Archivi tag: giovani

Lo Studio Ricca annuncia ufficiale il passaggio di Valerio Minotti dal Frosinone alla Viterbese

di Lorenzo Petrucci

La Viterbese mette qualità in mezzo al campo  tesserando il calciatore Valerio Minotti lo scorso anno al Frosinone.
Classe 2004 assistito dallo Studio Legale Ricca di Brescia è un elemento che a centrocampo riesce a mescolare qualità a quantità per un nuovo arrivo in casa Viterbese che saprà ben figurare nel prossimo campionato Giovanissimi Fascia B.

Il DLF Civitavecchia mette a segno altri due importanti colpi di mercato: Zerilli e Moretti

Ufficio stampa DLF Civitavecchia

Il DLF Civitavecchia ha messo a segno altri due importanti colpi di mercato.

Arriva alla corte di mister Massimo di Pietro il forte l’esterno destro Christian Zerilli classe 2002 proveniente dall’Aurelio Fiamme Azzurre, dove lo scorso anno ha disputato il campionato Giovanissimi Elite. Calciatore flessibile che può ricoprire tutta la fascia sia a protezione della difesa che in appoggio alle punte, tassello fondamentale per lo scacchiere di Di Pietro.

Altra pedina di rilievo per l’undici di Midei. Dal Civitavecchia1920 arriva Alessandro Moretti classe 2003, giocatore molto duttile che può ricoprire tutti i ruoli difensivi. Nato calcisticamente nel DLF torna in famiglia per perorare la causa biancoverde ed essere protagonista di una stagione che vedrà la formazione di Midei la principale interprete del campionato Giovanissimi Regionale.

Grande colpo della Vigor Perconti, sbarca in blaugrana il forte trequartista Samuel Doda

di Lorenzo Petrucci

Grande colpo della Vigor Perconti che si assicura le prestazioni di Samuel Doda.
Il talentuoso trequartista/fantasista classe 2001, dotato di grande tecnica e di grossa prospettiva assistito dallo Studio Legale Ricca di Brescia, proviene dalla squadra lombarda del Sarnico dopo essere cresciuto calcisticamente nel Brescia, per un acquisto che arricchisce notevolmente la qualità della rosa degli Allievi elite allenata da Luigi Miccio.
Il ragazzo albanese e nel giro della Nazionale Under 17 del proprio Paese rappresenta un elemento molto interessante, con diverse squadre di livello professionistico che avevano messo gli occhi su di lui, come Venezia e Udinese, oltre alla Cremonese alla quale è stato molto vicino nei passati anni.
Doda si è subito messo a disposizione della Vigor Perconti e del suo nuovo Mister, per una nuova esperienza che potrà accrescere molto le sue già eccellenti qualità, per un giocatore di cui durante l’anno ne sentiremo sicuramente molto parlare positivamente.

Morolo Calcio, spazio ai giovani talenti per la prossima stagione

Il Morolo Calcio inizia a muoversi in vista della stagione agonistica 2016-2017. L’ossatura della Prima Squadra si sta man mano formando. Il diktat impartito dalla società suona forte e chiaro: largo ai giovani.

L’obiettivo dichiarato corrisponde alla piena valorizzazione della linea verde con il conseguimento della permanenza nel Campionato di Eccellenza.

Proprio questa mattina la dirigenza ha reso nota una prima lista di calciatori che dalla Juniores passano in pianta stabile nella rosa della Prima Squadra. Yuki Kawashima, Paris, Rocagalli, Ciotoli, Mata e Noce faranno quindi parte del team biancorosso.

A partire da lunedì il Direttore Sportivo Francesco Pistolesi si prodigherà per completare lo scacchiere con tutte le pedine necessarie, ricorrendo ad alcuni tasselli dalla comprovata esperienza.

Coerver Coaching, il “pane” per trasformare i prospetti in futuri campioni

Apparso sul Nuovo Corriere Laziale del 14 Marzo 2016

di Alessandro IACOBELLI

In tutto il mondo i giovani talenti crescono a pane e… Coerver Coaching. L’approfondimento odierno prende in esame un rinomato metodo di allenamento estremamente diffuso in Europa ed apprezzato anche nello stivale. Il mentore risponde al nome di Wiel Coerver, ex difensore ed allenatore olandese, deceduto nel 2011.

