Atletico Torbellamonaca, Persico: «Il mio plauso va a società e giocatori»

di Ufficio Stampa

L’Atletico Torbellamonaca è arrivata alle spalle delle big del girone E di Prima categoria. La sconfitta dell’ultima di campionato sul campo del Marano Equo (0-1) non macchia certamente un’annata sicuramente positiva per i colori del club capitolino. Uno dei protagonisti di questa stagione, pubblicamente ringraziato anche da capitan Alessio De Santis la scorsa settimana, è stato mister Daniele Persico. L’allenatore, però, ha sempre preferito tenere un profilo basso sulla sua persona ed esaltare il lavoro di un gruppo e di una società che hanno fatto veramente tanto. «Il nostro bilancio è sicuramente positivo – dice Persico – soprattutto per il percorso di crescita che hanno fatto i ragazzi e anche il club stesso. Qui c’è una società, sempre presente e attenta, composta da tanti giovani intraprendenti che hanno idee e voglia di migliorare costantemente: credo che l’ambizione ad arrivare a palcoscenici più importanti sia assolutamente legittima e non tarderà a concretizzarsi». L’Atletico Torbellamonaca è arrivato a pochi passi dal guadagnare la (quasi) certezza di un ripescaggio in Promozione. «Indubbiamente chi allena tra i grandi, sa bene che l’unica cosa che conta è competere, mentre guidando un gruppo giovanile si deve pensare principalmente alla formazione dell’atleta – sottolinea Persico – Faccio i complimenti al Poli, il cui successo è stato assolutamente meritato e frutto di una stagione dai numeri impressionanti. Ma un plauso va fatto anche ai nostri ragazzi per l’impegno e la partecipazione dimostrati e soprattutto per aver cercato sempre di arrivare al risultato attraverso il gioco, dando un’immagine corretta dell’Atletico Torbellamonaca a livello disciplinare. Un aspetto a cui la società tiene da tempo e che io ho sposato in pieno nel momento in cui ho preso la guida tecnica della squadra». E se si chiede a Persico di fare il nome di un giocatore che lo ha sorpreso in questa stagione, la risposta da vero allenatore qual è arriva puntuale. «Sarò banale, ma dico che tutti i ragazzi hanno dato quello che avevano, sforzandosi di diventare una squadra vera. E questo è sicuramente un obiettivo importante per un allenatore».

La Nazionale Under 17 LND cede di misura alla Roma Allievi B

Una buona Nazionale Under 17 viene sconfitta di misura nell’amichevole disputata nel pomeriggio contro gli Allievi fascia B della Roma sul campo del “Roma Sport City”. Partita decisa da un acuto del difensore giallorosso Di Giacomo al 24’ del secondo tempo sugli sviluppi di un corner. Nonostante il risultato la selezione azzurra della Lega Nazionale Dilettanti ha ben figurato contro un avversario di valore superiore sfiorando più volte la rete. Quella vista in campo può essere considerata una piccola anteprima della prossima “Scirea Cup”, il torneo giovanile internazionale a cui entrambe le formazioni prenderanno parte tra meno di un mese a Matera.

Mi ha fatto molto piacere vedere la determinazione e la voglia con cui i giocatori hanno saputo affrontare la gara contro una squadra già ben strutturata e assemblata come la Roma – ha dichiarato l’allenatore SilipoIn questi tre giorni ho potuto conoscere altri ragazzi molto promettenti, insieme al mio staff faremo le dovute valutazioni per scegliere la rosa che andrà a misurarsi con il meglio del calcio internazionale”.

Con questo test si è chiuso il secondo raduno nel giro di due settimane per una Nazionale Under 17 già al lavoro con i ragazzi classe 2000 e 2001. Due gruppi distinti di calciatori selezionati tra i club di Serie D e dei campionati regionali hanno risposto alla chiamata dell’allenatore catanzarese per un totale di quasi 50 atleti visionati complessivamente.

