Lega Pro, riunione con i club. Ecco i progetti innovativi

Ufficio stampa Lega Italiana Calcio Professionistico

“E’ stato un confronto costruttivo con i club – ha dichiarato Gabriele Gravina, Presidente della Lega Pro- dal quale sono emersi spunti di riflessione ed elementi utili per i progetti che stiamo costruendo per la Lega con  le sue società”.
Sono le prime parole del numero uno della Lega Pro, al termine della riunione odierna con i club, che si è tenuta presso la sede a Firenze.

Nel corso dell’incontro è stato presentato il programma di assistenza ai club con il sistema di controllo gestionale.
“La Lega deve saper indirizzare ed assistere le società– ha dichiarato Gravina- attraverso un percorso virtuoso per migliorarne le capacità gestionali. Abbiamo, a tal proposito, individuato tre direttrici di intervento: l’armonizzazione con il sistema delle Licenze nazionali delle altre Leghe professionistiche, l’introduzione di criteri di fair play finanziario, l’adozione di un sistema di autoregolamentazione”.
E’ stata anche l’occasione per illustrare e condividere progetti  etico- didattici come quello denominato “Alla ricerca dei valori perduti”, rivolto ai più giovani, che prevede strumenti didattici, giochi interattivi, ma anche iniziative per genitori. Sarà articolato con eventi collaterali, che si legheranno al calcio e troveranno uno  spazio dedicato nei “villaggi” play off Lega Pro.

“La Lega Pro, inoltre, è impegnata da anni con le sue società nell’attività di integrity– ha continuato il Presidente Gravina- che si rafforza con iniziative di formazione ed informazione anche nelle scuole e con i giovani con un progetto, che abbiamo presentato al Miur”.
La giornata di lavoro si è conclusa con la presentazione del format innovativo del campionato 2016-2017.
“E’ un progetto che punta a rendere più avvincente e spettacolare il campionato– spiega Gravina- con una  formula che prevede: subito promosse in B le prime di ciascun girone, come adesso, mentre sarebbero ammesse alla fase eliminatoria su base nazionale le seconde più la vincente della Coppa Italia. Le squadre dal 3° al 10° posto di ciascun ogni girone si sfiderebbero tra loro in partite secche. Agli ottavi andrebbero 16 squadre e le 8 squadre promosse si giocherebbero l’ultimo posto utile per salire in Serie B in una Final Eight.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Albalonga, Micaloni: «Col Trastevere una vittoria frutto della forza di gruppo»

Ufficio Stampa Albalonga calcio

Il pesante rovescio di Sassari (2-6 con la Torres) aveva lasciato qualche scoria sul morale e sulla convinzione dell’Albalonga. Ma la squadra di mister Cristiano Gagliarducci, pur priva di Corsetti e (già dopo metà primo tempo) di Pintori, ha conquistato un successo pesante sul Trastevere grazie al decisivo gol di Cruz poco prima dell’intervallo. A parlare del match è il difensore classe 1996 Francesco Micaloni, uno dei più positivi in questa stagione che ha segnato il ritorno del club del presidente Bruno Camerini nel massimo campionato dilettante. «Volevamo fortemente riscattare la sconfitta di Sassari e quella precedente in casa col Flaminia. Siamo scesi in campo con grande determinazione nonostante le condizioni meteorologiche complicate (pioggia e vento, anche se il fondo del Pio XII ha tenuto benissimo, ndr) e nel secondo tempo, dopo aver trovato il vantaggio, ci siamo compattati ancor di più per mantenere questo importante risultato. Una vittoria fortemente voluta da tutto il gruppo: da qui a fine stagione dobbiamo cercare di fare il massimo». Micaloni, cresciuto nelle giovanili del San Lorenzo e al secondo anno di Albalonga, sta trovando un buono spazio. «Un paio d’anni fa sinceramente non avrei mai immaginato di poter collezionare 16 presenze in serie D – sorride il giovane difensore – Ho avuto una flessione a dicembre e in quel periodo ho giocato un po’ meno, ma devo ringraziare la società e il mister per la fiducia che mi stanno dando. Il rapporto con Gagliarducci? Quello normale tra allenatore e giocatore, credo che il mister stia dimostrando da qualche anno il suo valore». Nel prossimo turno l’Albalonga si troverà di fronte a una sorta di bivio qualora voglia ancora cavalcare una speranza in ottica play off. «Andiamo a giocare a Nuoro – ricorda Micaloni – contro una squadra che all’andata dimostrò di essere molto solida e organizzata e dove tra l’altro gioca il mio amico Federico Alonzi (attaccante nato nel 1996 come lui, ndr). Le trasferte in Sardegna, poi, sono sempre più complicate anche a causa del viaggio, ma noi cercheremo di fare una buona figura».

