Archivi tag: massimina

Under 17, Massimina-Petriana Calcio. Paura in campo per un calciatore di casa

di Ufficio Stampa Petriana Calcio

Oggi si è giocata la seconda giornata di campionato per i ragazzi di mister Fontana. Il calcio giocato però è passato in secondo piano: ad un quarto d’ora dal termine, dopo un durissimo scontro di gioco a metà campo, testa contro testa, un calciatore del Massimina, Roberto Tucci, è rimasto a terra privo di sensi.




Continua la lettura di Under 17, Massimina-Petriana Calcio. Paura in campo per un calciatore di casa

Emiliano Evangelista – Aurelio: finalmente la firma

di Michelangelo Ottaviano

E’ arrivata pochi giorni fa la firma che lega Emiliano Evangelista alla società sportiva Aurelio F.A. Dopo un lungo corteggiamento da parte del ds Mauro Marinelli, il classe 2002 ha firmato per i granata.
Lo scorso anno, in forza al Massimina, il giovane centrocampista centrale ha totalizzato ben 28 presenze su 30, segnando un goal.
Un giocatore importante per mister Simone Marinelli, che andrà a rinforzare ulteriormente una rosa già pronta e competitiva per la categoria Allievi Elite fascia B.

Massimina, la parola al DS Luigi Porcelli: “Stiamo lavorando sodo”

È ormai entrata nel vivo la stagione del Massimina, siamo a fine ottobre ed a via Casale Lumbroso si lavora sempre con maggior intensità. Uno dei più indaffarati è ovviamente il direttore sportivo della società, Luigi Porcelli, che ci presenta una piccola panoramica di quanto i vari gruppi impegnati hanno fatto finora: “Con i 2003 siamo stati un po’ sfortunati: nella gara d’esordio abbiamo dovuto incontrare la Lazio, abbiamo retto per venti minuti ma poi tutta la loro maggiore qualità è venuta fuori e si sono presi di forza la partita, nel match interno con il Ladispoli invece ce la potevamo giocare ampiamente, ma dopo un quarto d’ora siamo rimasti in dieci ed il tutto si è fondamentalmente deciso lì. Stiamo comunque lavorando per affrontare al meglio le gare che verranno”. Discorso diverso invece per quanto riguarda i ragazzi del 2002: “Sono molto soddisfatto di quanto la squadra ha dimostrato fino ad adesso, quasi addirittura sorpreso considerando che il gruppo è stato completamente rinnovato rispetto all’anno passato. Per esempio nella giornata passata in casa di una big come il Tor di Quinto abbiamo avuto per tre quarti di gara il match in pugno, loro poi hanno trovato un euro goal che gli ha permesso di vincere ma non penso che senza quel tiro da trenta metri ce l’avrebbero fatta ad aggiudicarsi la gara. Meritavamo almeno il pareggio, e forse qualcosa in più”. Si passa quindi a parlare dei due gruppi degli Allievi. “Anche i risultati ottenuti dai 2001 – pure loro un gruppo quasi nuovo – li posso considerare come una sorpresa: nel primo match contro l’SFF Atletico abbiamo giocato molto bene creando tantissime occasioni da rete, abbiamo vinto per 3-0 ma il risultato sarebbe potuto essere ben più rotondo, contro la Pescatori Ostia invece siamo stati sfortunati e puniti da degli episodi dubbi”. “Il gruppo dei 2000 infine dovrà essere rinforzato” conclude Porcelli “stiamo lavorando per questo, diverse società vicine a noi ci stanno aiutando a proposito”.

Il Massimina Scuola Calcio d’Elite: il club festeggia il prestigioso riconoscimento con Fiore e Corradi

Due settimane fa è giunta l’ufficialità ed è arrivato il momento di festeggiare tutti quanti insieme. Si terrà domani pomeriggio la grande festa organizzata dal Massimina per celebrare il riconoscimento di Scuola Calcio d’Elite conferito alla società gialloblu dalla Figc. Un premio che rappresenta lo specchio dell’ottimo lavoro portato avanti dalla rinnovata società guidata dal presidente Attilio Nicastro.