IL TABELLINO

NAZIONALE U17 LND – ROMA ALLIEVI B  0-1

Nazionale Under 17 LND (3-5-2): Leoni; Calzolai, Kalaj, Besozzi; Giannini, Corsaro, Franco, Cerretelli, Quagliata; Antonelli, Simonelli.
A disp: Caccetta, De Meio, Capozzi, Isabella, Graziano, Alfonsetti, Giraudo, Colella, Flaccadori, Carlevaris, Basile, De Santis, Setzu, Pinna.
All: Silipo

Roma Allievi B: Cardinali, Falbo, Ingrosso, Menon, Trasciani, Di Giacomo, D’Orazio, Bartolotta, Antonelli, De Angelis, Petrungaro.
A disp: Zamarion, Valentino, Leonardi, Filoia, Piscitelli, Guehi, Mastromattei, Del Signore.
All: Rubinacci

Reti: 24’st Di Giacomo (R)

Arbitro: Salama di Ostia
Ammoniti: Falbo e Di Giacomo (R), Giraudo (N)
Note: angoli 3-4, recupero 0’pt e 2’st

Racing Club, il giudizio di De Nicola: «L’agonistica? Decisamente promossa»

di Ufficio Stampa

Con la fine della stagione regolare dei vari campionati, in casa Racing Club è tempo di bilanci. E tocca al direttore tecnico Nello De Nicola tracciare i giudizi sulle squadre dell’agonistica. «La Promozione ha fatto un’ottima annata, concludendo al secondo posto. Con i più grandi, detto più volte dell’importanza del lavoro fatto da mister Pino Petrelli, attendiamo di capire come finiranno i play off prima di dare giudizi definitivi». Per quanto riguarda il settore giovanile, forse le squadre maggiori hanno dato meno di quello che potevano. «La Juniores provinciale e gli Allievi regionali avrebbero dovuto fare di più – dice De Nicola -, ma queste sono età molto particolari e purtroppo i ragazzi non sono stati all’altezza delle aspettative comportamentali di un club come il Racing che punta sempre di più su un atteggiamento professionale e serio. Nonostante il grande lavoro fatto sulla squadra maggiore da Massimo Cipriani prima e Giancarlo Caretta poi e quello di Pino Selvaggio sugli Allievi, le due squadre non hanno dato le risposte che cercavamo. Ma ripeto, un plauso va ai tecnici per l’abnegazione con cui hanno portato avanti il lavoro nonostante le difficoltà». Discorso ben diverso quello che De Nicola propone sugli Allievi regionali B di Luca Toselli, sui Giovanissimi Elite prima affidati a Emanuele Sabatino e poi alla coppia composta da Angelo Rinaldi e Antonio Alfarone, sui Giovanissimi regionali B di mister Antonio Rizzo e anche sui due gruppi Sperimentali 2003 allenati uno da Tiziano Tanzilli e l’altro da Fabio Gemelli. «Tutte queste squadre hanno fatto tornei di vertice, calcolando che i due gruppi Sperimentali avevano solo bisogno di fare esperienza in un campionato dove si sono talvolta confrontati con ragazzini di due anni più grandi. Per quanto riguarda le altre, il gruppo di Toselli ha chiuso con un ottimo terzo posto, quello degli Elite è arrivato quarto alla prima esperienza in questa importante categoria e, infine, i ragazzi di Rizzo hanno terminato secondi alle spalle di una società professionistica (il Latina, ndr). Senza dimenticare una Scuola calcio che è sempre più un punto di riferimento in questo territorio». A quasi un anno di distanza dal suo insediamento, De Nicola si è totalmente calato nella parte. «Merito del presidente Antonio Pezone a cui va un sentitissimo ringraziamento per tutto ciò che ci mette a disposizione per lavorare al meglio». E a proposito del presidente, in tanti si domandano cosa ha in serbo per la conferenza stampa (alla quale sono invitati tutti gli addetti ai lavori che vorranno intervenire) organizzata per mercoledì prossimo presso la Pineta dei Liberti alle ore 17,30. «Mi ha detto che mi farà una sorpresa – sorride De Nicola -, ma non so nulla nemmeno io…».

