Primavera, Roma – Juventus, rigori ancora decisivi, lo scudetto vai ai giallorossi

(foto di © Gian Domenico SALE – www.photosportiva.it)

E’ la Roma ad aggiudicarsi per la terza volta nella sua storia lo scudetto Primavera, questa volta superando ai rigori la Juventus.
120′ minuti regolamentari che si sono chiusi sul risultato di parità di uno a uno, nel primo tempo a sbloccare la gara dagli undici metri è il bianconero Kastanos che regala il vantaggio alla sua squadra.
Nella ripresa poi, dopo appena due giri di orologio, la Roma agguanta il risultato con Ponce che spedisce in rete il pallone sugli sviluppi di un’azione di calcio d’angolo.
Si va così prima ai supplementari e poi ai calci di rigore, dove gli errori dei bianconeri Vadalà e Favilli e il tiro decisivo del giallorosso Grossi regala alla Roma il tricolore.

Al via il Memorial Schillaci, presso il Montecompatri Sporting Center dal 2 al 5 giugno 2016

di Ufficio Stampa

L’Academy Football Club si prepara ad aprire le porte a 32 squadre che daranno vita ad una doppietta di tornei molto importanti e prestigiosi. Campi di ultima generazione, staff qualificato, titolo di elite scuola calcio, tutto in una sola società: Academy FC. Ed è il campo dell’Academy ad ospitare la prima edizione del Memorial Francesco Schillaci. Tale torneo, organizzato in memoria del padre di un tesserato dell’Academy F.C. scomparso prematuramente diversi anni fa, avrà una valenza molto importante in quanto il vincitore avrà l’accesso diretto al Torneo Internazionale Memorial Giuseppe Augello. Il torneo Schillaci vedrà affrontarsi le società più prestigiose della capitale e provincia rigorosamente di classe 2003. Tra le tante spiccano nomi del calibro di Cinecittà Bettini, Vigor Perconti, Lupa Frascati, Racing Club e Almas. È un evento fortemente voluto da tutto lo staff dell’Academy Football Club che oltre a portare in alto la memoria di Francesco Schillaci, aggiunge per la prima volta un turno di qualificazione al Torneo Augello. “Siamo soddisfatti dell’entusiasmo e della partecipazione riportati dalle società che abbiamo invitato. Questo ci gratifica, ci da l’incredibile forza di affrontare due grandi impegni in così poco tempo, (Memorial Schillaci e Memorial Augello ndr) e porta prestigio all’Academy Football Club ed al paese di Monte Compatri. Per Questo volevo ringraziare della disponibilità e dell’impegno il Sindaco Marco De Carolis e tutta la giunta comunale (il torneo è patrocinato dal comune di Monte Compatri e dalla FIGC, ndr)” così afferma il presidente Andrea Augello. “Come ogni anno il livello delle squadre è molto alto. Un in bocca al lupo a tutte le 32 società che prenderanno parte a queste due grandi manifestazioni” Conclude Camillo Carlini, organizzatore dei tornei.
Non resta che aspettare il fischio d’inizi del 2 Giugno per goderci uno spettacolo unico ed aggiungere l’ultima squadra partecipante al Torneo Internazionale Memorial Giuseppe Augello.
Tra i diversi eventi che l’Academy Football Club ha in agenda, c’è da evidenziare la conferenza stampa in occasione del Torneo Internazional Memorial Giuseppe Augello che si terrà l’8 Giugno alle ore 12:00 presso la Sala Tinello Borghese in Via Placido Martini, 1 a Monte Compatri. Saranno presenti il presidente dell’Academy Football Club Camillo Carlini, il sindaco di Monte Compatri Marco De Carolis, il Dott. Aldo Grauso psicologo della FIGC e Luigi Apolloni mister del Parma calcio.

Appuntamento fissato per il 2 Giugno alle ore 9:00 con il Torneo Memorial Francesco Schillaci presso il Montecompatri Sporting Center in Via campo sportivo, Monte Compatri.

Associazione Ciclisti Sorani: domenica 17 luglio parte La Ciociarissima!