La festa. Due ore di gioco, di premiazioni e di socializzazione. A partire dalle 16.45 il San Gabriele si riempirà di circa 100 bambini: “Nel corso della festa – spiega il responsabile della Scuola Calcio Valerio De Carli – vivremo un pomeriggio di gioco e divertimento. Verrano coinvolti tutti i bambini della scuola calcio fino alla classe 2010. Abbiamo trovato il modo di far partecipare anche i 2003, che ricopriranno il ruolo di tutor dei più piccoli, che accompagneranno nel corso dei vari giochi previsti. Un modo per responsabilizzare i ragazzi che l’anno prossimo inizieranno il percorso dell’agonistica”. Non solo la festa della scuola calcio, ma anche il giusto contesto per premiare i ragazzi più virtuosi all’interno del progetto Vado bene a Scuola e gioco a calcio… si può fare. “E’ un progetto che abbiamo intrapreso ad inizio anno – prosegue De Carli – per porre attenzione anche all’aspetto scolastico dei ragazzi. Ma è anche un modo per dimostrare alle famiglie che è possibile ottenere buoni risultati a scuola senza la necessità di privarli dello sport. Domani, quindi, premieremo i tre bambini che hanno ottenuto i voti migliori a scuola, collezionando anche meno assenze nel corso degli allenamenti”. Padrini della manifestazione saranno due grandi ex calciatori: Stefano Fiore e Bernardo Corradi: “Saranno loro a premiare i bambini. Fiore ha già collaborato con noi. La loro presenza serve a dimostrare ai più piccoli come anche i grandi campioni abbiano iniziato la loro carriera dal basso”.

Quartiere. La festa di domani rappresenta un nuovo appuntamento di aggregazione anche per tutto il quartiere Massimina: “Un obiettivo importante che ci siamo posti – conclude De Carli – è di far capire al quartiere che la società ha intrapreso un nuovo percorso. La squadra e il centro sportivo devono rappresentare un punto di aggregazione, non solo il sabato e la domenica con le partite, ma anche in mezzo alla settimana con gli allenamenti. Un modo anche per far capire che siamo interessati al bambino nella sua globalità e non solo in quelle ore che passano al campo”.

FC Massimina, Tino: «Dobbiamo ragionare di gara in gara»

di Ufficio Stampa
Simone Tino è subentrato a mister Spogani da due settimane alla guida dei Giovanissimi Fascia B Elite del Massimina. Due gare nelle quali il neo tecnico gialloblu ha ottenuto una vittoria ed un pareggio consolidando la quinta posizione in classifica. Un passaggio di consegne non dei più facili, visto il rapporto che si era instaurato tra Spogani e il gruppo dei 2002: “La squadra era scossa – spiega Tino – per il cambio di allenatore. Con il passare del tempo le cose sono certamente migliorate, anche perché ho trovato dei ragazzi totalmente disponibili nei miei confronti. Già nella la gara contro il DLF Civitavecchia si è vista la compattezza del gruppo. Un bel gruppo e con il morale alto”. Un lavoro appena iniziato per mister Tino, che cercherà di ottenere l’obiettivo primario della salvezza: “Siamo a buon punto. Ai ragazzi ho detto sin dal primo giorno che dobbiamo ragionare gara per gara fino all’ultimo, per fare il meglio possibile. Alla fine del campionato vedremo quello che saremo riusciti ad ottenere”.
Sosta di lavoro. Il campionato dei 2002 osserverà ora due settimane di pausa. Una sosta provvidenziale per permettere al tecnico di lavorare con la sua nuova squadra. “Queste due settimane – conclude Tino – mi daranno la possibilità di conoscere al meglio i miei giocatori. Ne approfitteremo per giocare anche qualche amichevole, in modo da poter recuperare qualche infortunato e di dare spazio anche a coloro che hanno giocato di meno. L’importante sarà mantenere sempre alta la concentrazione fino al termine del campionato”.