Lupa Frascati, Salzano carica la Juniores: “Siamo stati superiori a tutti, ma domani dobbiamo confermarlo”

di Ufficio Stampa

Domani a Pomezia (ore 16) lo spareggio contro l’Anzio, i ragazzi di Fioranelli vogliono coronare il sogno: “Aver raggiunto l’Elite é già un gran traguardo – chiarisce il centrocampista – ma ci sarebbe grande rammarico se non riuscissimo a portare a casa la vittoria dopo aver disputato una stagione straordinaria. Dipende da noi”

Tutto in una partita. Non basta essere arrivati in testa col migliore attacco, la migliore difesa e la migliore media inglese, non basta aver ottenuto quattro punti sui sei disponibili nello scontro diretto. Per decidere la prima classificata del girone C del campionato Juniores Regionale, la Lupa Frascati dovrà “passare” per lo spareggio con l’Anzio, che ha chiuso in cima alla classifica a braccetto con i castellani. Si gioca al comunale di Pomezia domani, alle ore 16. Una sfida che probabilmente non cambierà la stagione, visto che i ragazzi di Fioranelli hanno già conquistato l’Elite, ma vincere o perdere, domani, farà ugualmente tutta la differenza del mondo.

“Siamo stati superiori a tutti e lo abbiamo dimostrato, ma non basta – spiega Davide Salzano – dovremo confermarci anche domani. Perché aver raggiunto l’Elite é già un gran traguardo, ma penso che ci sarebbe grande rammarico se non riuscissimo a portare a casa la vittoria dopo aver disputato una stagione straordinaria. Personalmente non ho giocato molto con la Juniores – aggiunge il centrocampista “prestato” di fatto dalla prima squadra, ma subito adottato da tutto il gruppo arancioamaranto – ma ho trovato un grande affiatamento, dei ragazzi straordinari e un mister che, oltre che bravo a livello di campo, è anche un grande uomo”.

“La squadra arriva carica e pronta a combattere su ogni pallone – continua Salzano – vogliamo coronare un sogno che all’inizio sembrava impossibile. Mi aspetto un avversario tosto, che si sarà rafforzato con qualche giovane della prima squadra ma non abbiamo paura di nessuno, dipende solo da noi”.

Per il centrocampista classe ’98 una stagione più che positiva tra Promozione e Juniores. Una stagione fatta di continuità, affidabilità e anche qualche gol nella speranza di poter rimpinguare il bottino domani. “Sono molto soddisfatto – conclude -. In prima squadra ho trovato un gran gruppo, dove i veterani erano pronti ad aiutarti con parole di conforto, e questo mi ha permesso di ambientarmi al meglio e fare bene. Con la Juniores sono stato accolto come parte della famiglia sia dal mister che dai compagni e questo mi ha dato la voglia di giocare ancora e di lottare insieme a loro, fino alla fine”.

Skating Frascati, cinque titoli regionali tra solo dance e coppia artistico nella kermesse di Roma

di Ufficio Stampa

La solita scorpacciata. Lo Skating Frascati ha spopolato ai campionati regionali tenutisi sabato e domenica scorsa presso l’impianto di via Tito a Roma. A gareggiare sono state nel libero le categorie Esordienti e Allievi, mentre nelle specialità del solo dance e della coppia artistico hanno partecipato tutte le categorie. Alla fine lo Skating Frascati ha collezionato ben cinque medaglie d’oro, ma anche un argento e due bronzi oltre ad un notevole numero di ottimi piazzamenti. Nella coppia artistico, l’oro più “probabile” era quello del campione del mondo in carica Luca Lucaroni che assieme alla sua compagna di esibizione Rebecca Tarlazzi (tesserata per la società emiliana della Polisportiva Persicetana) ha centrato il gradino più alto del podio nella categoria Seniores. Stesso risultato anche per Francesca Romana Tricasi che, con l’atleta della società La Rustica Gabriele Iusti, ha sbaragliato la concorrenza nella categoria Allievi B. Primo posto anche per Alessio Coltella che, in coppia con Elisa Concilia della società Divino Amore, si è messo al collo la medaglia del metallo più pregiato bissando con un altro splendido oro anche nel solo dance della categoria Jeunesse. Doppia medaglia anche per la già citata Tricasi, piazzatasi al terzo posto della specialità solo dance, in quella categoria Esordienti B dove a trionfare è stata l’altra atleta dello Skating Frascati Alessia Simoncini. Sempre nella medesima gara, da segnalare il quarto posto di Giulia Di Iorio che con questo piazzamento ha staccato il “pass” per i campionati italiani di categoria. Restando al solo dance, da segnalare la curiosa presenza sul podio di Veronica e Francesca Santini che nella categoria Divisione Nazionale B hanno concluso rispettivamente al secondo e terzo posto. Nella categoria Divisione Nazionale A Diana Maggese ha chiuso al quarto posto e anche per lei vale il discorso fatto precedentemente dalla Di Iorio. Nelle gare della specialità libero, non ci sono stati podi per i ragazzi dello Skating Frascati, ma tanti buoni piazzamenti che con ogni probabilità porteranno alcuni atleti a partecipare alla fase nazionale delle categorie Esordienti e Allievi.

