Archivi categoria: Giovanissimi

Memorial Porcelli: mercoledì le due semifinali

Conclusa è anche la 4° Giornata del IV° Memorial Porcelli, in corso di svolgimento sui campi del Grifone Monteverde. Vittoria per la Lupa Castelli Romani, per 3-0 sul Real Tor Sapienza. Tra Grifone Monteverde e Lazio è invece quest’ultima ad imporsi con un perentorio 0 – 4
Di seguito anche le classifiche finali dei due gironi.

1- S.S.Lazio 7 pti
2 – Grifone Monteverde 6
3- Lupa Castelli Romani 1
4- Real Tor Sapienza 0

GIRONE B – CLASSIFICA FINALE

1- Rapp. Cr Lazio 9pti
2- Frosinone 4
3- Fortitudo C. Roma 2
4- Viterbese 1

Questo il programma delle due semifinali:

MERCOLEDI’ 30 DICEMBRE 2015 SEMIFINALI

ORE 10,00 S.S.LAZIO – FROSINONE

ORE 11,30 C.R. LAZIO – GRIFONE MONTEVERDE

Il Gdf batte il Capena

Circolo Guardia di Finanza  – Onlus Capena Calcio  3 – 1

MARCATORI: Bartolini (GdF), Scavo (GdF), Torri (GdF), Sinibaldi (Capena)

CIRCOLO GDF: De Pascale (32’ st De Martino); Di Mario, Antonelli (28′ st Ferrini), Antonelli, Aquilino, Palmieri, Onori, Caldana (33′ st Fraschetti), Oliveri, Bartolini (33′ st D’Onofrio), Torri (26′ st Branchini), Scavo (15′ st Corbi). PANCHINA: Ferrini, D’Onofrio, Di Renzi. ALLENATORE: Esposito

ONLUS CAPENA CALCIO: Sorrenti, Pellegrini, Balan (26′ st Aglieci), Sinibaldi (28′ st Graf Von Treuberg), Radu, Adreev (30′ pt Albanese), Alessandrini. PANCHINA: Petrucci, Di Pietro, Antonelli, Abbatelli. ALLENATORE: Capobianchi.

ARBITRO: Antonio Ranalli di Roma 1

NOTE: ammoniti: Torri, Bartolini, Aquilino, Caldana (Gdg); Sinibaldi, Moschetti, Spuntarelli, Sorrenti, Di Pietro.

Bella giornata di sole al campo artiglio, piacevole cornice dell’incontro di calcio giovanile fra il Circolo della Guardia di Finanza e il Capena. Padroni di casa in vantaggio per 2 reti a zero alla fine del primo tempo, caratterizzato dal predominio territoriale dei gialloverdi, che si sono resi pericolosi in diverse occasioni, impegnando il bravo portiere avversario. Il Capena da parte sua non ha sfruttato sul finire del tempo l’unica occasione creata, con un proprio attaccante che non è riuscito a intercettare bene il pallone a poca distanza dalla linea di porta avversaria.

Nel secondo tempo partita più equilibrata, con le due squadre pronte ad affrontarsi a viso aperto senza particolari atteggiamenti prudenziali. Sul 3 a 0 per il Circolo Guardia di Finanza, rigore a favore del Capena fischiato dall’ottimo Ranalli, rigore che ha permesso al Capena di accorciare le distanze. Nervosismo in campo nel finale di partita, contenuto attraverso un’equa distribuzione di cartellini gialli.

