Archivi tag: De Rossi

Supercoppa Primavera, dopo gara Roma: Mister De Rossi, Bordin, Frattesi

di Giordano Galeazzi 

(foto di © Gian Domenico SALE – www.photosportiva.it)

 

De Rossi (Allenatore Roma): “Non sono la bestia nera dell’Inter, in caso lo è la Roma, siamo due società che credono molto nei settori giovani e due squadre forti e noi forse oggi la nostra ha trovato prima il punto, nell’Inter ci sono tanti ragazzi bravi e credo che il mio collega ha solo più bisogno di tempo per trovare l’amalgama giusta e tornerà sicuramente. A noi interessa molto la continuità e questa non la detta solo il risultato finale, perciò a volte la continuità vuol dire riproporre squadre di livello e giocatori che possano calcare campi importanti anche se poi vincere fa sempre piacere ai ragazzi, alla società e a tutti noi, quindi per parlare di continuità si dovrebbe parlare di quanti ragazzi escono.
Chi opera nel settore giovanile incontra tantissime difficoltà e riuscire a comporre un gruppo non è facile, questo gruppo però mi aiuto molto perché li vedo molto più maturi della loro età, con una saggezza in campo importante. La sconfitta alla prima giornata contro l’Entella ci ha aiutato molto in questo processo e questa ci ha dato una spinta enorme. Per quanto riguarda le scelte di prima squadra non sono mie ma di Spalletti, il Mister è stato molto carino nel pre partita con un bel discorso nello spogliatoio. Penso che il palcoscenico dell’Olimpico e i tifosi hanno spinto i ragazzi e loro l’hanno sentita. Sono molto fiducioso del lavoro, anche se è appena iniziato e questa maturità anticipata mi fa ben sperare per il futuro. Godiamoci questa vittoria e poi ci rigetteremo sul prossimo impegno, mercoledì prossimo in Youth League a cui teniamo molto. Perfection è in ritardo di condizione e stiamo cercando di migliorare questa sua condizione, non è al 100% e sta giocando il giusto, quello che può proporre. Il ritorno al Tre Fontane mi dà un emozione fortissima, stiamo portando delle migliorie e credo che a breve dovremo tornarci, mi dispiace un po’ lasciare Trigoria m il tre fontane cercheremo di farla diventare la nostra casa.”

 

INTERVISTA FRATTESI
“L’emozione di vincere questa partita 4-0… ve l’aspettavate una vittoria così importante? Raccontaci le tue sensazioni”

“Bisogna ringraziare prima di tutto il pubblico perché era molto numeroso e si è fatto sentire, quindi a loro va un grande ringraziamento, ci hanno sicuramente aiutato molto. Per quanto riguarda la partita, l’abbiamo preparata molto bene, anche se una vittoria così larga non ce l’aspettavamo, su questo devo essere sincero. Comunque è una grande emozione per me vincere qua, allo stadio Olimpico, e devo dire che è anche il primo trofeo”

“Ci racconti quest’esultanza, a fine partita, con la maglia di Florenzi?”

“Beh sicuramente Alessandro è un giocatore a cui la Roma vuole molto bene e tiene tantissimo, quindi ci sembrava giusto anche dedicarla anche a lui questa vittoria.”

“Dopo lo scudetto e la Supercoppa, adesso l’obiettivo è vincere la Youth League?”

“Pensiamo prima di tutto a passare questa fase per poi andarci a giocare la parte finale .
Chiaramente guardiamo partita per partita, comunque tra i nostri obiettivi c’è anche quello di vincere la Youth League”

“Vi aspettavate una vittoria così ampia?”

“Non ci aspettavamo niente, anche perché l’Inter è una grandissima squadra. Poi bisogna dire che ci abbiamo messo il cuore che è la cosa più importante… e si sono visti i risultati”

“Adesso gli obiettivi futuri con la Primavera, dove volete arrivare?”

“Beh pensiamo piano piano a Youth League, Campionato e Coppa Italia. Speriamo di rivincere lo scudetto come l’anno scorso. Anche la Youth League sarebbe un sogno”

“Per quanto riguarda la dedica a Florenzi?”

“Florenzi è un grandissimo giocatore e una grandissima persona. Mi dispiace per l’infortunio e gli faccio un grande in bocca al lupo per la prossima stagione”

“Il sogno di esordire in prima squadra, quante chance ti dai?”

“Beh, chance ancora no perché bisogna migliorare giorno per giorno. Il sogno, invece, è unico perché sono otto anni che gioco alla Roma e sarebbe davvero un sogno che si realizza”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INTERVISTA BORDIN

“Quali sono state le sensazioni per questo pubblico che vi ha veramente acclamato oggi, quanto vi ha caricato?”

“Sì, sicuramente il pubblico è stata la prima cosa perché per noi era la prima volta che giocavamo all’Olimpico e vedere un pubblico del genere sicuramente ti mette una carica assurda”

“Vi aspettavate una vittoria così ampia?”