Libertas Casilina, Viscuso: «La vittoria ci manca, ma ci avviciniamo alla salvezza»

di Ufficio Stampa Casilina calcio

Sei pareggi nelle ultime otto partite. La Libertas Casilina, col passo della “formichina”, sta comunque avvicinandosi alla salvezza: la squadra di mister Damiano Casarola è a quota 33 punti, cinque in più del Cori che attualmente sarebbe la prima delle squadre comprese nella “zona rossa” dei play out e in ogni caso tra i capitolini e il baratro ci sono pure tre squadre a fare da “cuscinetto” vale a dire Garbatella, Borgo Podgora e Alberone. Ed è proprio la squadra di stanza a Cinecittà ad aver diviso la posta coi ragazzi del patron Umberto Coratti nel match infrasettimanale di ieri: un 1-1 firmato dal vantaggio di Tafuri e dall’ennesimo rigore contro, anche se in pieno recupero gli ospiti hanno colpito una traversa che poteva materializzare la beffa. «Abbiamo giocato un buon primo tempo – dice il difensore centrale Andrea Viscuso -, poi una volta in vantaggio forse abbiamo arretrato un po’ troppo il baricentro. Certo, ancora una volta ci è stato fischiato contro un calcio di rigore e ultimamente stanno diventando davvero tanti…». L’ennesimo pareggio potrebbe lasciare un senso di frustrazione nei ragazzi di Casarola. «Indubbiamente avremmo voluto centrare il risultato pieno che ci manca da un po’ (l’ultimo successo risale all’1-0 di Grottaferrata del 31 gennaio scorso, ndr) per allontanarci dalle zone pericolose di classifica, ma quando non si riesce a vincere è comunque importante portare a casa il punto». Il centrale difensivo, che l’anno scorso ha giocato nella Juniores nazionale della Lupa Castelli, è contento del suo momento. «Sono stato fuori tre mesi per un infortunio muscolare – spiega -, ma da qualche settimana sto trovando parecchio spazio e sicuramente questo è positivo per me». Nel prossimo turno la Libertas Casilina avrà il durissimo compito di andare a fare punti sul campo del Racing secondo della classe, ma Viscuso comunque si dice ottimista sulla volata finale dei capitolini. «Credo che ci possiamo salvare senza passare dai play out, facciamo un ultimo sforzo».

La Top Volley visita Acqua&Sapone

di Ufficio Stampa Top Volley Latina

Questa mattina gli atleti della Top Volley Ninfa Latina hanno visitato la sede di Acqua & Sapone, uno degli sponsor storici della Top Volley Latina a testimonianza di un legame che dura da un decennio. Maruotti, Sottile, Pavlov, Tailli, Yosifov e tutto il resto della truppa, accompagnati dal ds Candido Grande e dal responsabile marketing Giuseppe Baratta, hanno conosciuto di persona il patron Rolando Cecchini, che ha raccontato a tutto il gruppo gli albori del suo marchio facendo fare anche una visita all’interno del negozio-replica presente nello stabilimento, una struttura nella quale vengono girati gli spot e scattate le foto che poi fanno il giro di tv e giornali. «Siamo orgogliosi del fatto che portate in giro per l’Italia il nostro marchio – ha sottolineato il Patron – siamo una realtà molto grande e articolata ma che si fonda su precise regole di gestione familiare”. Poi è stato il momento di stringere la mano a Massimiliano Cecchini, l’amministratore della società, che ha illustrato la grande diffusione del marchio Acqua & Sapone in giro per l’Italia. Capitan Maruotti ha consegnato la maglia autografata da tutti i giocatori, poi Sottile ha offerto il pallone ufficiale e il gagliardetto ai due manager. Acqua & Sapone è presente sul mercato dal 1992 e oggi è la più grande catena della bellezza e dell’igiene con una rete di 700 negozi distribuiti su tutto il territorio nazionale.