Pari e patta tra Pro Calcio Tor Sapienza e Acquacetosa

PC TOR SAPIENZA – ACQUACETOSA 1-1
MARCATORI: Barcaiolo 25′ pt (A) e Cicchinelli 15′ st (P)
PC TOR SAPIENZA Riccio, Cazora, Esposito (3′ st Vasselli), Diana (35′ st Lombardi), Mascioli, Amoroso (20′ st Placci), Pungitore, Favetti (24′ st La Rovere), Rizzo (21′ pt Mastropietro), Cicchinelli, Madama A DISPOSIZIONE Torretta, Roselli ALLENATORE Dell’Ospedale
ACQUACETOSA Morena, Mazzitelli, Lo Prete, Sollecchia, Mosesso, Bertini, Cavallo (13′ st Bakijasi), Anzuini (26′ st Anticoli), Barcaiolo, Varrone (13′ st Ciorciolini), Orlandi A DISPOSIZIONE Ossino, La Tassa, Marinelli, Teramo ALLENATORE D’Angiò
ARBITRO Arrieti di Rm2
NOTE Ammoniti: Diana, Mascioli, Mastropietro, Sollecchia. Angoli: 2-1. Rec. 0′ pt – 3′ st.

Barcaiolo squilla e Cicchinelli risponde: finisce in parità tra Pro Calcio Tor Sapienza e Acquacetosa che si dividono così il bottino del “Castelli”. Primo acuto di marchio ospite con la formazione schierata da mister D’Angiò che impensierisce all’11’: calcio di punizione battuto da Varrone che spedisce alto, sopra la traversa. I padroni di casa rispondono con Pungitore che però non apre le danze. Dopo una fase di studio reciproco con il classico botta e risposta di centrocampo, la Pro Calcio Tor Sapienza è pericolosa al 20′ con Cazora che, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, colpisce la traversa. Al 25′ gli ospiti si portano in vantaggio con la rete di Barcaiolo, abile a firmare il momentaneo 0-1. Durante la ripresa, la formazione gialloverde scende in campo con molta determinazione e, meritatamente, pareggia i conti. Cicchinelli serve Madama, autore di un tiro troppo alto per mettere in difficoltà Morena; subito dopo, Pungitore colpisce la traversa ospite. Il gol è nell’aria ed arriva al 15′ con una magia di Cicchinelli che confeziona il verdetto definitivo.

Il derby è del Pro Calcio Tor Sapienza

 

MARCATORI: Malerba 4′ st e Pascucci 34′ st
PRO CALCIO TOR SAPIENZA Capannari (38′ st Fiorini), Staroccia (1′ st Pezzotti), Mancini, Luka, Altomare, Daneri, Malerba, Pascucci, Morettini (34′ st Rossi), Ghioca (36′ st Lanci), Volpe (30′ st Marino) A DISPOSIZIONE Gneo, Carti ALLENATORE Cerini
TOR SAPIENZA Bizzarri, Giuliano, Cacciani (1′ st Basili), Vitoterma (5′ st Balboni), Sansoni, Loveque, Cotolano (28′ st Pittaccio), D’Orazio, Castellano (19′ st Polletta), Pacilli, Mazzuccetti A DISPOSIZIONE Tintori, Donato, Padelia ALLENATORE De Santis
ARBITRO Torlai di Albano
NOTE Ammoniti: Morettini. Angoli: 1-.1. Rec. 0′ pt – 3′ st.

Pioggia di applausi per la Pro Calcio Tor Sapienza di mister Cerini che si impone nel derby contro il Tor Sapienza con ben due reti di scarto. Nonostante il netto avvio di marchio locale, i primi a proporsi sono gli ospiti schierati dal tecnico De Santis con Pacilli che spedisce alle stelle; di nuovo Pacilli ci prova al 12′, ma Capannari non si lascia ingannare. Al “Castelli” va in scena un continuo botta e risposta. Il Tor Sapienza punge con Castellano che però non apre le danze, mentre sul fronte opposto è pericolosissimo Malerba, generoso durante le battute finali del primo tempo. Una ripresa ben giocata dai padroni di casa decide il risultato del derby: dopo il tentativo di Morettini, Malerba rompe la parità e confeziona una perla che vale il vantaggio locale. Il Tor Sapienza prova a rispondere con Pacilli che si incarica di una punizione invitante, ma Mancini è abile ad allontanare il pericolo. Al 34′ Ghioca mira la porta, Bizzarri respinge sui piedi di Pascucci che non lo perdona e sigla il raddoppio. Al triplice fischio, sorride la Pro Calcio Tor Sapienza di Cerini.

