Archivi categoria: Serie B

Calcio Femminile: Salento Women Soccer – Roma XIV Decimoquarto 2-4, la cronaca

Serie B femminile (girone D)
Salento Women Soccer – Roma XIV Decimoquarto 2-4
marcatori:
2′ Fortunati(XIV), 15′ Boldrini G.(XIV), 32′  Guido(rig.Salento), 35′ Fortunati(rig.XIV),
10’st Di Giammarino(XIV), 24′ st Pinto(Salento)
Formazione Salento Soccer:
Mariano, Chierico, Zaccaria, Pinto, Guido, Bruno, D’Amico, Felline
Costadura, Cazzato, Xuereb.
a disp.: Errico, Vitti, Oucif, Taurino, Coluccia
Coach: Indino Vera
Formazione Roma XIV Decimoquarto:
Quartullo, Boldrini S., Pellegrini, Panichi, NicosiaVinci, Fortunati, Grassi, Boldrini G., Simeone, Di Giammarino, Pezzino.
a disp.: Riso, Santacroce, Monti, Vecciarelli, Josufi, Romanelli, Forgnone.
Coach: Gagliardi Alessandro
Ammonizioni:
Simenone(ROMA XIV), D’Amico(SALENTO), Costadura(SALENTO)
Sostituzioni:
(SALENTO); Vitti, Oucif e Taurino per Chierico, Bruno e Xuereb
(ROMA XIV); Santacroce, Vecciarelli, Jusufi, Romanelli e Forgnone per Grassi, Pezzino, Boldrini G., Di Giammarino e NicosiaVinci.

Continua la lettura di Calcio Femminile: Salento Women Soccer – Roma XIV Decimoquarto 2-4, la cronaca

Frosinone, comincia la campagna acquisti: ecco tutti i nomi richiesti da Longo…

di Andrea PONTONE

Grandi novità per il Frosinone: a pochi giorni dall’arrivo di Moreno Longo, la dirigenza giallazzurra pensa già a pianificare la prossima stagione.




Con l’ufficialità del nuovo tecnico, infatti, si scalda (e non poco) il fronte del calciomercato: la società frusinate quest’estate dovrà far fronte a un restyling completo della rosa, reparto per reparto, affinché il nuovo allenatore abbia tutte le carte in tavola per far ingranare la marcia alla squadra.

Continua la lettura di Frosinone, comincia la campagna acquisti: ecco tutti i nomi richiesti da Longo…

ESCLUSIVA – Unicusano-Ternana: ci siamo. Pochesci lascia Fondi per allenare in Serie B

di Andrea PONTONE

Ore delicatissime per il futuro della Ternana: la proposta dell’Unicusano, fortemente interessata al titolo delle Fere, è stata presa notevolmente in considerazione dai vertici del club rossoverde.

Continua la lettura di ESCLUSIVA – Unicusano-Ternana: ci siamo. Pochesci lascia Fondi per allenare in Serie B

Unicusano, dopo il Fondi altro investimento nel calcio: c’è l’offerta per l’acquisto della Ternana

di Andrea PONTONE

Grandi novità per il gruppo Unicusano: l’università, che ormai da anni supporta il progetto calcistico del Fondi, è pronta ad assumere un ruolo da protagonista anche in un’altra piazza calcistica italiana.

Continua la lettura di Unicusano, dopo il Fondi altro investimento nel calcio: c’è l’offerta per l’acquisto della Ternana

Studio fisioterapico Fisiomed, professione e competenza a disposizione degli atleti