DOMANI ALLENAMENTO CONGIUNTO CON L’HYDRA

Domani, giovedì, alle 16 ci sarà un allenamento congiunto al PalaBianchini tra l’Hydra Latina e Ninfa. Aperto il botteghino per la vendita dei biglietti della gara di domenica con la Revivre Milano dalle 16 alle 18.30

BIGLIETTI PER NINFA LATINA-REVIVRE MILANO

Domenica alla 18 Ninfa ospita al PalaBianchini di Latina la Revivre Milano per l’andata dei quarti di finale del torneo per il quinto posto che assegnerà un posto nelle Coppe europee.

I biglietti sono in vendita al prezzo di 10 euro (ridotto 11-16 anni 5 euro; ingresso libero per gli under 10). I biglietti si possono acquistare venerdì dalle 17 alle 19 nella sede di Via Don Morosini 125, online all’indirizzo www.bookingshow.it. Mentre il botteghino del PalaBianchini sarà aperto giovedì dalle 16 alle 18.30, domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15.30 fino ad inizio gara. Per informazioni si può consultare il sito della società www.top-volley.it/biglietteria o scrivere a marketing@top-volley.it

Biglietti per la partita di domenica 10 aprile con Milano saranno in vendita:

– giovedì 7 aprile durante l’allenamento congiunto con l’Hydra Volley al botteghino del PalaBianchini dalle 16 alle 18.30;

– venerdì 8 aprile, nella sede della Top Volley in via Don Morosini, 125 (Galleria Pennacchi, primo piano) dalle 17 alle 19;

– domenica 10 aprile al botteghino del PalaBianchini dalle 10 alle 12 e dalle 15.30 fino a inizio gara.

Serie D, il calendario della post season 2015/2016

Poule scudetto, play-off e play out inizieranno ufficialmente 15 maggio, ultimo appuntamento il 5 giugno per l’assegnazione del titolo di Campione d’Italia.

Il Dipartimento Interregionale della Lega Nazionale Dilettanti ha reso noto il calendario della stagione post-campionato che si aprirà il 15 maggio con la 1^gara dei triangolari per la poule scudetto e la prima fase dei playoff più gli eventuali spareggi della poule e dei play out. Il 5 giugno l’ultimo appuntamento con la finale scudetto. Tutte le gare inizieranno alle ore 16.
Queste le date complete della post season:

TITOLO DI CAMPIONE D’ITALIA: 15 maggio 2016 eventuali spareggi

   15 maggio 2016 1^ gara triangolare

   22 maggio 2016 2^ gara triangolare

   29 maggio 2016 3^ gara triangolare

   3 giugno 2016 semifinali (gare uniche campo neutro)

   5 giugno 2016 finale (gara unica campo neutro)

PLAY OFF:  15 maggio 2016 1^ Fase (Semifinale di Girone)

       22 maggio 2016 2^ Fase (Finale di girone)

PLAY OUT:   15 maggio 2016 eventuali spareggi

22 maggio 2016 gara unica

Racing Club, il dg Viola: «Promozione…eccellente, molto bene anche le giovanili»