Domenica 17 luglio 2016 torna il consueto appuntamento con la 29ª edizione de “La Ciociarissima”. La kermesse ciclistica, estremamente apprezzata in tutto il territorio laziale e non solo, riproporrà il programma dello scorso anno.

L’Associazione Ciclisti Sorani, con lo svolgimento di riunioni programmatiche, si sta adoperando per l’organizzazione di un evento che promette spettacolo. La giornata inizierà con la partenza della categoria Esordienti classe 1.30 prevista per le 9.30. I ragazzi si sfideranno per la seconda edizione del “GP Città di Sora”. La festa di sport continuerà poi alle ore 15.30 con la categoria Allievi classe 1.24 con lo svolgimento della 29ª edizione de “La Ciociarissima”.

La competizione dedicata alle donne, ovvero la “Sora in Pink”, è stata invece annullata per una concomitante gara in Umbria inserita nel circuito Challenge Rosa 2016.

Lo staff organizzativo dell’Associazione Ciclisti Sorani sta valutando con minuziosità eventuali modifiche del percorso rispetto al passato. Si attendono quindi novità in tal senso nei prossimi giorni. Nel frattempo proponiamo la versione aggiornata della locandina ufficiale de “La Ciociarissima 2016”.

La Ciociarissma 2016 - locandina

Primavera, Roma-Inter, i rigori sorridono ai giallorossi che volano in finale

(foto di © Gian Domenico SALE – www.photosportiva.it)

E’ la Roma la prima finalista delle final eight Primavera. I giallorossi, dopo una gara interminabile e ricca di emozioni, terminata sul risultato di tre a tre, superano ai calci di rigore l’Inter e strappano il pass per la finale.
A portarsi in vantaggio a metà primo tempo sono i neroazzurri con Baldini, prima del pareggio a pochi istanti dall’intervallo di Tumminello. L’attaccante romanista trova anche la doppietta in avvio di secondo tempo ma Manaj a pochi minuti dal triplice fischio pareggia i conti e porta la gara ai supplementari.
Agli extratime l’Inter parte all’attacco e si porta in avanti con Manaj, con Ponce che pareggia nuovamente il risultato. Nella lotteria dagli undici metri poi Cristanto è bravo a neutralizzare il tiro di Manaj e a regalare il passaggio del turno alla sua squadra.
Roma che quindi con la vittoria odierna vola alla finale scudetto di sabato prossimo 4 giugno, in attesa di scoprire chi sarà la rivale tra Juventus e Torino.

Trofeo Tortora, la finale sarà Tor di Quinto-Savio, San Michele e Ladispoli ko

(foto di © Gian Domenico SALE – www.photosportiva.it)

Sarà Tor di Quinto – Savio la finale del Trofeo Tortora 2016. Per quanto riguarda i primi, dopo la sconfitta esterna per tre a uno contro il San Michele, è arrivato il rotondo successo in casa per cinque a zero contro la formazione pontina, marcatori di giornata Baldazzi dopo appena 5′ minuti di gioco, per poi dilagare nella ripresa con le doppiette di Nicolucci e D’Andrea.
Per quando riguarda invece il Savio, dopo il successo interno di pochi giorni prima per due a uno, quest’oggi si è dovuta accontentare del pareggio per uno a uno in casa del Ladispoli, che premia i blues che approdano all’atto conclusivo di questa competizione. A sbloccare il risultato i ragazzi di Mister Pucciarelli al quarto d’ora con Falcone prima del pareggio firmato a fine primo tempo da Pellicanò.
Ora appuntamento al prossimo 7 giugno quando Tor di Quinto e Savio si troveranno contro per la terza volta in questa stagione con in palio questa volta un trofeo che i rossoblù vorranno sicuramente difendere dopo il successo dello scorso anno.

Morolo Calcio, altri calciatori confermati nella rosa della Prima Squadra

L’intelaiatura del Morolo aggiunge alcuni tasselli estremamente importanti nel proprio scacchiere. Come accennato nei giorni scorsi, il Direttore Sportivo Francesco Pistolesi in queste ore sta operando per comporre la rosa della Prima Squadra in vista della stagione agonistica 2016-2017.