di Lorenzo Petrucci

Segno di grande professionalità e competenza nel campo della medicina sportiva risulta essere lo studio di fisioterapia FISIOMED FKT di Paolo Ceccarelli.
Con esperienza più che decennale, dal 2003, ha la propria location a Vitinia, nella zona sud di Roma, con numerosi atleti di vari sport che negli anni hanno utilizzato e sfruttato questo studio per curarsi a dimostrazione dell’alta qualità di tutto lo staff guidato dal Dottor Ceccarelli.
Specializzato nella riabilitazione sportiva, ortopedica e neurologica, Paolo ed il suo team di collaboratori si avvalgono di tecniche manuali e di macchinari all’avanguardia, per garantire un completo ed efficiente recupero del paziente, tra cui l’ipertermia, la tecar, l’ultrasuono a freddo, le onde d’urto, il Flowave, l’EVM (energia vibro motoria), il laser ad alta potenza, il criomagneto, l’interX, e non per ultima la pedana ISOLIFT, ottimo strumento di recupero funzionale e posturale attraverso l’utilizzo di un biofeedback visivo.
Paolo Ceccarelli fisioterapista ufficiale da oltre quindici anni della Nazionale Italiana di Calcio a 5 e di molteplici società sportive,  e’ costantemente attivo  nell’aggiornamento su tecniche e metodologie fisioterapiche, collaborando a stretto contatto anche con ortopedici, osteopati, medici sportivi e preparatori atletici di nota fama.

La settimana del derby: il Frosinone di Marino si prepara per ritrovare i tre punti

Il derby si avvicina. Sabato, calcio d’inizio ore 15, il ‘Matusa’ bollirà di passione per il match tra Frosinone e Latina.

Lo scivolone di Brescia, dettato da una prestazione collettiva non proprio esaltante, obbliga la compagine canarina a porre in essere una minuziosa preparazione in vista dell’atteso impegno casalingo.

Mister Pasquale Marino ha diretto ieri una doppia seduta sul manto sintetico della  ‘Cittadella dello sport’ di Ferentino. In mattinata spazio ad esercizi prettamente fisici in palestra. Nel pomeriggio invece il trainer ex Vicenza ha sperimentato schemi tattici abbinati al perfezionamento tecnico.

Brighenti sta svolgendo ancora lavoro differenziato. Frara e Sammarco hanno eseguito una seduta di scarico per recuperare dai rispettivi problemi fisici. Il difensore Russo, dopo la risonanza magnetica effettuata presso la clinica Villa Stuart, dovrà rimanere ai box per almeno tre settimane a causa di una lesione al flessore della coscia sinistra. Salterà quindi le gare con Latina, Carpi e Pisa.

Paganini e soci torneranno a sudare questo pomeriggio.

Alessandro Iacobelli

Roma Femminile, con la conferma di Valentina Casaroli la porta è blindata

di Ufficio STAMPA

Era il 19 dicembre del 2009 quando una giovanissima, appena sedicenne,  Valentina Casaroli si sistemava tra i pali per difendere la porta giallorossa in serie A contro il Fiammamonza. La partita finì con la vittoria della Roma, ma soprattutto fu la Roma che vinse su Valentina. A lei, che non tifa per la Roma maschile, quel giorno la Roma femminile entrò nel sangue diventando quasi una  sua seconda pelle. Solo un brevissimo intervallo a Napoli e poi subito il ritorno. Bravissima tra i pali ha ovviamente molte richieste, ma lei non le considera. Si è integrata perfettamente nella società giallorossa che per lei non significa solo giocare, vuol dire partecipare alla realizzazione di attività, vuol dire soprattutto partecipare alla crescita di piccole lupacchiotte, cosa che fa con amore, passione, professionalità e soprattutto grande competenza. L’anno scorso ha infatti preso il patentino Uefa C oltre al precedente Coni FIGC allenatore di base. Una come lei la società non poteva non confermarla!

“Pronta per iniziare la mia settima stagione alla Roma! – Dichiara con entusiamo. – La scorsa stagione è stata dura da mandare giù, ma il calcio è anche questo… e arrendersi non fa per me, per questo ho iniziato da tempo il countdown per l’inizio della preparazione: per continuare a sognare e a crederci!”