Contro la Roma CF finisce 4 a 2 per la Vis

Ufficio stampa Vis Roma Nova  

Vittoria casalinga per la Vis Roma che archivia la pratica Asd Roma con un 4 a 2 finale in una piovosa domenica che chiude il mese di Febbraio. Mister Croce manda in campo Guidobaldi, Francisci, Marziale, Campanelli, Sereni, Amato, Mattioli, Losito, Colli, Conti e Passari. Nonostante le pesanti condizioni del campo e la pioggia battente la Vis non tarda a mettere subito in chiaro i propri intenti e già al 7’ le bianco nero oro passano in vantaggio con Conti che contrasta il portiere dopo un retropassaggio e riesce a spuntarla mandando in fondo al sacco il primo gol. L’1 a 0 però dura poco, un malinteso tra Marziale e Francisci lascia a Bartolucci l’occasione di bucare la difesa nonostante la prima ribattuta di Guidobaldi. Le padrone di casa però non si scompongono più di tanto e al tredicesimo giro di orologio tornano avanti con Passari pescata da un preciso lancio di Mattioli. Un minuto più tardi Conti cala il tris sfruttando l’assist di Amato. Non siamo neanche alla mezz’ora e la Vis chiude la gara ancora con Conti che dal limite lascia partire un tiro che si trasforma nella sua prima tripletta stagionale. Sul 4 a 1 si va al riposo senza ulteriori pericoli da parte delle giallorosse. Nella ripresa girandola di cambi con Brozzi, Casella, Bonomo, Smeraldi e Martini. La Vis gestisce palla forte dell’ampio vantaggio ma la partita perde di spettacolo complice anche il pesante terreno. Unico neo del secondo tempo è la seconda rete della Roma su mischia in area dopo un calcio d’angolo, una disattenzione tattica che chiude la gara sul 4 a 2.  Soddisfatto Mister Croce a fine gara: “Un’altra bella prestazione, su un campo oggi molto pesante e contro un’ottima squadra. Brave le ragazze che ancora una volta hanno chiuso subito la gara e gestito bene il risultato, ora pensiamo alla prossima partita dove proveremo a fermare la prima della classe.”

I comunisti ricordano Petroselli: «Un esempio per Roma»

In occasione dell’anniversario della nascita del sindaco comunista Luigi Petroselli, il Partito Comunista lo ricorda con un’iniziativa pubblica al Quadraro, nella periferia sud est della città di Roma, che si terrà domani 1 marzo. L’iniziativa dal titolo “Esempio e attualità di Luigi Petroselli, sindaco comunista” avrà tra i relatori il giovane candidato sindaco del Partito Comunista, Alessandro Mustillo secondo il quale: «L’esempio di Petroselli e delle giunte di sinistra di quegli anni rappresenta per noi la strada da seguire. Il nostro progetto di città prevede attenzione alle periferie, alle esigenze dei lavoratori, dei pensionati, degli studenti. Tutto il contrario di quello fatto in questi anni da partiti di centrodestra e centrosinistra al governo della città. Alla città dei palazzinari vogliamo opporre quella dei lavoratori. Nelle periferie in cui aprono solo sale da gioco vogliamo spazi ricreativi, sportivi, culturali. Vogliamo che l’emergenza casa sia il primo punto nell’agenda politica della città, che si fermi la lotta tra poveri, tra cittadini e lavoratori, tra immigrati e italiani. Per questo – conclude la nota – l’esempio delle giunte comuniste degli anni ’70 e ’80 non deve essere dimenticato. Quel patrimonio di esperienza può costituire una base importante da cui ripartire per costruire una Roma più giusta e moderna, per rompere con una politica che ormai rappresenta solo gli interessi dei poteri forti».