Nella stagione 1973-1974, al timone del Feyenoord, raccoglie l’eredità di Ernest Happel cogliendo un double da sogno con Coppa Uefa e Campionato. La voglia di sperimentare nuove culture porta Coerver addirittura in Indonesia, dove stringe un rapporto di collaborazione con la locale federazione traghettando la Nazionale fino al secondo posto nel torneo Sud-est asiatico. Proprio tale esperienza stimola l’inventiva del mister che inizia ad architettare un progetto dalla natura pionieristica.

L’obiettivo è quello di potenziare in maniera sensibile e mirata le qualità tecniche individuali di base unendo ciò, ovviamente, alle trame collettive. Interminabili giornate passano sul campo e sui fogli di carta per la stesura di innumerevoli programmi di insegnamento. In breve tempo allenatori, club dilettantistici e professionistici sposano l’idea applicandola in concerto con ottimi risvolti. Figure note del settore, nel corso dei lustri, hanno avallato con entusiasmo il progetto. Alex Ferguson, Roberto Rivelino, Franz Bekenbauer, Karl – Heinz Rumenigge e Liam Brady ne hanno decantato la validità.

La svolta vera e propria giunge nel 1985 quando due tecnici inglesi, Charlie Cooke e Alfred Galustian, propongono e ottengono il brevetto. L’universo calcistico osserva con crescente interesse l’evoluzione del metodo. Dal regno dei tulipani le radici si espandono in Danimarca, Svezia, Finlandia, Norvegia. Le federazioni di Francia, Spagna ed Inghilterra hanno di recente intavolato un rapporto di consulenza destinato a crescere.

In Italia, a partire dal 2009, il Coerver Coaching ha fatto breccia nel cuore di svariate società. Perugia, Latina, Siena, Mantova, Monza e Lucchese trainano altri sodalizi. Nel Lazio troviamo Lupa Roma, Savio, Guidonia Montecelio e Giardinetti. Gran parte del merito va riconosciuto alla figura di Paolo Tramezzani. L’ex difensore dell’Inter, oggi assistente di mister Gianni De Biasi per la Nazionale albanese, ha infatti ricoperto il ruolo di testimonial del metodo per l’Italia con impegno e competenza.

Il metodo Coerver Coaching si basa dunque sulla cosiddetta ‘Piramide di Sviluppo di un Calciatore’. I punti chiave, che coincidono con le finalità perseguite, sono i seguenti:

– Controllo e dominio del pallone

– Ricezione e passaggio

– Fase 1 contro 1

– Concetto di velocità

– Conclusione a rete

– Possesso palla e profondità dell’azione in gruppi ristretti di giocatori

Frascati Scherma, Pappone e Puglia sul podio dei campionati del Mediterraneo Giovani

di Ufficio Stampa Frascati Scherma

La cittadina algerina di Oran è diventata per un fine settimana… provincia di Frascati. Durante i campionati del Mediterraneo della categoria Giovani, infatti, due atlete del Frascati Scherma si sono piazzate sul podio anche se è mancato “l’acuto finale”. La prova di Arianna Pappone (nella foto Trifiletti-Bizzi) e Serena Puglia, comunque, può inorgoglire (una volta di più) il club tuscolano: praticamente perfetto il percorso delle due fiorettiste, rispettivamente seconda e terza classificata alle spalle della connazionale Lara Bertola.
Tornando in Europa, ma per una prova di Coppa del Mondo Under 20, ad Aix en Provence (in Francia) si è svolta la prova di fioretto maschile. Il migliore risultato nell’individuale lo ha ottenuto Guillaume Bianchi che si è piazzato al nono posto, mentre Gridelli e Contestabile non hanno brillato. Bravissimi, invece, gli stessi Bianchi e Gridelli che hanno regalato all’Italia la vittoria nella prova a squadre, disputata assieme agli altri due azzurrini Ciuti e Ingargiola: qualche difficoltà solo nella semifinale contro gli Usa (vinta 45-40), poi in finale il quartetto italiano ha stracciato la concorrenza della Russia, battuta 45-33. Infine, in Coppa del Mondo Assoluta di sciabola, Rossella Gregorio e Loreta Gulotta non sono state molto incisive nella prova individuale e si sono dovute accontentare di un opaco quinto posto nella prova a squadre.
Intanto il Frascati Scherma comincia a fremere per quello che sarà il primo campionato italiano Assoluto organizzato “in solitaria”. Il club del presidente Paolo Molinari, che ha già da tempo fatto partire la macchina organizzativa della manifestazione che vedrà in pedana i più grandi assi della scherma nazionale, ha pubblicato on line il sito www.assolutischerma.it che sarà la “guida” dell’evento. Sul sito, che è ancora in evoluzione, ci sono informazioni logistiche e alberghiere anche sulle gare che il club organizzerà “in preparazione” all’evento in programma dal 9 al 12 giugno: la prova del campionato italiano Giovani, una del Circuito europeo U23, il memorial Simoncelli e la Coppa Italia regionale.

