Aprilia: ecco Bispuri!

La società F.C. Aprilia rende noto di aver raggiunto l’accordo per avvalersi delle prestazioni sportive di Luca Bispuri. Proveniente dall’Anzio Calcio, il centrocampista classe ’96 arriva ad arricchire un reparto, quello mediano, pieno di “under”. Bispuri andrà ad innalzare il tasso tecnico del centrocampo bianco-celeste, visto che fa della qualità la sua arma migliore. Queste le sue prime parole da giocatore dell’Aprilia: «Mi aspetta un’esperienza stimolante qui ad Aprilia. Arrivo in una squadra che a centrocampo fa giocare molti ragazzi della mia età, se non più piccoli. Cosa piuttosto rara in queste categorie. Mi giocherò il posto con ragazzi cresciuti in questo settore giovanile, che si conoscono tra loro e conoscono bene anche l’ambiente. Aspetto di sapere quali sono le esigenze del mister, adatterò il mio modo di giocare a ciò che serve alla squadra. Sono un giocatore tecnico, nelle visti di incontrista devo ancora crescere. Ma sono pronto a fare tutto quello ciò di cui mister Venturi avrà bisogno. Spero di poter far bene a livello personale, in modo da aiutare la squadra a continuare nel suo bel campionato. Anche la Coppa Italia è un obiettivo a cui possiamo arrivare. Sarebbe bello per tutti noi poter raggiungere quel traguardo».

Atl. Kick Off (I cat), Pellegrino e il big match: «Futbolclub, non firmiamo per il pari»

L’Atletico Kick Off ha ripreso a correre. La squadra del direttore sportivo Massimiliano Martinelli e di mister Massimo Lupi ha piegato con un netto 4-0 interno l’Atletico Cerreto, ma non è stato tutto così semplice come spiega il centrocampista classe 1986 Giordano Pellegrino, autore della rete che ha sbloccato il punteggio. «Nel primo tempo gli ospiti hanno giocato in maniera molto chiusa e abbiamo fatto fatica a trovare spazi. Serviva un gol per sbloccarla e metterla in discesa». Un suo calcio di punizione ha aperto le danze e gli è valso il secondo gol stagionale, poi sono arrivate in sequenza le reti di Mancini (su rigore), De Santis e Matarelli. «Ci serviva tornare alla vittoria dopo aver conquistato un punto in due partite e poi dovevamo sfruttare lo scontro diretto tra Licenza e Futbolclub, che è finito con un pareggio molto positivo per noi – continua Pellegrino – Ora ci prepariamo al meglio per la sfida di domenica sul campo della capolista Futbolclub». Un punto divide le due squadre con l’Atletico Kick Off secondo assieme allo stesso Licenza per una situazione di classifica davvero intrigante nel girone E di Prima categoria. «Dalla lotta al vertice non escluderei il Valle Martella che è sicuramente una buona squadra. Non so chi la spunterà, ma cercheremo di arrivare nella miglior posizione possibile e magari regalare il secondo salto di categoria consecutivo ad un club che sta facendo tantissimi sacrifici per non farci mancare nulla». In vista del match di domenica, però, l’Atletico Kick Off dovrà fare i conti con qualche problema di formazione e tra i quasi certi assenti ci sarà proprio lo stesso Pellegrino, uscito anzitempo nel match con l’Atletico Cerreto. «Purtroppo ho rimediato un infortunio al quadricipite sinistro e non credo proprio di potercela fare. In queste ore farò gli esami del caso e capirò meglio l’entità del problema muscolare. Purtroppo ho già dovuto saltare qualche partita per via di un problema al polpaccio e ora mi è capitato quest’altro problema, ma l’Atletico Kick Off ha una rosa importante e cercherà di giocarsi comunque le sue carte nel big match con il Futbolclub. Se potrebbe andar bene il pari? La nostra mentalità è quella di entrare in campo sempre per vincere, poi a gara in corso magari potrebbe essere utile anche un punto».

Zocchi, un guerriero per Di Loreto: “Voglio lottare per il Tor Sapienza”.

