Archivi categoria: Serie D

Loris Traditi avvisa la sua ex squadra: “Tanti amici all’Albalonga ma domenica dobbiamo vincere, siamo il Monterosi”

Ufficio Stampa Monterosi Fc

Dopo il successo scacciapensieri col San Teodoro il Monterosi si avvicina in maniera più serena alla quarta giornata che porta alla delicatissima trasferta di Albano contro un avversario che ha cambiato molto in estate come i biancorossi ma che si presenta come una delle maggiori candidate alla corsa play off.
Ancora senza gli infortunati Palumbo e Morbidelli ma con tanta autostima dopo la rimonta di carattere compiuta domenica contro i sardi, i ragazzi di mister Ferazzoli stanno preparando con molta accortezza la gara contro l’Albalonga. Tra i più attesi al Pio XII c’è senza dubbio Loris Traditi, l’ex della domenica. Dopo aver festeggiato il primo gol in biancorosso, il centrocampista è pronto a sfidare la sua ex squadra: “Dopo la prima vittoria siamo tutti più sereni. Siamo solo all’inizio, non abbiamo fatto niente. Dobbiamo continuare su questa strada. So che sto in una rosa importante, il posto te lo devi guadagnare e sudare. Spero di continuare a giocare Continua la lettura di Loris Traditi avvisa la sua ex squadra: “Tanti amici all’Albalonga ma domenica dobbiamo vincere, siamo il Monterosi”

Lanusei – F.C. Aprilia: primo viaggio in Sardegna per le rondinelle

Ufficio stampa Fc Aprilia Calcio

Prima trasferta sarda per l’Aprilia (1 punto, una partita in meno), che domani andrà a far visita al Lanusei (0 punti) ultimo in classifica insieme al Budoni.

Dopo sole due partite è presto per fare affidamento sulla classifica, e infatti mister Mauro Venturi è convinto che i suoi ragazzi andranno ad affrontare un impegno molto duro: «La partenza di questo campionato è abbastanza strana, già alla seconda di campionato dobbiamo recuperare una partita. In questa settimana abbiamo lavorato bene in vista di una trasferta che reputo molto insidiosa. Fare affidamento sugli 0 punti in questo momento non ha senso. Andremo ad affrontare una buonissima squadra, che farà di tutto per renderci la vita difficile. Da parte nostra cercheremo di fare lo stesso, perché il nostro obiettivo è centrare il risultato pieno».

Le rondinelle si apprestano ad affrontare il primo di tre impegni racchiusi in soli 8 giorni. Mercoledì, infatti, è previsto il recupero della gara saltata lo scorso 10 settembre, e domenica prossima la sfida casalinga con l’Anzio. Un trittico che però mister Venturi non teme: «Fare un piccolo tour de force nella fase iniziale della stagione non mi preoccupa affatto. Se dovessimo fare calcoli sul risparmio di energie già a questo punto sarebbe un bel problema. Atleticamente siamo in una buona condizione, da quel punto di vista sono sicuro che riusciremo a far fronte agli impegni che ci sono in programma. L’importante sarà affrontare una partita alla volta, con queste due trasferte in tre giorni vogliamo portare a casa più punti possibili».

Dal canto suo, lo spogliatoio ha recepito al meglio le indicazioni del tecnico e si appresta ad affrontare questa prima trasferta sarda con la massima determinazione: «Sappiamo quanto sia difficile questa trasferta – afferma Gianlorenzo Zeccolella – il Lanusei è una squadra tosta. Non dobbiamo lasciarci condizionare dai due risultati negativi arrivati in precedenza. Li abbiamo studiati, sappiamo che si tratta di una formazione difficile da affrontare. Prendere tre punti per noi è importante, l’obiettivo che ci siamo posti si può raggiungere solo mettendo punti pesanti in cascina già da subito».

La domenica di riposo forzato da cui vengono le rondinelle ha dato modo ai bianco-celesti di rifiatare dopo le tre gare consecutive disputate dal 20 agosto. Una falso problema, in realtà, quello della condizione, perché «siamo solo all’inizio del campionato – come ricorda Zeccolella – non c’è bisogno di gestire le forze. Al momento l’unico impegno a cui dobbiamo prestare attenzione è quello con il Lanusei, poi guarderemo alle altre due sfide in programma la prossima settimana. Non essere scesi in campo domenica scorsa ci potrà dare solo una spinta in più, visto che abbiamo delle energie di riserva da poter spendere».

La terna arbitrale di questo incontro sarà composta dal signor Marco Emmanuele di Pisa e dai signori Alessio Mangoni e Matteo Camoni, entrambi di Pistoia.