Cambi di cintura in casa Asd Judo Energon Esco Frascati. E i giovanissimi spopolano a Ostia

Grande festa sabato scorso presso la palestra comunale di Largo Conti di Tuscolo dove si sono svolti i passaggi cintura dell’Asd Energon Esco Judo Frascati. I giovani judoka del sodalizio tuscolano hanno svolto le loro prove alla presenza di un folto pubblico composto da parenti e genitori che hanno potuto constatare i progressi fatti in questa difficile disciplina dai loro ragazzi. Lungo l’elenco degli atleti promossi al grado superiore: hanno ottenuto la cintura bianco-gialla Lorenzo Marchesi, Francesco Bataloni, Valerio Gentile, Niccolò Tandurella, Maxim Leonardo, Nicolò Carsetti, Martina Gascon, Lena Miranda, Alessio Leonetti, Matteo Romani, Samuele Licata, Thomas Mazza, Federico Spagnoli, Simone Flenghi, Marco Carli, Simone Antonelli, Lorenzo e Filippo Liciani, Riccardo Ruzzante, Amy Simby, Sara Alivernini, Gabriele Pacifici, Giulio Tandurella, Davide Vernieri, Flavio Spalletta, Leonardo Iasi, Flaminia Petrini, Valerio Del Bugaro, William Bertini, Graziano Irazza, Emanuele Centioni, Mattia Besi e Filippo Di Giovanni. Cintura gialla invece per Emanuele De Sanctis, Tommaso Ioli, Kevin Rinna, Giacomo Violetti, Giacomo Viti, Giordano Angelini, Laura De Sanctis, Federico Petrini e Diego Arcangeli. Cintura giallo arancio per Alessandro Mancini, Rocco Caramoni, Edoardo Valenziano, Gregorio Loffredo, Chiara Pandolfi, Nilo Virgili, Valeria Memesi, Tommaso Virgili, Elisa Caldarelli e Gianluca Ronzello. Cintura arancio per Leonardo Pigliaceli, arancio-verde per Eveline Van Bemmelen, Ruben Ciranni, Marco Francini e Alessandro Pastizzo, verde per Noemi Van Bemmelen, Niccolò Giorgi, Maia Di Nunzio e Luca Mongardini e infine verde-blu per Priscilla e Zoe Zibellini.
Domenica scorsa, intanto, sedici “mini judoka” dell’Asd Judo Energon Esco Frascati sono stati impegnati al PalaPellicone di Ostia per la Coppa di Natale, manifestazione organizzata dal comitato regionale laziale di judo che ha visto la partecipazione di oltre 700 atleti della classe Fanciulli (nati nel 2006-2007) e Ragazzi (2004-05). I giovanissimi judoka tuscolani sono stati seguiti per l’occasione dai tecnici Lorenzo Ranalli, Mauro Favorini e Roberto Di Nunzio e dal maestro Nicola Moraci. Ottima la prova di tutti gli atleti, ma vanno segnalati i primi posti conquistati nella categoria Ragazzi da Danilo Catania (categoria 36 kg cinture marroni), Edoardo De Pascalis e Flavio Favorini (39 kg, in due gare diverse), Marco Ranucci (42 kg) e Tommaso Virgili (+60 kg), oltre che da Alessandro Pastizzo (45 kg) tra i Fanciulli. Nelle ragazze sono salite sul podio più alto Eveline Van Bemmelen (40 kg) e Priscilla Zibellini (45 kg). Da rimarcare, inoltre, le medaglie d’argento vinte nella categoria Ragazzi da Federico Petrini (30 kg), Cesare Farina (36 kg), Flavio Stoduto (33 kg), Maia Di Nunzio (29 kg) e Chiara Pandolfi (39 kg) e in quella Fanciulli da Luca Mongardini (33 kg), Matteo Cusano (36 kg) e Nilo Virgili (39 kg). Medaglia di bronzo, infine, per Mattia Gemmiti nella categoria 36 kg dei Ragazzi.

Ufficio Stampa

Area comunicazione Asd Judo Frascati