La sosta pasquale non ha “annebbiato” le idee del Racing Club. La società del presidente Antonio Pezone ha festeggiato un’altra bella vittoria con la Promozione che si è imposta per 2-1 sul campo dell’Alberone: un successo in rimonta firmato dal giovane Baraldi e da un’autorete. «La prima squadra sta inanellando una serie di risultati positivi sotto la guida di mister Pino Petrelli e ci auguriamo che possa arrivare a qualcosa di importante – rimarca il direttore generale Andrea Viola, che da tre anni è una colonna dell’organigramma societario del Racing – Il gol di Baraldi è l’ennesimo segnale di come il nostro club investa pesantemente sui giovani e da quel punto di vista anche questa stagione ha visto una grande attenzione di club professionistici nei confronti dei nostri ragazzi». La prima squadra tornerà in campo già domani per il delicato confronto infrasettimanale col Cori, intanto Viola traccia un bilancio complessivo anche per il settore giovanile agonistico. «In questo week-end ho seguito personalmente le due gare dei Giovanissimi: sabato i regionali fascia B hanno vinto con un largo 7-0 col Ceprano quarto della classe.
I ragazzi di mister Rizzo contenderanno fino all’ultimo al Latina la prima posizione, stanno facendo un grande campionato così come gli Elite fascia A che, alla prima stagione in categoria, sono nelle posizioni di vertice. Domenica ho osservato i ragazzi di Rinaldi e Alfarone nel match contro la Lodigiani (club nel quale Viola ha militato per vent’anni come giocatore prima e come tecnico dopo, ndr): hanno perso 3-1, ma di fronte avevano una squadra di grande spessore che merita l’attuale primo posto in classifica. Per il resto siamo contenti del lavoro che stanno svolgendo mister Tanzilli e Gemelli sui due gruppi 2003 che giocano sotto età tra i Giovanissimi e anche del comportamento delle due squadre Allievi di Toselli e Selvaggio che cercheranno di chiudere la stagione con un buon piazzamento. Qualche rammarico c’è sulla Juniores attualmente affidata a mister Caretta che ha perso qualche punto per strada, ma può comunque finire nelle zone di classifica che contano». L’ultima parentesi riguarda la collaborazione con la Virtus Lanciano che ha fatto giocare la sua Berretti alla Pineta dei Liberti in questa stagione. «Siamo molto soddisfatti del rapporto nato col club abruzzese che ci inviterà in occasione dell’ultima partita casalinga del campionato di serie B, sperando di festeggiare la salvezza. Per l’anno prossimo – conclude Viola – valuteremo assieme alla Virtus Lanciano le opportunità che si apriranno».

Città di Ciampino, i ringraziamenti della società dopo la paura per Alessandro Pacini

di Ufficio Stampa Città di Ciampino

Un fine settimana da brivido, ma con il lieto fine. Alessandro Pacini, giovane calciatore del Città di Ciampino in forza al gruppo dei Giovanissimi fascia B Elite, ha fatto prendere un grande spavento non solo ai suoi compagni di squadra e allo staff tecnico, ma anche a tutti i presenti presso l’impianto sportivo Raimondo Vianello dove era in programma la sfida tra il Futbolclub (che gioca lì le gare casalinghe) e il Città di Ciampino. Un improvviso malore durante il riscaldamento pre-partita, Alessandro che cade a terra e successivamente momenti di grande tensione con le urla, l’agitazione, la richiesta di un intervento medico. Il più pronto di tutti è stato il dottor Antonio Crucitti, medico che si trovava presso l’impianto proprio per assistere alla partita del figlio che gioca con il Futbolclub: accortosi immediatamente della serietà della situazione, Crucitti ha scavalcato una recinzione ferendosi anche ad una mano, ma ha letteralmente salvato Alessandro da conseguenze ancora peggiori effettuando un intervento che si rivelerà fondamentale. Tutta la società Città di Ciampino, con in testa i presidenti Antonio Paolo Cececotto e Alessandro Fortuna, sente di ringraziare dal profondo del cuore il dottor Crucitti, ma anche tutto lo staff dirigenziale e medico della società Savio, per aver fatto tutto il possibile nel tentare di rianimare Alessandro che successivamente è stato portato presso il Policlinico e che ora ha messo alle spalle il pericolo più grande. Il Città di Ciampino rimane vicino ad Alessandro e alla sua famiglia e ne seguirà il percorso riabilitativo: l’augurio è di rivederlo al più presto al Superga assieme ai suoi compagni di squadra. Ai suoi “angeli” ancora un grande grazie da parte di tutto il club.