12768277_1685708328368833_3096696137164183162_o
La locandina dell’evento organizzato dal Partito Comunista

La bellezza dei campi di terra (e di sabbia)

Corsivo apparso sull’edizione di questa settimana del Nuovo Corriere Laziale

«Buongiorno dalla sabbia di Arce», così recita un post scritto sulla pagina del Cedial Lido dei Pini prima della partita di ieri mattina giocata al ‘Lino de Santis’. La partita in questione, o la pietra dello scandalo, è Arce – Cedial Lido dei Pini, campionato d’Eccellenza, Girone B. Quante volte, infatti, s’è sentito pronunciare espressioni contro gli ‘obsoleti’ campi di terra? Sui campi in cui disputano le proprie partite le squadre giovanili, poi, è tutto un continuo tecnicismo sulle proprietà taumaturgiche del sintex rispetto al gioco dei propri pargoli che, a dir di costoro, sarebbe naturalmente foriero di giochi più spettacolari e partite decisamente più equilibrate. Ma questo è un altro discorso, seppur affine. Se ne deduce, dunque, che ogni partita dovrebbe essere livellata su dei criteri e normata sul sintex, verrebbe da dire ironizzando. In questo caso, la polemica è tutta d’un botta e risposta tra Cedial e Arce sul popolare social network: Facebook. Al post dei litoranei «Buongiorno dalla sabbia di Arce», con relativi commenti sprezzanti riguardanti palette e secchiello da portare sul campo in sabbione dei gialloblù ciociari, gli fa eco quello della pagina dell’USD Arce «Secchielli e palette lasciati a voi per riportare a casa le due reti subite». Il campo in sabbione dell’Arce, in realtà, racchiude in sé una dimensione quasi mistica che supera di molto i campi di terra, a cui l’occhio è spesso già abituato. Se un tale dovesse andare ad Arce, infatti, e si dovesse attardare nella piazza centrale con tanto di panorama sulla vallata sottostante, si accorgerà di un rettangolo giallastro: il ‘Lino de Santis’. Campo in sabbione e foto che immortalano i granelli  schizzati da una parte e dall’altra quando il pallone si infrange sul terreno di gioco. I campi come quello di Arce vanno necessariamente preservati dalle insidie del tempo. Così come quelli di terra. Ultimi retaggi d’un calcio che si vuole dimenticare troppo in fretta.

[marco piccinelli]

Festa del gol tra Boreale e Atletico Fidene: le foto dei bomber Vega e Lucarelli

(foto © Giandomenico SALE)

Gli Allievi Fascia B Regionali dell’Atletico Fidene sono passati in goleada sul campo della Boreale. Negli scatti di Giandomenico Sale ecco il bomber di casa, Vega, e lo scatenato Lucarelli, autore di una tripletta in una partita che ha visto l’Atletico Fidene imporsi con il roboante punteggio di otto a uno.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lazio, il Bogliasco per risalire

Serve un successo, domani con il Bogliasco, per tentare la risalita verso il nono posto. Nessuna squalifica per Cannella, disponibile. Fischio d’inizio alle 16 al Foro. Vespa: “Gara di fondamentale importanza”. Match in differita su Lazio Style.

