Archivi tag: marino

Mustillo (Partito Comunista): «Da Marino conversione parziale e tardiva»

«Il libro di Marino non dice nulla di nuovo, se non che la sua conversione è stata tardiva.» Così in una nota Alessandro Mustillo, candidato sindaco del Partito Comunista. «Dalle anticipazioni che ne sono state fatte è palese che per anni il sindaco sia stato parte di un sistema di potere, quello del PD a Roma. Perché ha denunciato subito quei fatti? Perché non si è opposto, quando aveva la possibilità e la forza, ai diktat che venivano dal suo partito? Se lo avesse fatto tutta Roma lo avrebbe sostenuto, ma è evidente che Marino ha alzato la testa solo quando è stato scaricato. La sua conversione tardiva non è sufficiente ed è parziale perché non riguarda gli indirizzi politici e economici che hanno caratterizzato la sua giunta. Chi ha portato avanti l’attacco ai diritti dei lavoratori, i piani di privatizzazioni, tagli e politiche antipopolari, non può pretendere di diventare il paladino della giustizia e legare a sé chi vuole rompere realmente con il sistema di potere del PD. Se una parte della sinistra romana intende porsi su questa strada commette l’ennesimo errore e di certo – conclude la nota – noi comunisti non li seguiremo nel suicidio.»

Città di Ciampino, Bardelloni: «Con l’Atletico Marino un derby pieno di emozioni»

di Ufficio Stampa

“Il giorno” è domani (13/2/16 ndr). Il girone C del campionato di serie C2 di calcio a 5 vivrà una tappa molto sentita con il derby tra l’Atletico Marino e il Città di Ciampino. Il tecnico del “City” Mauro Bardelloni non può vivere una vigilia come le altre. «Io sono marinese, ho giocato e allenato l’Atletico Marino e indubbiamente questa partita mi farà vivere grandi emozioni. Allo stesso modo nel nostro gruppo ci sono diversi ragazzi nella mia stessa situazione. Ma una volta entrati in campo bisognerà mettere da parte i sentimenti e giocare nella maniera più lucida possibile, come successo tra l’altro nella sfida d’andata quando giocammo una gara mentalmente perfetta vincendo 2-1». Bardelloni prova a immaginare che tipo di partita sarà il derby. «Io credo a viso aperto, noi certamente andremo con quell’intento. Ottenere un altro risultato positivo, per una squadra come la nostra che viene da cinque vittorie nelle ultime sei partite e che ha perso solo con la seconda della classe, vorrebbe dire far schizzare l’entusiasmo alle stelle. La squadra sta molto bene fisicamente anche se non mi fido dell’Atletico Marino, una compagine che merita sicuramente una classifica migliore di quella attuale per i valori del suo organico».
Nell’ultimo turno il Città di Ciampino ha battuto 5-3 il Palestrina grazie alle doppiette di Cetroni e Gallotti e al gol di Trinca. «Anche in questa sfida siamo incappati in quello che è il problema principale della nostra squadra – dice Bardelloni – vale a dire degli incredibili “black out” che ci vedono inspiegabilmente uscire dalle partite. Col Palestrina eravamo sul 2-0 e stavamo tranquillamente gestendo la gara, ma uno di questi “passaggi a vuoto” mentali ha portato gli avversari a rimontare sul 2-2. Poi la squadra è tornata a giocare come sa e ha vinto bene l’incontro». La chiusura di Bardelloni è sugli obiettivi di classifica dei ciampinesi. «Siamo a cinque punti dalla Forte Colleferro terza e quindi dai play off, ma in questo momento non dobbiamo fare strani voli pindarici. Prima raggiungiamo la quota salvezza e poi penseremo ad altro».

L’As Marino Calcio supera il Fanciulla d’Anzio

Ufficio Stampa AS Marino Calcio

Grazie a una tattica accorta e a una prestazione grintosa e determinata di tutto il collettivo, il Marino di mister Moretti espugna Anzio con il classico risultato di 2- 0, superando un buon Fanciulla d’Anzio. Con questo successo il Marino fa un bel balzo in avanti verso le zone alte della classifica.
“Il successo di questo pomeriggio equivale ad una doppia vittoria perché ottenuta contro una diretta concorrente alla salvezza e su un campo difficilissimo” – dice il capitano Alessandro Bianchini autore di una buona partita – “Anche oggi nonostante le numerose assenze (per l’ingiustizia subita ad Albano ndr) abbiamo dimostrato di essere un grande gruppo. Chi è sceso in campo ha fatto addirittura più di quello che il mister ci chiedeva. Noi comunque continuiamo a volare basso, consapevoli che da oggi dovremo affrontare un ciclo terribile di tre settimane: infatti da domenica prossima affronteremo in sequenza le prime tre della classifica e questo potrà dirci se veramente dobbiamo pensare solo alla salvezza oppure se alzare un po’ più in alto le nostre ambizioni”.
Dopo la rete del vantaggio realizzata da Simone Bianchini (nella foto) con un eurogoal, il Marino ha sofferto il furore agonistico della squadra anziate, che ha giocato un buon calcio e ha bussato un paio di volte alla porta ben difesa dal portiere Troisi, senza tuttavia creare grossi pericoli, eccetto un paio di mischie in area modello rugby. In contropiede, ad inizio ripresa, i biancazzurri hanno trovato la rete della sicurezza con Ivan Maresca, che ha definitivamente archiviato l’incontro. Da questo momento in poi è stato solo un monologo dei ragazzi di Moretti che in almeno tre clamorose occasioni avrebbero potuto rendere il risultato più rotondo, ma va benissimo così.
E da domenica prossima torneranno disponibili Maranella, Gitto, Matrullo, De Nicola, Marianelli e Santiamantini.