Archivi categoria: Serie B

Spettacolo Roma, l’Under 17 fa il dobble

di Lorenzo Petrucci

(foto di © Gian Domenico SALE – www.photosportiva.it

Stagione da incorniciare per l’Under 17 della Roma che, dopo lo scudetto di categoria vinto contro l’Atalanta, riesce il dobble vincendo la supercoppa contro il Pordenone per 4-1.

Continua la lettura di Spettacolo Roma, l’Under 17 fa il dobble

FOTOGALLERY | Frosinone-Cittadella (foto © FRAIOLI). E Vigorito carica per la finale…

di Manuel PASQUINI (www.frosinonecalcio.com) 

foto: @ Antonio FRAIOLI

“Volevamo la finale ad ogni costo – così Mauro Vigorito nel post gara dalla mixed zone del ‘Benito Stirpe commenta l’approdo in finale Playoff -, era il nostro obiettivo ed è stata meritato”.




Continua la lettura di FOTOGALLERY | Frosinone-Cittadella (foto © FRAIOLI). E Vigorito carica per la finale…

GELO FROSINONE: IL FOGGIA ROVINA LA FESTA CANARINA IN UNO “STIRPE” SOLD OUT

A cura di Alessandro IACOBELLI

Doveva essere la notte del ritorno in paradiso. Stroppa e la sua banda invece hanno suonato una perfetta sintonia. Il Frosinone cade amaramente. Il 2 a 2 finale è una ferita forse ancor più dolorosa rispetto alla delusione dello scorso anno contro Benevento e Carpi.




Continua la lettura di GELO FROSINONE: IL FOGGIA ROVINA LA FESTA CANARINA IN UNO “STIRPE” SOLD OUT

Troppo Empoli per il Frosinone. I toscani calano il poker allo “Stirpe”

SERIE B

FROSINONE – EMPOLI 2-4

MARCATORI: Ciano (F) 1’pt e 7’st, 4’st Krunic (E), 15’st Di Lorenzo (E), Caputo (E) 33’st, 45’st Lollo (E).

FROSINONE (3-5-2): Vigorito, Ciofani M., Terranova, Krajnc, Paganini, Maiello (34’st Soddimo), Chibsah, Konè, Crivello (27’st Beghetto), Ciano, Dionisi (C) (27’st Citro). PANCHINA: Zappino, Russo, Gori, Besea, Frara, Ariaudo, Matarese, Sammarco, Esposito. ALLENATORE: Longo.

EMPOLI (4-3-1-2): Ferrera, Di Lorenzo, Maietta, Luperto, Pasqual (C), Bennacer, Castagnetti, Krunic, Zajc (40’st  Untersee), Donnarumma (44’st Lollo), Caputo. PANCHINA: Terracciano, Giacomel, Brighi, Veseli, Piu, Traorè, Polvani, Ninkovic, Imperiale. ALLENATORE: Andreazzoli.

ARBITRO: Abbattista di Molfetta.

ASSITENTI: Rocca di Vibo Valentia e Rossi di La Spezia.

QUARTO UOMO: Nasca di Bari.

NOTE: Ammoniti: Castagnetti, Pasqual. Angoli: 3-4 . Rec:1’pt – 4’st.

Di Alessandro IACOBELLI

Troppo Empoli per il Frosinone. Il sodalizio toscano sembra già pronto per i palcoscenici della Serie A. Qualità nel palleggio, equilibrio in fase di transizione negativa e condizione atletica invidiabile. In questa beve frase si può racchiudere la formazione che annovera gente come Bennacer, Castagnetti e Pasqual.

L’avvio è illusorio per i colori ciociari. Nel primo tempo la lieta sorpresa per il popolo canarino arriva pochi secondi dopo il fischio d’inizio. Paganini corre spedito sulla destra e serve Camillo Ciano che controlla e non perdona con il mancino. Esplode lo “Stirpe”. La truppa ospite risponde al minuto dieci. Traversone ben calibrato di Di Lorenzo per la testa  di Caputo. Il pallone termina sul fondo. Si svegliano intanto, nei toscani, i fantasisti terribili. Zajc e Krunic fraseggiano vorticosamente mettendo spesso in imbarazzo la retroguardia locale.

Al 23’pt Crivello sfodera una sassata dal limite. Ferrera si supera con un volo sensazionale. Insistono i padroni di casa e alla mezzora ancora Ciano su assist di Paginini mira lo specchio con il destro trovando però la schiena di un difensore azzurro. Si accende bomber Caputo con un tiro di punta in stile futsal. Nessun problema per Vigorito. Donnarumma non vuole sfigurare e poco dopo conclude a giro col destro senza fortuna. Allo scadere di frazione Pasqual mette al centro un pallone teso e radente per Caputo. Krajnc chiude il varco con puntualità.

Nella ripresa mister Andreazzoli sale in cattedra orchestrando la tattica vincente. Il suo Empoli stringe in assedio gli avversari con una manovra avvolgente. Il pari giunge subito con Krunic che, approfitta di un sonno profondo della retroguardia ciociara, e realizza di testa. Fortunatamente per il Frosinone c’è Ciano che quando decide di mettersi in moto è un vulcano.  Il suo bolide mancino è la perla del 2 a 1.

Scocca il quarto d’ora e gli ospiti pareggiano di nuovo. Angolo di Pasqual per l’incornata perentoria di Di Lorenzo. Manca all’appello del goal solo Caputo. L’ex Bari si accorge della sua assenza e allora timbra il cartellino infilando Vigorito. Al tramonto c’è spazio e gioia pure per il neo entrato Lollo che, con un diagonale mancino, cala il poker toscano.