Secondo impegno consecutivo nella piscina del Foro Italico per la Lazio Nuoto che, dopo aver perso contro la capolista Brescia, affronterà domani alle 16 il Bogliasco nella 18^ giornata di A1. Una gara decisiva per tentare la risalita al nono posto, obbiettivo in cui le aquile credono. Nonostante l’ultima sconfitta gli uomini di Formiconi stanno bene fisicamente e sono motivati a disputare un gran finale di campionato puntando alla salvezza diretta, attualmente lontana sei punti. Per questo sarà molto importante battere il Bogliasco che è ottavo in graduatoria. Inoltre, i biancocelesti vorranno vendicarsi della sconfitta subita all’andata di misura 6-5. Dovranno fare attenzione, però, perché nell’ultimo impegno, i liguri hanno battuto 10-4 il Sori e arrivano a quest’appuntamento in ottima forma, tutti i presupposti insomma per un grande spettacolo. A ciò si aggiunge la convocazione di Giacomo Cannella, capocannoniere laziale, a disposizione nonostante il rosso rimediato per comportamento irriguardoso mercoledì nel turno infrasettimanale. Un’ingenuità del giovane prodotto del vivaio biancoceleste, commessa però dopo una serie di colpi e l’ennesimo trattamento arbitrale poco equo nei confronti della formazione di Formiconi, documentato dalle immagini diffuse su social e sito ufficiale.

LE INTERVISTE

Lorenzo Vespa, portiere della Lazio Nuoto ed ex dell’incontro: “La partita di domani è di fondamentale importanza poiché è la prima di una serie di partite alla nostra portata in casa in cui dovremmo cercare di fare più ponti possibile. Ci arriviamo dopo la vittoria di Sori e la partita di mercoledì che è stato un buon test. Dovremmo cercare di fare una partita molto attenta poiché giochiamo contro una squadra che sa gestire molto bene la palla e spreca poco o niente. Da questa seconda parte di campionato ci aspettiamo di cercare di risalire la classifica sfruttando appunto una striscia di partite alla nostra portata in casa cercando di fare il maggior numero di punti possibili”

Convocati: Radic (P), Ferrante, Colosimo (C), De Vena, Charuto, Di Rocco, Giorgi, Cannella, Leporale, Lapenna, Maddaluno, Mele, Vespa (P)

MEDIA E TV

Grazie alla collaborazione con la Lazio Calcio, la partita tra S.S. Lazio Nuoto e Bogliasco verrà trasmessa in differita su Lazio Style Channel, canale 233 del bouquet di Sky, mercoledi 2 marzo alle 14 e venerdì 4 marzo alle 21. La gara verrà trasmessa in diretta streaming, basterà collegarsi 10 minuti prima dell’inizio sul sito: www.sslazionuoto.it. Per info e notizie seguici su: www.sslazionuoto.it o sulla nostre pagine Facebook e Twitter, Lazio Nuoto.

Presentato il nuovo sito del Dipartimento Calcio Femminile: un risorsa in più per gli organi di informazione

Il calcio femminile italiano da oggi ha un’altra casa sul web. Il Dipartimento Calcio Femminile, nell’ambito del progetto che vedrà a breve il rilascio di una nuova piattaforma cross-mediale della Lega Nazionale Dilettanti, sarà la prima componente a presentarsi sulla Rete con una nuova veste. A pochi mesi dopo il lancio sul sito della Federazione Italiana Giuoco Calcio di una sezione interamente dedicata al calcio femminile, è ora il turno della struttura della LND che gestisce i campionati nazionali di Serie A e Serie B e le attività ad essi collegate

Il nuovo sito del Dipartimento Calcio Femminile sarà un abito cucito addosso al movimento, così bisognoso (ed anche desideroso) di una rinnovata visibilità. Dalle news agli highlights delle gare, dai risultati alle statistiche, il sito web toccherà ogni ambito con l’obiettivo di soddisfare tutte le attese del pubblico. Nel sito troveranno spazio la storia del calcio femminile in Italia, dagli albori ai nostri giorni, così come tutte le informazioni sulle competizioni, da quelle passate (come la Italy Women’s Cup) a quelle attuali come la UEFA Women’s Champions League.