Daniele Piro avvisa il San Teodoro: “Domenica esistono solo i tre punti per il Monterosi”

Ufficio Stampa Monterosi Fc

In casa Monterosi Fc c’è una voglia matta di dimenticare Sassari e voltare pagina.
La squadra di mister Ferazzoli prepara il riscatto per il match casalingo di domenica contro il San Teodoro. Daniele Piro, uno dei migliori in questa prima parte di stagione ed autore di un gol nella sfortunata trasferta sarda, non vuole certo piangersi addosso. L’esterno d’attacco non pensa altro che ai tre punti: “Dobbiamo subito rimboccarci le maniche come stiamo facendo questa settimana in allenamento ed ascoltare i dettami del mister che ci sta dando un’impronta importante. I risultati sono certo che ci premieranno. Noi giocatori siamo i primi responsabili degli errori commessi in queste due partite. Domenica esiste solo un risultato, non dobbiamo sbagliare nulla. Il San Teodoro è un avversario da non sottovalutare, si è anche rinforzato con un attaccante come Regis che conosco molto bene. Ma noi arriviamo da un pari ed una sconfitta, di conseguenza dovremo uscire a tutti i costi da questa gara con tre punti in tasca per recuperare sorriso e morale”.
Il San Teodoro arriverà direttamente a Roma nella mattinata di domenica. Sarà costretto a vedere la gara dalla tribuna il tecnico Monticciolo perché squalificato. Insieme a lui anche il calciatore Masocco. Tornano dopo due turni di stop l’attaccante Spano ed il difensore Raimo, gli unici due superstiti nei biancoviola della scorsa stagione.

Albalonga calcio (serie D), uragano Nohman: «Prospettive? Ce la possiamo giocare con tutti»

Ufficio stampa Albalonga calcio

Uno come lui non può essere certo una sorpresa. Daniele Nohman, attaccante classe 1984, gioca e segna da anni nel massimo campionato dilettantistico nel quale ha vestito maglie prestigiose come quella dell’Aquila, della Nocerina, del Fondi e della Viterbese. La sua nuova avventura con la casacca dell’Albalonga è iniziata nel migliore dei modi: quattro reti in due partite, con la sontuosa tripletta di domenica al Lanusei che ha seguito il rigore contro il Trastevere. Un tiro dal limite, un piazzato sull’assist di Proia e un comodo colpo di testa sul “cioccolatino” di Corsetti: così Nohman ha tramortito il malcapitato Lanusei. «Sono felice per la mia tripletta, ma soprattutto per la prima vittoria della squadra: ne avevamo bisogno dopo l’ingiusta sconfitta contro il Trastevere. Tra l’altro fino all’ultimo la gara con il Lanusei è stata in dubbio a causa delle forti piogge cadute domenica mattina e anche per via del campo pesante nella prima parte di gara abbiamo avuto delle difficoltà e cercavamo molto il lancio lungo proprio per evitare rischi». Dopo il primo gol di Nohman, poi, la gara è andata in discesa per l’Albalonga: l’immediato raddoppio del giovane Sabatini ha mandato i ragazzi di Mariotti all’intervallo sul 2-0, poi nella ripresa ancora Nohman ha completato il 4-0 finale. «Dove possiamo arrivare? Abbiamo un’ottima squadra e credo che ce la possiamo giocare con tutte. Sono contento di aver sposato questo progetto: volevo riavvicinarmi a casa (il bomber è di Fiumicino, ndr) e ho trovato una società molto seria e un ambiente positivo, ora voglio dare il massimo per questo club». Nel prossimo turno l’Albalonga giocherà a Nuoro per una gara inevitabilmente molto speciale per mister Marco Mariotti, il grande ex. «Un campo difficile e una squadra decisamente forte che ha cambiato tanto come noi, sarà un esame importante». A proposito di Mariotti, la chiusura di Nohman è proprio sul tecnico. «E’ un allenatore molto preparato e uno che riesce a trasmettere motivazioni forti alla sua squadra».

Mister Ferazzoli: “Una beffa tornare senza punti. Ora non possiamo più sbagliare”

Ufficio stampa Monterosi Fc

Non è un Monterosi fortunato quello che ha iniziato il suo secondo campionato di serie D. Gli infortuni di Palumbo e Morbidelli in attacco, uniti a quelli di Lommi e Matrone sull’esterno basso non hanno certo aiutato una squadra che in questo momento non è nemmeno sostenuta dalla dea bendata.
Di ritorno dalla trasferta di Sassari il tecnico Fabrizio Ferazzoli ha analizzato la sconfitta: “Si ritorna purtroppo senza nemmeno un punto, doveva senza dubbio andare meglio. Come ho già detto nel post partita credo che l’abbiamo approcciata e gestita nella maniera giusta. Il grande rammarico è quello di non essere riusciti a gestire il vantaggio ottenuto due volte. Poi c’è la punizione di Matuzalem che colpisce l’incrocio ma quella dei ragazzi resta una prestazione positiva”.
Alcuni organi di stampa hanno puntato il dito sulla difesa. Mister Ferazzoli difende la coppia Salvatori-Gasperini: “Non voglio mettere in croce la difesa, se c’è un problema non è di reparto ma di squadra. Sui gol ci sono delle sfaccettature che vanno corrette. Credo che loro abbiamo fatto una buona gara”.
Domenica c’è il San Teodoro, il Monterosi sa di non poter più sbagliare: “Penso sia arrivato il momento di non fare più paragoni col campionato dell’anno passato – sostiene Ferazzoli – Le stagioni quando si cominciano sono diverse con altri giocatori, altre caratteristiche ed altri avversari. Domenica è già una partita importante per quanto mi riguarda. Questo lo so io e lo sa la squadra, ci siamo messi nelle condizioni di non poter più sbagliare. Bisogna lavorare in settimana con un pizzico di cattiveria in più”.