Serpentara BellegraOlevano, Saccucci: «Noi, un piccolo Leicester: a San Severo per la ciliegina»

di Ufficio Stampa

Il Serpentara BellegraOlevano ha chiuso il suo campionato con un successo interno che mancava da oltre tre mesi (3-1 al Manfredonia del 2 febbraio) e ora può preparare la sua partita della vita. La squadra di mister Antonio Foglia Manzillo ha battuto 1-0 il Marcianise grazie ad una rete di Quatrana anche se il play out (in trasferta) era già cosa matematica e ora si sa pure l’avversario che sarà il San Severo. «Era importante chiudere con un successo – dice il portiere classe 1996 Gabriele Saccucci – perché indubbiamente ci regala morale in vista del play out. Abbiamo fatto una buona prestazione e ottenuto tre punti che non ci consentono di salvarci, ma che comunque danno entusiasmo». L’attenzione della squadra di Bellegra e Olevano, inevitabilmente, vola verso il 22 maggio. «Andremo a San Severo convinti delle nostre potenzialità – dice Saccucci – Abbiamo fatto il massimo di ciò che potevamo, non dimentichiamo che per una lunga parte della stagione siamo stati ultimi e nessuno ci avrebbe dato speranze. Raggiungere il play out è stato un grande risultato, siamo stati una sorta di “piccolo Leicester” e vorremmo completare l’opera ottenendo la salvezza a San Severo». Il giovane portiere parla dell’ultimo avversario stagionale del Serpentara. «Una squadra che ha chiuso il campionato un po’ in calo e che durante la stagione regolare abbiamo battuto 3-0 sul suo campo. Ma sappiamo che sarà una sfida molto dura e che troveremo un ambiente caldo che spingerà i pugliesi: il San Severo ha giocatori importanti come il bomber Evacuo e il centrocampista Tricarico. Noi, però, abbiamo dimostrato di avere carattere in questo genere di situazioni e di potercela giocare ad armi pari: abbiamo un solo risultato a disposizione e vogliamo cercare di regalare questa grande soddisfazione a una società che merita tanto». In caso di parità al termine dei novanta minuti, si giocherebbero i tempi supplementari: qualora permanesse l’equilibrio a quel punto sarebbe il San Severo a salvarsi per la migliore posizione di classifica alla fine della stagione regolare.