A tenere a battesimo il rilascio del nuovo sito, a testimonianza dell’importanza del traguardo raggiunto, il presidente FIGC Carlo Tavecchio, il presidente LND Antonio Cosentino, il Delegato al Dipartimento Calcio Femminile Rosella Sensi e, in qualità di testimonial, un’icona del calcio femminile italiano come Patrizia Panico, oggi attaccante della Fiorentina. “E’ uno veicolo ideale per promuovere il calcio femminile” – ha affermato Tavecchio riguardo il nuovo strumento di comunicazione. “La FIGC ha delegato con piacere la Lega Nazionale Dilettanti che ha tutte le potenzialità per investire nelle risorse presenti sul territorio. Le componenti federali devono lavorare insieme per il bene del calcio femminile”. Concetti che hanno trovato riscontro nelle parole di Cosentino:” Questo sito web è un grande tassello che inseriamo nel mosaico di uno sport che ha ampi margini di crescita. La LND grazie alla collaborazione delle istituzioni, dirigenti, allenatori, calciatrici e addetti ai lavori è convinta che si possa fare un grande salto di qualità”. Anche Rosella Sensi ha sottolineato un aspetto fondamentale di questo percorso:” E’ il gruppo che fa la differenza e questo nuovo sito web è la dimostrazione lampante che se lavoriamo tutti insieme possiamo far crescere il calcio femminile”. Patrizia Panico, da pochi giorni entrata nella ‘Hall of Fame del calcio italiano’, è stata chiara:” Finalmente un portale che può essere un punto di riferimento non solo per gli addetti ai lavori ma uno strumento per attirare nuovi appassionati. E’ una scossa positiva per un movimento che ha bisogno di guardare avanti”.

Nella sezione Multimedia ci saranno i contributi video forniti da Professione Calcio e da San Marino RTV: riflessi filmati degli incontri ma anche interviste ai protagonisti dei campionati di Serie A e Serie B. La nuova piattaforma è già pronta per lo streaming web di eventi e partite di cartello, così come per l’integrazione totale e futura con tutti i social network. Le notizie, che spazieranno fuori e dentro il campo (con recensioni di libri, iniziative di solidarietà e progetti speciali) saranno curate dall’ufficio stampa della Lega Nazionale Dilettanti, che si avvarrà in quest’opera di importanti collaborazioni con firme prestigiose del giornalismo sportivo italiano e non solo. La sezione blog sarà popolata dai “pezzi” d’opinione di addetti ai lavori, tecnici, calciatori e calciatrici.

Nel nuovo sito grande spazio sarà dato all’agonistica, nel senso più stretto e nobile del termine, con l’adozione di un moderno competition system gestito in partnership con la testata web calciodonne.it: risultati, classifiche, tabellini e marcatrici per la gioia degli appassionati così come dei tecnici federali, che avranno a disposizione uno strumento di grande efficacia per monitorare il rendimento delle calciatrici in odore di “azzurro”. Il nuovo sito del Dipartimento Calcio Femminile della LND vuole porsi come apripista di un nuovo modello di comunicare all’interno della sconfinata famiglia degli amateur italiani. Per questo non mancheranno servizi alle società come FAQ ed un’area download dovre prelevare moduli e documenti utili all’attività dei club, oltre che a tecnici e calciatrici. Altra chicca sarà rappresentata da  Gioca con noi, un archivio elettronico che consentirà a chiunque di individuare i club che svolgono attività di calcio femminile nei propri dintorni. Un efficiente sistema di geolocalizzazione consentirà agli utenti di “trovare” la squadra più vicina che partecipa a campionati femminili o che semplicemente accoglie tra i propri tesserati bambine e ragazze. Il servizio si chiama Gioca con noi e permetterà di trovare, con un interfaccia gradevole ed intuitiva, anche le società dilettantistiche di calcio a 5 femminile: il numero non conta, per la LND l’importante è che sia femmina.

E i turchi dissero: «Ma siete matti?!» Scopri perché sulla webradio del Nuovo Corriere Laziale!

(foto © Giandomenico SALE)

Entra Candreva e spacca la partita, facendo il mattatore in campo. Batte calci d’angolo, fornisce spunti vincenti e poi, dopo le due reti biancocelesti e la riapertura della partita da parte dei turchi, segna Miro Klose, sbloccandosi sotto il cielo plumbeo della Capitale.
Ne ha parlato Fabio Belli, in collegamento con Marco Piccinelli in studio, per la webradio del Nuovo Corriere Laziale.

Clicca QUI per ascoltare

 

Il sito della testata che segue lo sport giovanile e dilettantistico della regione Lazio.