Flavio Gagliardini, la Onlus è realtà: già più di mille iscritti

di Ramona GIATTINO

È stata presentata domenica pomeriggio a Civitavecchia al Caffè del Corso di Centocelle l’Associazione Flavio Gagliardini, la Onlus di cui vi abbiamo parlato nelle scorse settimane e che arriva alla sua presentazione ufficiale con più di 1000 iscritti. Un risultato di tutto rispetto per questo progetto nato con lo scopo di tenere sempre viva la memoria di Flavio, scomparso prematuramente lo scorso ottobre. Mille iscritti, si diceva, tra cui si registrano nomi importanti del calcio italiano, a cui si sono recentemente aggiunti anche Francesco Totti, Daniele de Rossi, i calciatori della Fiorentina Gonzalo e Borja Valero, la squadra del Palermo, il campione di scherma Aldo Montano e il nuotatore Damiano Lestingi. La “famiglia”, come l’Associazione ama definirsi, continua dunque ad allargarsi e domenica, in occasione di quello che sarebbe stato il compleanno di Flavio, ha presentato i suoi obiettivi nel corso di una conferenza stampa. La Onlus nasce con lo scopo di agevolare e migliorare le condizioni dei giovani nello sport. Sono tre i grande progetti che l’Associazione mira a sostenere e incrementare negli anni per sviluppare al meglio i valori che hanno caratterizzato l’impegno di Flavio nella vita e nello sport. Attraverso “sport a porte aperte”, verranno sostenute 
le famiglie disagiate nell’iscrizione e nell’acquisto del kit sportivo e verranno creati  momenti sportivi dedicati ai ragazzi meno fortunati. Con “a scuola di sport”, invece, sarà promosso un bando per la riqualificazione delle aree sportive scolastiche e per l’acquisto dell’attrezzatura necessaria a rilanciare il ruolo dello sport a scuola. Lo “sport nel cuore”, infine, è dedicato alla prevenzione sanitaria mirata ad uno screening cardiologico completo dedicato ai giovani. Con l’ausilio delle associazioni sportive saranno organizzati corsi destinati agli istruttori, nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Balduzzi che da luglio 2016 obbligherà le società sportive a dotarsi di defibrillatore e a formare personale addetto all’utilizzo. Nella giornata di domenica, inoltre, è stato presentato il sito ufficiale dell’Associazione, www.associazioneflaviogagliardini.com, che contiene tutte le informazioni sulle donazioni e i tesseramenti. 

Webradio, il punto sulla Lazio e il commento al derby – con Arianna MICHETTONI

La sconfitta nel derby, rovinosa per la Lazio per forma e sostanza, e l’addio a Pioli, allenatore più pacato della Serie A, ma forse sarebbe stato meglio avere il più pagato. Le cose stanno davvero così? Lo scopriamo con l’intervento di Arianna Michettoni, giornalista del sito www.cuoredilazio.it.

ASCOLTA IL PUNTO SULLA LAZIO POST-DERBY

Albalonga, Talarico: «Quattro partite per sperare ancora nel secondo posto»