Roma Decimoquarto, impossibile arginare il Napoli

Il Napoli rafforza il suo terzo posto, a quota 33 punti, sconfiggendo al termine di una partita avvincente gli scorbutici e mai domi avversari della Roma XIV; squadra davvero ostica quella capitolina. Pronti via e i prima mezz’ora sostanzialmente in equilibrio dove si mette in evidenza Quartullo che neutralizza due tiri scoccati dalla lunga distanza; l’artiglieria partenopea sta solamente aggiustando la mira e al 30’ colpisce il bersaglio grosso. È il capitano Valentina Esposito su palla inattiva da 35 metri con un tiro potente e preciso a portare in vantaggio il Napoli. Giusto così. La partita però, come aveva pronosticato alla vigilia mister Riccio, non è affatto semplice, difatti le romane chiamano subito il numero uno di casa Kaselytè ad un doppio intervento. La reazione della XIV è tutta qui e sino al termine della prima frazione non c’è più nulla da segnalare tranne l’ottima prestazione di Quartullo.

La ripresa si apre sùbito con il raddoppio di Asta che fa esplodere il “Collana”. Partita chiusa? Macchè! I ritmi salgono e l’incontro assume i toni epici di una battaglia con le romane che caricano a testa bassa e al 50’ vengono giustamente premiate, raccontiamo: lancio in profondità per Novelli Elisa che nel tentativo di saltare Kaselytè viene stesa con un intervento fuori tempo, il successivo ed inevitabile tiro dal dischetto viene trasformato da Sciarretti.

Mister Lombardo dalla panchina spinge le sue ragazze ad una insperata rimonta ma Moraca, quattro minuti dopo, ristabilisce la doppia distanza al termine di una fitta ragnatela di passaggi. 3-1 e tutto finito? No. La XIV si riversa nella metà campo locale e al 57’ usufruisce di un altro penalty provocato ancora da una uscita scomposta di Kaselytè. Stavolta oltre al tiro dagli undici metri il direttore di gara estrae anche il rosso; la specialista Sciarretti batte con un tiro secco la subentrata Parnoffi. 3-2 e Napoli in dieci, ora la “remuntada” non è più un sogno. Mister Riccio intuisce l’antifona e ridisegna il reparto difensivo chiedendo inoltre maggior attenzione in fase di non possesso da parte di tutta la squadra. Infatti gli aggiustamenti si vedono e la Roma XIV nonostante la superiorità non riesce più a perforare l’ermetica linea maginot delle rosse di casa, è anzi il Napoli al 70’ ad arrotondare ancora il punteggio grazie ad un bella azione del capitano Esposito che firma la doppietta e chiude virtualmente l’incontro. È la Loddo al primo di recupero a ridurre ancora il divario ma ormai non c’è più tempo. Da evidenziare l’ottima partita del Napoli che, in dieci e con due rigori, sacrosanti per la verità, sul groppone ha sfoderato davvero una bella prestazione; segnaliamo inoltre le belle prove di Moraca e Tagliaferri nel Napoli e di Maurelli e Novelli nella Roma XIV.

FdM

IL TABELLINO

SERIE B FEMMINILE GIRONE D

NAPOLI CALCIO FEMMINILE – ROMA XIV 4-3

MARCATORI: 30’, 69’ Esposito V. (N), 46’ Asta (N), 51’ (rig) e 57’ (rig) Sciarretti (R), 55’ Moraca (N), 91’ Loddo (R)

NAPOLI CALCIO FEMMINILE  Kaselytè, Cuciniello, Giuliano, Russo, Di Marino (10’ Musella), Asta, Esposito V., Aresu (68’ De Biase), Esposito L. (57’ Parnoffi), Moraca, Tagliaferri PANCHINA Papillo, Iorio, Lanzetta, Massa ALLENATORE Riccio

ROMA XIV Quartullo, Boldrini S. (76’ De Luca), Maurelli, Vittori, Ragnoli, Panichi, Sciarretti, Boldrini G. (52’ Genovesi), Novelli N., Novelli E., Loddo PANCHINA Natalucci, Filippi ALLENATORE Lombardo
ARBITRO Scatena di Avezzano – voto 6
NOTE Espulsi 57’ Kaselytè (N)

Domina Neapolis troppo forte, la Roma Decimoquarto cade fra le mura partenopee

di Giordano GALEAZZI

La Domina Neapolis si sbarazza agevolmente, senza eccessivi patemi, della Roma XIV e raggiunge il terzo posto scavalcando il Napoli che ha impattato 2-2 contro il Salento Women Soccer; per il gradino più basso del podio si parlerà esclusivamente il bellissimo dialetto napoletano.