Ufficio Stampa

La seduta di rifinitura per conoscersi a pelle, la convocazione e la maglia numero 18 a pochi giorni dalla firma, con la prima gioia personale svanita per merito di De Vellis. Sono stati giorni frenetici per Lorenzo Zocchi, nuovo centravanti della Pro Calcio Tor Sapienza, ingaggiato dal Serpentara nel corso della finestra di riparazione. Classe ’97, Zocchi ha mosso i primi passi nel settore giovanile del Savio, lasciando i biancocelesti all’età di 15 anni per andare alla Reggina. In seguito, ha indossato le casacche di Ascoli e Nuorese, per disputare la prima parte di questa stagione agli ordini di Baiocco, sponda Bellegra. Ora la nuova avventura al Tor Sapienza, assoldato nel reparto offensivo guidato da Camilli e Mereu: «Scendere subito in campo dopo un solo allenamento è stato stimolante, non conoscevo i compagni ma mi hanno accolto benissimo, io ho cercato soltanto di mettermi a disposizione quando il mister mi ha detto di scendere in campo. Peccato per il gol mancato, ma l’importante era uscire dal campo con i punti e lo abbiamo fatto, è stato un buon esordio». Altezza, fisico e tiro potente, queste le caratteristiche di Zocchi, che si definisce «un guerriero d’area di rigore. Mi piace – spiega Zocchi – lottare per la squadra utilizzando tecnica e fisico, fare a sportellate in area di rigore e tornare a dare una mano ai compagni quando serve». Sugli obiettivi, nessun dubbio: «dobbiamo metterci al riparo il più presto possibile dalla zona rossa e raggiungere una salvezza tranquilla nel più breve tempo possibile. Spero di fare più gol possibili e di aiutare la squadra a dare fastidio a chiunque». Benvenuto Lorenzo!

Rocca Priora (I cat), Alessio Vinci: «Alberone? Buona squadra, ma ce la giochiamo con tutti»

La prima caduta sotto la gestione di mister Maurizio Mari lascia davvero l’amaro in bocca alla Prima categoria del Rocca Priora. La squadra castellana ha ceduto di misura (1-0) sul campo del Casilina, ma per Alessio Vinci si è trattato di una partita davvero sfortunata. «Abbiamo preso gol nell’unico vero tiro in porta della squadra avversaria – spiega il difensore centrale classe 1991 – Noi, invece, abbiamo più volte create delle occasioni per passare in vantaggio prima e pareggiare poi: per questo dico che la sconfitta è profondamente ingiusta. Abbiamo colpito due legni con Mariotti, un attaccante che è rientrato a dicembre e che era già stato con noi in passato: ci può dare sicuramente un contributo importante, domenica non è stato fortunato. Un vero peccato considerato che le occasioni sono nate da due miei lanci» prova a sorridere Vinci. Secondo il difensore il Rocca Priora è comunque in crescita. «Mister Mari ci trasmette una grande carica, punta molto sulle nostre motivazioni: speriamo di centrare al più presto la prima vittoria della sua gestione (al momento la serie è di tre pareggi più il k.o. di domenica scorsa, ndr). Stiamo giocando gare di buon livello, siamo fiduciosi». Il centrale è ottimista anche in ottica salvezza. «La classifica è scomoda, ma non sono preoccupato. La squadra ha tutte le qualità per raggiungere l’obiettivo della salvezza diretta». In questo momento il Rocca Priora ha appena un punto in più rispetto all’Atletico Torbellamonaca Breda che è terzultimo in classifica e si prepara a ricevere una delle big del girone, almeno stando alle chiacchiere di inizio stagione. «L’Alberone è sicuramente una buona squadra, ma sinceramente l’avversario di turno ci interessa relativamente – sottolinea Vinci – D’altronde due settimane fa, sempre sul nostro campo, abbiamo giocato alla pari contro il Colle di Fuori e questo significa che possiamo mettere in difficoltà tutti se scendiamo in campo con lo spirito delle ultime settimane».

Al Monterosi Fc anche la giovane promessa Aniello Matrone

Il Monterosi Fc annuncia di aver chiuso l’accordo per il giovane calciatore Aniello Matrone proveniente dalla Sangiovannese. Cresciuto nelle giovanili del Parma, il jolly di difesa e centrocampo classe 1998, ha militato nelle squadre Primavera di Latina e Frosinone.
Nello, come preferisce farsi chiamare, ha scelto il Monterosi nonostante la nutrita concorrenza di numerosi club di serie D e Lega Pro: “Ho deciso per il Monterosi perchè da quello che ho sentito e mi hanno raccontato è una buonissima piazza. Ho anche visto la classifica e mi affascina far parte di un gruppo che sta provando a giocarsi il campionato. E poi c’è Matuzalem, allenarsi e giocare al fianco di un campione come lui è una grande cosa. Spero che mi possa insegnare qualcosa”.
Matrone si è già messo a disposizione di mister D’Antoni e nel pomeriggio ha partecipato alla tradizionale partitella tra la prima squadra e la juniores nazionale.