di Ufficio Stampa Albalonga Calcio

E’ un grande momento per i Giovanissimi regionali dell’Albalonga. La squadra di mister Francesco Talarico non è stata distratta dalla sosta pasquale e nel primo incontro ufficiale dopo la pausa ha battuto con un netto 3-0 l’Agora conquistando la sua quinta vittoria consecutiva grazie ai sigilli di De Stradis, Moretta e Landi. «Forse la nostra miglior prestazione stagionale – dice con evidente soddisfazione Talarico – perché la squadra ha prodotto diverse occasioni da gol oltre a quelle concretizzate. Nel primo tempo avevamo già messo una seria ipoteca sulla vittoria, arrivando all’intervallo sul 2-0. Poi nella ripresa abbiamo chiuso i conti e gestito il match con la giusta serenità». La situazione di classifica del girone è abbastanza chiara agli occhi di Talarico. «Mancano cinque turni, ma noi dovremo osservarne uno di riposo. Direi che la prima posizione a questo punto non è un obiettivo alla portata visto che La Selcetta ha preso un vantaggio probabilmente decisivo, ma arrivare secondi vorrebbe dire avere grandi possibilità di essere ripescati nell’Elite. Siamo un punto dietro alla coppia composta da Sermoneta (che ha giocato una gara in meno, ma dovrà sfidare proprio La Selcetta, ndr) e Aprilia: la lotta è aperta, possiamo giocarci le nostre carte e dobbiamo cercare di vincere le ultime quattro partite che ci sono rimaste, poi tireremo le somme». A prescindere da come finirà la stagione, Talarico è soddisfatto della stagione dei suoi ragazzi. «Questo gruppo è praticamente lo stesso che l’anno scorso arrivò nelle prime posizioni del campionato di fascia B senza tre ragazzi che erano tra i titolari. Il gruppo ha mostrato una crescita complessiva evidente, la squadra ha trovato una buona continuità e ora possiamo toglierci altre soddisfazioni». Purtroppo l’Albalonga dovrà fermarsi di nuovo a causa del turno di riposo. «Non ci faremo distrarre – assicura Talarico -, inizieremo a pensare alla sfida interna con l’Anzio che è una squadra molto abile dal punto di vista dell’organizzazione difensiva. Ma noi vogliamo vincere per continuare a sognare».

Hockey indoor, il punto sulla Roma de Sisti (maschile) e sulla Libertas San Saba (femminile)

Hockey Maschile / Per la De Sisti Roma doppio turno da favola 

La De Sisti Roma conclude un fine settimana impegnativo lucrando al massimo il doppio turno in trasferta con due vittorie che hanno reso la classifica dei giallorossi sempre più tranquilla. I ragazzi di Luciano Pepe con questa serie di vittorie (4 consecutive) inanellate nel girone di ritorno hanno, infatti, centrato un sesto posto più che dignitoso a soli 4 punti dal quarto della Ferrini ed allontanando, al momento, spettri da bassa classifica. La partita di sabato a San Vito ha avuto un buon inizio con i romani in vantaggio al 16’ con Guzman su azione, ma un andamento del match troppo morbido e poco determinato ha fatto rimanere in partita i Sanvitesi, dal canto loro pronti a cercare di sfruttare qualche buon contropiede. Il raddoppio giallorosso è arrivato con Meissner al 51’ dando ancora più tranquillità ai giallorossi. Mastrantonio ha accorciato  a 6’ dalla fine con il goal dell’1 a 2 dei padroni di casa che è servito però solo a rendere meno amara la sconfitta. La gara di domenica ha mostrato una squadra romana più determinata e decisa che ha contribuito ad un incontro divertente con due squadre che si sono date battaglia sul campo alla ricerca entrambe del risultato pieno. Dopo un buon inizio dei felsinei che ha fruttato tre corti nei primi 15’ esce fuori il maggior tasso tecnico dei romani che dal 21’ al 31’ hanno tre occasioni per passare in vantaggio sprecate da Guzman, Gonzalez e Settimi. Ma il goal  è nell’aria ed un bell’assist di Andrea Rossi al 32’ manda in rete per l’1 a 0 il vivace Balihar Singh. Il Bologna non si arrende e nel momento migliore dei romani colpisce con Missaglia che sfrutta un’incertezza difensiva di Andrea Zanetti al 5’ della ripresa ristabilendo la parità . Ma la Roma ha in mano il centrocampo ed al 16’è Dario Guzman ad entrare pericolosamente al centro dell’area costringendo i padroni di casa al fallo. E’ lo stesso Guzman a battere imparabilmente Pompili per il 2 a 1 che deciderà definitivamente l’incontro. «Sono particolarmente contento» dichiara soddisfatto il Presidente dei romani Enzo Corso «per queste due vittorie in trasferta cui ho assistito personalmente dopo un paio di anni di mia assenza nelle gare non casalinghe, in quanto ho visto , specialmente nella partita di Bologna , una squadra in salute e molto compatta. Il lavoro meticoloso del nostro staff tecnico sta dando i suoi frutti e la squadra cresce nel complesso dando , finalmente , una buona sensazione di autorevolezza sul campo. Ora godiamoci questo momento e continuiamo a lavorare per crescere»Nella parte alta della classifica , sugli scudi la Bonomi che ha raggiunto l’Amsicora al comando della classifica.