Presentato il Future internazionale: sabato via alle qualificazioni

di Ufficio Stampa

Una splendida giornata di sole ha fatto da perfetta cornice alla presentazione, avvenuta venerdì scorso, dell’edizione 2016 del torneo internazionale Future “Città di Frascati” che torna sui campi in terra rossa del Tc New Country a distanza di cinque anni dall’ultima edizione. Una manifestazione (dal montepremi di 10000 dollari, dedicata sia al singolare che al doppio maschile) che assegnerà punti validi per la classifica Atp e che vedrà la partecipazione di diversi talenti del panorama tennistico italiano e internazionale. A lanciare l’evento, che partirà da sabato con le qualificazioni e che lunedì prossimo vedrà il via del tabellone principale, è stato il giornalista Ugo Russo, storico radiocronista Rai che ha guidato i numerosi presenti a un piacevole percorso di presentazione dell’edizione 2016 e di ricordo di quelle passate, ma soprattutto ha contribuito a rievocare il modo in cui Modesto Molinari partorì l’idea di organizzare “tornei satellite” anche in Italia (fino al 1995 venivano fatti solo all’estero) e di agevolare così i tennisti azzurri nel racimolare punti validi per la classifica Atp. Tra i tennisti che poterono usufruire di questa grande innovazione ci fu anche Marcello Molinari, figlio di Modesto e attuale direttore responsabile del Tc New Country Club e quindi anche del prossimo Future. «Indubbiamente l’iniziativa di mio padre fu molto importante per tutti i tennisti italiani ed aprì un vero e proprio “corridoio” tanto che nelle settimane successive alla prima edizione dell’allora torneo satellite, diversi circoli da tutta Italia chiesero informazioni sulle modalità organizzative degli stessi e questo tipo di manifestazioni aumentarono notevolmente nel giro di poco tempo. Quello di Frascati è un torneo che ha visto passare su questi campi talenti di grande spessore che nel corso del tempo si sono imposti come protagonisti a grandi livelli: ricordo, per esempio, una partita tra il ceco Berdych (arrivato successivamente ad essere addirittura il numero 4 del mondo) e il russo Andreev (arrivato nei top 20 nel 2008) in cui si notava benissimo la qualità potenziale dei due giocatori. L’organizzazione di questo torneo è estremamente dispendiosa sia dal punto di vista economico che organizzativo e per questo ringrazio tutti gli sponsor e le persone che ci hanno sostenuto. Ma abbiamo riportato dopo cinque anni questo torneo a Frascati anche per i nostri ragazzi della scuola tennis, per far vedere loro dal vivo e a pochi passi come gioca un tennista professionista: questo è il miglior modo per legarli ancor di più alla nostra disciplina». La manifestazione ha avuto il patrocinio del Coni regionale e del Comune di Frascati, ovviamente presente alla cerimonia di manifestazione con il sindaco Alessandro Spalletta e il consigliere delegato allo sport Miriam Trobbiani (oltre che con l’assessore alle Politiche scolastiche Matteo Filipponi e il consigliere Roberto Mastrosanti) che hanno speso belle parole per questo evento e per la famiglia del Tc New Country Club. Da sabato il via alle partite: lo spettacolo è assicurato.

Juniores Nazionali, l’Ostiamare incontra il Budoni

di Ufficio Stampa

Sabato 14 Maggio alle ore 16 , all’ Anco Marzio , la Juniores Nazionale di Claudio Franci, dopo il prezioso 1 a 1 ottenuto in terra sarda (rete lidense di Breda, ndr), cercherà di conseguire il pass per gli ottavi di finale (in programma il 21 Maggio p.v.) a spese del Budoni, avversario in questo doppio confronto.
Di seguito i risultati delle gare del 7 Maggio scorso e naturalmente il programma completo della 2^ e 3^ giornata dei triangolari e delle gare di ritorno degli abbinamenti che prevedono questa formula:

GARE DEL 7 MAGGIO (1^ GIORNATA TRIANGOLARI E GARA DI ANDATA ABBINAMENTI)

TRIANGOLARE 1

Virtusvecomp Verona – Piacenza 1 – 1 (riposa Liventina)
TRIANGOLARE 2
Sambenedettese – Frattese 3-0 (riposa Scandicci)
TRIANGOLARE 3
Ponte S.P. Isola – Lavagnese 1-0 (riposa Olginatese)
ABBINAMENTO 1
Budoni – OSTIAMARE 1-1
ABBINAMENTO 2 
Marsala – Reggio Calabria (Oggi ore 16)

