ragazza, spesso ancora adolescente, che si avvicini al gioco del calcio lo fa con la contrarietà della famiglia e con un ambiente ostile all’interno dell’ambito scolastico, in cui tale pratica è percepita solo come maschile: è chiaro, infatti, che una ragazza che inizi a giocare a calcio vinca uno stereotipo non indifferente.
«Il Calcio Femminile può rappresentare in maniera eccellente l’attività della LND – ha poi detto Cosentino – abbiamo fatto un gran lavoro anche per quanto riguarda la gratuità delle iscrizioni delle ragazze che vogliono avvicinarsi alle società sportive in questione»
Il caso-Locri, tuttavia, torna a riaffacciarsi, dato che solo tre giorni fa si è disputata la partita Locri-Lazio (Calcio a 5 Femminile): «La Lega – dichiara Cosentino – ha assunto fin dall’inizio posizioni chiare di condanna della violenza. Non vorrei toccare la questione perché mi ha amareggiato molto: siamo stati a Locri fino al 4 di gennaio e, certamente, posso dare una notizia ai presenti: domani si verificherà un cambio al vertice della Società di Calcio a 5 in questione e il Comune prenderà in gestione il tutto».
Debora Novellino, comunque, proseguirà gli studi in ragioneria e continuerà ad essere la terzina della Pink Bari. Milanista ma con mito interista: Zanetti: «Una persona umile».

 

(Foto di ©Gian Domenico Sale)

Sfida salvezza per la Res Roma Move Up: al “Vianello” arriva il Bari

Dopo la pausa dovuta alle festività natalizie, la Res Roma Move Up torna in campo per ospitare la Pink Bari, nel match valido per l’ottava giornata del campionato nazionale di Serie A di calcio a 11 femminile.

Gara fondamentale in chiave salvezza per entrambe le compagini, con le giallorosse che finora vantano 5 punti in piu’ delle dirette concorrenti: 8 i punti conquistati da capitan Nagni e compagne, frutto di due vittorie, altrettanti pareggi e tre sconfitte, al cospetto dei 3 punti della Pink Bari, fanalino di coda del campionato insieme al Vittorio Veneto, unica squadra finora battuta dalle biancorosse.

Due le ex di turno tra le fila delle biancorosse: la romana Eleonora Cunsolo, per 3 anni in giallorosso, e la foggiana Antonella Morra, per due anni alla corte di Mister Melillo; in campo però ci sarà solo Morra, per via del grave infortunio patito da Cunsolo nel match di circa un mese fa contro il Verona, in cui la giovane azzurrina si è procurata la rottura del crociato.

Tra le giallorosse sicure le assenze di Spagnoli e Mancini, mentre diverse altre calciatrici saranno in bilico fino a Sabato mattina, per via di diversi problemi di natura muscolare.

Le dichiarazioni pre-gara del tecnico romano, Fabio Melillo: “Gara importantissima: in questo periodo abbiamo lavorato tanto e bene; le ragazze dalla gara di Cervia hanno assunto atteggiamenti e convinzioni diverse, e ora la nostra priorità è il calcio. Sappiamo che da loro militano tante brave giocatrici, alcune delle quali esperte, e il centrocampo mi sembra il loro reparto migliore; sarà una bella partita, per noi un’occasione importante.”

Match clou della’ottava giornata saranno le sfide Verona-Brescia, fondamentale in chiave tricolore, e Sud Tirol-Vittorio Veneto, importante per la permanenza in Serie A.

Ufficio Stampa