Queste le gare delle  due giornate a e la classifica dopo la quarta  di ritorno:

2 aprile  2016 – 3^ giornata ritorno 

CUS PADOVA VS S.G. AMSICORA 2-2
A.R. FINCANTIERI VS H.C. SUELLI 2-3
ASD SH P. BONOMI VS POL. FERRINI 3-2
H.C. BRA VS CUS CAGLIARI 8-4
CH LIBERO S. VITOROMANO VS H.C. ROMA DE SISTI 1-2
HOCKEY TEAM BOLOGNA VS ASD TEVERE EUR HOCKEY 1-4

3 aprile 2016 – 4/\  giornata ritorno 

A.R. FINCANTIERI VS S.G. AMSICORA 3-6
CUS PADOVA VS H.C. SUELLI 2-3
H.C. BRA VS POL. FERRINI 4-1
ASD SH P. BONOMI VS CUS CAGLIARI 5-3
HOCKEY TEAM BOLOGNA VS H.C. ROMA DE SISTI 1-2
ASD TEVERE EUR HOCKEY VS CH LIBERO S. VITO ROMANO 4-1

La Classifica dopo la quarta di ritorno : 

Amsicora e  Bonomi 34, Bra 33, Ferrini 28, Tevere Eur  26, Roma De Sisti 24 , Suelli 22 , Cus Padova 17,  Fincantieri e HT Bologna 16, San Vito 6,Cus Cagliari  3

Hockey Femminile  / La Libertas San Saba  sconfitta con onore a Bra   Mongiano prima dell'incontro sul campo di Bra

La Libertas San Saba comincia a dare segni di vita anche in trasferta e nonostante l’ennesima sconfitta lascia una buona impressione in un campo difficile e contro una squadra forte ed esperta come la Lorenzoni Bra. Le romane vanno addirittura in vantaggio e rimangono in partita per lungo tempo per poi cedere alla bravura delle piemontesi nei corti e chiudere con un 6 a 3 pesante ma che fa sperare in un cambio di tendenza delle giovani rossoblu romane di Pato Mongiano.  Soprattutto aver segnato tre reti in una volta sola dopo aver segnato in tutto 6 reti nelle precedenti 9 partite fa veramente sperare in un cambio di passo. «La cosa che mi è piaciuta di più» dichiara il Presidente Sarnari «è che le ragazze non si sono mai arrese sino alla fine . E’ questo che ci aspettiamo da questo finale di stagione con 4 partite difficili dove dobbiamo necessariamente prendere punti se vogliamo salvarci»

Queste le gare della giornata  e la classifica dopo la terza   di ritorno

3 aprile 2016 – 3^   giornata ritorno 

S.G. AMSICORA VS POL. FERRINI 6-1
H.C. ARGENTIA VS HOCKEY CERNUSCO 0-8
CUS PISA VS HCU CATANIA 1-3
H.F. LORENZONI LORENZONI VS H.F. LIBERTAS S. SABA 6-3

 

Classifica dopo la 3^ giornata di ritorno : Amsicora 28, HCU Catania 27, Lorenzoni Bra 19,  Cus Pisa  16, Ferrini 13, Cernusco  10 , HF Libertas San Saba 4,  Argentia 0

Il sito della testata che segue lo sport giovanile e dilettantistico della regione Lazio.