Avanti il Savio: finisce 2 a 1

SAVIO – LODIGIANI 2-1

MARCATORI: 3’ pt Rizzo (S), 5’ pt Borelli (L), 30’ st Franvesini
 (S)
SAVIO: Giori (1’st Orsillo), Polinari, Limardo (1’st Lombardoo), Facchini (1’st Camerino), Kahindo, Casertano, Pigliapoco (1’st Giampetruzzi), Franvesini, Perutti (21’ pt Di Fazio – 33’ pt Papagni), Katmou, Rizzo (1’st Giuliani)
PANCHINA: Orsillo, Camerino, Di Fazio, Lombardo, Papagni, Giuliani, Giampetruzzi
ALLENATORE: Iacovolta Maurizio
LODIGIANI: Taurino (1’st Lena) , Coruzzi (1’st Chirichella), Grazioso, Ilari, Maura, Bertocini (1’st Martelli), De Gasperis (1’st Dell’Ariccia), Martelli (1’st Di Persio), Borelli, Sacco (1’st Troiani), Saguto (1’st Cardella)
 PANCHINA: Lena, Cirichella, Martelli, Dell’Ariccia, Troiani, Cardella, Di Persio
ALLENATORE: Frasca Gabriele
NOTE – Ammonito: 36’ st Dell’Ariccia (L)

La partita del ‘Vianello’ tra Savio e Lodigiani si fa subito incandescente fin dalle prime battute: al 3’ minuto la situazione viene sbloccata da Rizzo (S) che viene imbeccato dalla destra dal numero 10 Katmou. La Lodigiani non resta ferma a guardare e da un’azione di Borelli prova a centrare immediatamente il pareggio, ma il 9 ospite guadagna solo un calcio d’angolo.
Una manciata di minuti dopo, a causa di uno svarione difensivo totale del Savio, lo stesso Borelli sopracitato mette dentro il pallone con un tocco morbido battendo, così, l’estremo difensore Giori.
Il campo è molto scivoloso e ogni giocatore delle due squadre tenta di capitalizzare al massimo un qualsiasi errore di un avversario.
La disparità tra le due compagini, nel corso della partita, si nota soltanto per una diversa capacità di azione sulle fasce laterali: i giocatori del Savio divorano porzioni intere di campo con pochi tocchi fino alla porta avversaria, quelli della Lodigiani faticano molto e sono costretti a lottare per ogni metro.
Entrambe, comunque, sono molto fallose (sebbene la Lodigiani lo sia di più) e al 21’ del primo tempo il 9 Perutti (S) uscirà zoppicante per fare posto al 14 Di Fazio il quale, a sua volta, sarà anch’egli costretto ad uscire a causa di una bruttissima entrata (29’ pt) per la quale si reclama il rigore dalla panchina del Savio.
Di Fazio partecipa al gioco per qualche altra manciata di minuti ma poi è costretto a chiedere il cambio per il dolore alla spalla al 33’.
Mentre Di Fazio esce dal rettangolo di gioco, la sua squadra tenterà il gol fotocopia del primo con la cavalcata del 10 sulla sinistra, passaggio filtrante, tiro di Facchini ma è decisamente alta.
La Lodigiani capisce che le ripartenze del Savio sono letali per il proprio precario centrocampo, che possiede molta meno stazza fisica di quello della squadra padrona di casa, e – dunque – tenterà di fermare in ogni modo le spine nel fianco dei ragazzi di mister Iacovolta.
Durante il secondo tempo, la partita si fa meno intensa e si gioca soprattutto a centrocampo, complici i numerosissimi cambi che i due tecnici apportano alle squadre tra la prima e la seconda frazione di gara.
Non accade molto, nei secondi 35’ minuti, se non che il Savio si porta in vantaggio con Franvesini al 30’ dopo aver premuto il piede sull’acceleratore, tentando di portare a casa un risultato che non fosse un magro pareggio.
Negli ultimi minuti la Lodigiani, in casacca rossa, prova a pareggiare i conti ma il secondo portiere del Savio, Orsillo, è attentissimo e non si fa cogliere sprovvisto: 2 a 1 per il Savio, dunque.