Da segnalare che il torpedone della squadra romana ha avuto un guasto sull’autostrada (rimanendo fermo oltre un’ora) di conseguenza è stato chiesto il doveroso rinvio del fischio d’inizio – ritardato di mezz’ora; la trasferta non è iniziata sicuramente sotto i migliori auspici per il sodalizio capitolino. Al fischio della giacchetta nera il Neapolis si riversa subito nel centrocampo avversario stringendo d’assedio le ragazze della Decimoquarto; la strategia è ovvia – chiudere immediatamente la pratica e gestire poi con tranquillità l’incontro risparmiando eventuali forze per le partite a venire. All’8’ infatti la tattica è premiata e le campane passano in vantaggio con una bella rete di Ciccarelli C. – la strada nel campo di Casalnuovo si fa in salita per l’undici di Martini che oltre ad aver subito il goal soffre oltremisura la costante pressione delle locali che dominano l’incontro sia dal punto di vista tattico che, e soprattutto, su quello fisico. Il che non è poco ma forse il giustificato ritardo nella presentazione e il ridotto riscaldamento pre-gara influrà sicuramente molto sulla prestazione. La partita prosegue statica senza sussulti ma con isolati sprazzi di nervosismo e vede le romane che provano una flebile reazione ma il tutto si concretizza – al 32’ – con una punizione della specialista De Luca parata senza problemi dalla inoperosa Balbi. Poca roba. Al 45’ – a seguito di una rapida ripartenza – il bravo Rocco Ponzio di Moliterno rileva giustamente un fallo in area e concede senza esitazioni la massima punizione per il Neapolis; giusto. Alla battuta va la Fiengo che spiazza Natalucci e raddoppia: se prima era ardua ora la strada per la XIV si fa praticamente impercorribile. Si va al riposo così col doppio meritato vantaggio locale.

La ripresa si apre subito con un cambio – fuori Boldrini, dentro Sciarretti (lasciata inizialmente in panchina) – mister Martini prova in questo modo di dare una bella scossa alle sue ragazze cercando l’eventuale soluzione che possa cambiare le sorti dell’incontro: è chiaro che i miracoli sono difficili da fare. Le locali però sono ben messe in campo, chiudono tutti gli spazi e concedono veramente poco alle ospiti che cozzano continuamente sul muro che protegge la porta di Balbi: comunque tiri veri e propri non ce ne sono e le azioni si smorzano tutte a ridosso dell’area di rigore. Cosicchè la tranquilla gestione gara porta inevitabilmente alla terza rete – 67’ – siglata da Galluccio: tutto troppo facile oggi. C’è solo da segnalare il valzer delle (poche) sostituzioni ed il goal della bandiera – 80’ – che rende meno amaro il punteggio, con Giorgia Ragnoli la migliore delle romane. Finisce 3-1, arbitraggio buono.

IL TABELLINO

SERIE B FEMMINILE  GIRONE D

DOMINA NEAPOLIS – ROMA XIV   3 – 1
MARCATORI 8’ Ciccarelli C. (DN), 45’ rig. Fiengo (DN), 67’ Galluccio (DN), 80’ Ragnoli (R)
DOMINA NEAPOLIS Balbi, Apicella, Testa, Ciccarelli C., Attanasio, Razza, Ponticiello (C), Galluccio, Ciccarelli V., Fiengo, Polverino PANCHINA Ciambriello, Gandy, Napolitano L., Napolitano M., Carratù ALLENATORE
ROMA XIV  Natalucci, Boldrini S. (C) (46’ Sciarretti), Filippi (65’ Genovesi), Vittori, Ragnoli, Panichi (74’ Maurelli), De Luca, Boldrini G., Novelli N., Novelli E., Loddo PANCHINA Quartullo ALLENATORE Martini Paolo ARBITRO Rocco Ponzio di Moliterno ASSISTENTI Agorini e D’Agostino di Frattamaggiore