Civitavecchia, ceduto Gravina

«L’Asd Civitavecchia 1920 cede Massimiliano Gravina al Manciano (Promozione Toscana). Al ragazzo vanno i ringraziamenti per la professionalità mostrata, in questi mesi di militanza col club nero azzurro». Questo, lo scarno comunicato diramato poco fa dall’Ufficio Stampa della squadra laziale in merito alla cessione di Gravina. Il giocatore era arrivato dall’Atletico Ladispoli ai primi di settembre.

Tre tocchi… di solidarietà una serata per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto

La S.S. Lazio Pallavolo, profondamente colpita dal terremoto che ha interessato negli ultimi mesi le zone di Amatrice e Norcia, ha deciso di trasformare la tradizionale festa di Natale in Tre tocchi… di Solidarietà, una serata organizzata per sostenere in modo attivo i paesi coinvolti in questa tragedia contribuendo alla loro ripartenza. La festa viene realizzata nell’ambito della storica collaborazione tra il presidente Giorgio d’Arpino e la professoressa Giovanna d’Arco, preside dell’I. C. Dante Alighieri, e si terrà nella palestra di via Cassiodoro 2/B in Prati zona Piazza Cavour con atleti, famiglie ed amici. Durante la serata sono previsti giochi di Natale e allieteranno gli ospiti i cantanti Francesco Scarcelli, Vincenzo Capua, Annalisa Castelli e Dora Cardone, direttamente da Made in Sud arriva la comicità di Marco Capretti, saliranno sul palco anche il comico Paolo Melluci, il cabarettista Marco Tana, il poeta Massimo Mari e Mago Heldin e le modelle di Passerella da Sogno di Daniela Valenzi. Interverranno per la Regione Lazio Roberto Tavani e Cristiano Catena, per il I Municipio il presidente Sabrina Alfonsi, l’assessore allo Sport Emiliano Monteverde e l’assessore alla Scuola Figà Talamanca. Hanno già aderito all’iniziativa molti personaggi dello sport e dello spettacolo tra cui Pino Wilson, Paolo Pochesci, la stilista Eleonora Altamore, il collezionista delle maglie della S.S. Lazio Raffaele Galli, il giornalista Giovanni Lacagnina, Emelico Rendina e Mirko Borghesi che realizzerà un contributo video per la serata. Questa serata sarà possibile grazie al prezioso contributo di molti commercianti di Roma che stanno sponsorizzando i giochi a premi con beni e servizi, un cenno particolare ai Main Sponsor Faipa Cosmetics, azienda per la cura del corpo, che regalerà a ciascun ospite un kit contenenti i suoi prodotti di punta, l’Azienda Vinicola Emilio Marconi di Ariccia che offrirà il vino per la serata, le Dolci Creazioni della Cake Designer Francesca Manciati che parteciperà alla serata con una delle sue magnifiche torte per tutti i partecipanti, la GDV – Greta di Vanno Wedding Planner che ha fornito la supervisione organizzativa all’evento e COASTER coworking di Prati che ha offerto il servizio di web marketing.

PER BIGLIETTI E INFO

www.sslaziopallavolo.com/tretocchidisolidarieta
www.facebook.com/events/738737802948152/

PROGRAMMA

19.00 – Apertura al pubblico. Consegna a ciascun ospite di un prezioso dono di Natale di FAIPA Cosmetics
19.15 – 20.15 Giochi bambini e stuzzichini: trucca-bimbi, visita di Babbo Natale, spettacolo di bolle di sapone con musica.
20.15 – risate da Made in Sud, con Marco Capretti
20.45 – Amatriciana
21.00 – A tutto divertimento con:
tombola e altri giochi con premi prestigiosi offerti dagli sponsor
musical: dopo il successo a teatro, “Febbre da cavallo” e “Non ce la faccio più”. La grande commedia italiana in musica diretta da Annalisa Castelli
sfilata di moda con Passerella da Sogno
canzoni napoletane con Dora Cardone
la voce di Vincenzo Capua
Dalle 21.00 in poi effettueremo un collegamento video o audio con il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, con un orario che dipenderà dalla disponibilità dello stesso.
Chiuderà la serata il grande Francesco Scarcelli.
23.00 – Consegna della raccolta solidale a rappresentanti del comune di Amatrice presenti alla serata.