2^ GIORNATA TRIANGOLARI (Mercoledì 11 maggio 2016 ore 16,00) 
TRIANGOLARE 1
Liventina – Virtus Vecomp. Verona (riposa Piacenza)
TRIANGOLARE 2
Frattese – Scandicci (riposa Sambenedettese) 
TRIANGOLARE 3
Lavagnese – Olginatese (riposa Ponte S.P. Isola) 

3^ GIORNATA TRIANGOLARI E GARE DI RITORNO ABBINAMENTI (Sabato 14 maggio 2016 ore 16,00)

TRIANGOLARE 1
Piacenza – Liventina (riposa Virtus Vecomp. Verona) 
TRIANGOLARE 2

Scandicci – Sambenedettese (riposa Frattese) 
TRIANGOLARE 3
Olginatese – S.P. Isola (riposa Lavagnese)

OSTIAMARE – BUDONI (Campo Anco Marzio, Via G. Amenduni 15) – andata 1-1
Reggio Calabria – Marsala

Lega Pro, le date dei playout

 

 

PLAY OUT- GIRONE A

 

GARE DI ANDATA

Albinoleffe-Pro Piacenza: sabato 21 maggio ore 17,30
Cuneo – Mantova: sabato 21 maggio ore 15

GARE DI RITORNO

Pro Piacenza- Albinoleffe: sabato 28 maggio ore 17,30

Mantova-Cuneo: sabato 28 maggio ore 15

 

 

PLAY OUT- GIRONE B

GARE DI ANDATA

Lupa Roma-Prato: sabato 21 maggio ore 16,30

L’Aquila-Rimini: sabato 21 maggio ore 16

 

GARE DI RITORNO

Prato-Lupa Roma: sabato 28 maggio ore 15

Rimini- L’Aquila: sabato 28 maggio ore 16

 

 

PLAY OUT- GIRONE C

GARE DI ANDATA

Ischia I.- Monopoli: sabato 21 maggio ore 16

Martina Franca-Melfi: sabato 21 maggio ore 16

 

GARE DI RITORNO

Monopoli- Ischia I.: sabato 28 maggio ore 16

Melfi- Martina Franca: sabato 28 maggio ore 16

 

Tutte le gare saranno trasmesse in diretta streaming su Lega Pro Channel, la web-tv ufficiale della Lega Pro, registrandosi su www.sportube.tv/legapro .

 

Gioia NTTT, Umberto Basile convocato con l’Under 17 LND

di Lorenzo Petrucci

Grande soddisfazione in casa NTTT per la recentissima notizia della convocazione nella Rappresentativa Under 17 LND del giovane portiere Umberto Basile.
Per il ragazzo una gioia immensa dopo una stagione di altissimo livello che ha portato a una più che meritata convocazione nella selezione allenata da Fausto Silipo.
Il portiere, classe 2000, milita sotto età nella categoria Allievi elite di Via Candiani con le sue parate che hanno contribuito in maniera significativa all’accesso alla finale regionale in programma nella giornata di domenica.
Basile è risultato tra i 24 convocati che dal 9 all’11 maggio si raduneranno in quel di Pomezia con lo scopo di preparare al meglio i ragazzi in vista del Torneo Internazionale “Scirea Cup”, in avvio il 10 giugno a Matera. In conclusione di questo stage è in programma un’amichevole con gli Allievi B della Roma al campo del Roman Sport City.
Abbiamo contattato lo stesso Basile il quale si è espresso in tal modo: “Questa chiamata è stata sicuramente una grande emozione per me ed è un onore essere stato convocato con la Nazionale Under 17. Dopo una buona stagione sotto età posso dire che speravo che arrivasse questa convocazione, è un sogno che si avvera, nonostante questo però ho la testa alla finale regionale, perché meritiamo la vittoria essendo un gruppo fantastico e molto unito, tutto merito di Mister Buffa che è un grande allenatore e che ci ha motivato e preparato per questo obiettivo, oltre a meritarlo anche la società. ”
Non possiamo quindi che auspicare il meglio a questo promettente numero uno, con l’augurio che questa convocazione non sia altro che il gradino di una grande scalata chiamata professionismo.

Il sito della testata che segue lo sport giovanile e dilettantistico della regione Lazio.