La società ASD Morolo Calcio 1966 annuncia quindi i rinnovi ufficiali dei seguenti calciatori: Stefano Fiorini, Gianluca Colò, Matteo Sanna e Michele Movila.

Prende forma dunque la truppa biancorossa che parteciperà al Campionato di Eccellenza e che dovrà centrare l’obiettivo della salvezza.

Una squadra, quella morolana, che punterà sulla crescita dei giovani talenti. Basti pensare all’inserimento in pianta stabile tra i grandi di Yuki Kawashima, Roccagalli, Ciotoli, Paris, Noce e Mata.

 

Stadio della Roma, Pallotta «Roma ne sarà fiera». Mustillo (PC): «Sì allo stadio ma no a speculazione»

a3hyacskzm8rcmiedmng
L’avveniristico progetto dello Stadio della Roma

Stadio della Roma: a quanto pare ci siamo. O meglio, una nota ufficiale dell’AS Roma riporta che «I rappresentanti di Stadio della Roma ed Eurnova hanno consegnato oggi formalmente la documentazione definitiva del progetto Tor di Valle al Comune di Roma e alla Regione Lazio». I documenti, consegnati sia «in formato cartaceo sia elettronico, includono oltre 3.500 disegni progettuali e più di 50.000 pagine di relazioni specialistiche. Il dossier definitivo è frutto del lavoro congiunto e delle competenze di oltre 500 specialisti del settore, tra ingegneri, architetti e consulenti appartenenti a più di 50 studi professionali nazionali e internazionali». Jim Pallotta, ha poi aggiunto: «Questo è un giorno importante per lo Stadio della Roma e per il Progetto Tor di Valle. Il progetto apporterà un significativo impatto economico e sociale per la squadra, per i tifosi, per la Città e per il Paese. Per finalizzare la documentazione è stato fatto un lavoro incredibile, adesso aspettiamo di poter muovere il prossimo passo e costruire uno stadio di cui Roma potrà andare fiera».

LEGGI LO SPECIALE DEL NUOVO CORRIERE LAZIALE SUGLI IMPIANTI A ROMA

alessandro-mustillo-696x501
Alessandro Mustillo, candidato sindaco Roma del Partito Comunista

La reazione dei candidati sindaci di Roma, in ogni caso, non s’è fatta attendere. In particolare Alessandro Mustillo, candidato per il Partito Comunista, ha dichiarato: «Vogliamo che Roma, la Roma e i suoi tifosi abbiano un nuovo stadio, non vogliamo però che la costruzione del nuovo stadio dia vita all’ennesima speculazione edilizia, con una struttura funzionale solo al profitto di Pallotta, e lontana dalle esigenze dei tifosi già danneggiati da caro biglietti e folli scelte della questura legate alla divisione delle curve». «Siamo favorevoli a uno stadio continua Mustillo – di proprietà dell’A.S. Roma e non del presidente Pallotta, che veda la partecipazione comunale nella proprietà dell’impianto e il coinvolgimento diretto dei tifosi nella gestione. Per noi è fondamentale che al centro dello sport tornino i tifosi e non gli interessi economici. Chiediamo un ambiente il più confortevole possibile con Curva Sud standing area e nessuna barriera a dividere le curve. Non è possibile realizzare l’impianto con l’attuale progetto nel quale la cubatura destinata allo stadio sarebbe soltanto il 14% di quella totale e che andrebbe a causare incredibili problemi di viabilità al quartiere di Tor di Valle. Pensiamo piuttosto che sia possibile individuare altre zone in cui collocare il nuovo stadio senza costruire un nuovo quartiere in una città che non necessita di una nuova espansione edilizia. Altrimenti il rischio è che i veri interessi siano quelli di Pallotta e dei palazzinari, i veri beneficiari del progetto presentato dagli americani. Noi comunisti – conclude la nota – siamo pronti a discutere sulla base di un progetto che rimetta al centro le esigenze dei tifosi e dei cittadini romani: solo così potremo dare ai romani e ai romanisti lo stadio che meritano».

Il sito della testata che segue lo sport giovanile e dilettantistico della regione Lazio.