Attenzione: il programma sarà ulteriormente arricchito nei prossimi giorni e potrebbe subire variazioni

Presentato il libro TRASTEVERE 1925-2016: l’intervista all’autore MASSIMO IZZI sulla nostra webradio

Ascolta sulla nostra webradio l’intervista al giornalista e scrittore Massimo Izzi, autore con Massimo Germani del volume “Trastevere 1925-2016” dedicato alla storia dello storico club attualmente allenato dal sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi.

Ascolta Il libro: TRASTEVERE CALCIO 1925-2016 – con MASSIMO IZZI” su Spreaker.

Il libro è stato presentato 12 dicembre ore 17.30 presso il Trastevere Store di Via della Lungaretta 98/99 e celebra gli oltre cento anni della squadra del Rione attraverso il racconto storico di tutte le sue partite e i suoi personaggi.

Durante l’incontro sono intervenuti gli autori Massimo Izzi e Massimo Germani, il Presidente del Trastevere Calcio Pier Luigi Betturri, curatore del libro, Roberto Avantaggiato vicecaposervizio dello Sport del quotidiano “Il Messaggero”, e Mister Sergio Pirozzi.

Nel corso della presentazione ha avuto inizio anche la vendita al pubblico di una maglia storica della SMIT Trastevere stampata con nome e numero “10” di “Francesco Totti”.

Il ricavato delle vendite verrà devoluto in favore delle popolazioni terremotate di Amatrice.

Quarta chiamata per Franceschi della CPC in vista del Roma Caput Mundi

Continua il percorso per Alessandro Franceschi nella rappresentativa Juniores Regionale della Lega Nazionale Dilettanti
in vista del prestigioso torneo internazionale “Roma Caput Mundi“.
L’atleta dopo aver risposto alle prime tre convocazioni di mister Ippoliti si presenterà domani, mercoledì 14 Dicembre 2016, alle ore 14.15 al campo” SUPERGA“ Via SUPERGA SNC CIAMPINO ROMA per una gara amichevole contro la POL. D. CITTA’ DI CIAMPINO (SERIE D ).
E’ inutile negare la soddisfazione della società e il riconoscimento all’atleta classe ’99 in forza alla CPC2005, che nonostante il periodo non felice sul fronte dei risultati della prima squadra, sta percorrendo la sua strada anche al di fuori delle mura di via della Cooperazione. Sintomo inequivocabile che si sta lavorando nella giusta maniera, e che manchi alla fine solo un pizzico di fortuna che si speri arrivi già da domenica in occasione della sedicesima giornata d’ Eccellenza.

Stefano Greco, il giovane portiere della Roma Primavera alla prima chiamata con i grandi

di Lorenzo Petrucci

(foto di © Gian Domenico SALE – www.photosportiva.it)

 

greco2Serata di festeggiamenti lunedì allo Stadio Olimpico non solo per la Roma vincitrice contro il Milan  ma anche per uno dei convocati, il giovane portiere della Primavera Stefano Greco alla prima chiamata con “i grandi”.
Greco, classe ’99, nato a Galatina in Puglia convocato più volte con la Nazione Under di categoria gioca con la maglia della Roma dal 2013 quando a scovarlo fu Bruno Conti tra le file del Lecce conquistando con i colori giallorossi uno scudetto con i Giovanissimi Nazionali tre anni fa.
Per il portiere, la partita contro il Milan non la dimenticherà facilmente, avendo potuto essere per la prima volta tra i convocati di Spalletti e niente di meglio che farlo in una partita importante davanti a quaranta mila spettatori. Se il Milan ha come portiere titolare un altro classe ’99, Donnarumma, anche la Roma spera di avere in casa il numero uno del futuro.greco-3

Il sito della testata che segue lo sport giovanile e dilettantistico della regione Lazio.